Ambiente urbano: al via il programma sperimentale per la Riforestazione Urbana, per le città metropolitane. Termine di presentazione delle proposte il 20 luglio 2021

È stato pubblicato l’avviso pubblico sul ‘Programma Sperimentale per la Riforestazione Urbana’ (come previsto dal decreto ministeriale del 9 ottobre 2020), con il quale è stato avviato il finanziamento del programma che ha ad oggetto la messa a dimora di alberi, compresi gli impianti arborei da legno di ciclo medio e lungo, il reimpianto e la selvicoltura ovvero la creazione di foreste urbane e periurbane, nonché la manutenzione successiva all’impianto.

Sono stati stanziati euro 18 milioni per l’anno 2021 per finanziare le proposte progettuali che verranno presentate dalle città metropolitane. Ciascuna città metropolitana, può presentare fino ad un massimo di 5 progetti, che redige o seleziona, tenendo conto, oltre che dei requisiti di ammissibilità, in particolare, della valenza ambientale e sociale dei medesimi, del livello di riqualificazione e di fruibilità dell’area oggetto dell’intervento, dei livelli di qualità dell’aria e della localizzazione nelle zone oggetto delle procedure di infrazione comunitaria. Ai fini della localizzazione degli interventi, sono considerati ambiti di attuazione preferenziale i territori delle città metropolitane ricompresi nelle zone interessate dalle procedure di infrazione.

È previsto un limite massimo del finanziamento per ciascun progetto presentato dalle Città metropolitane, pari a 500mila euro.

In base a quanto previsto dal decreto del ministero dell’Ambiente del 9 ottobre 2020, le priorità della progettazione degli interventi sono: assicurare la tutela della biodiversità, l’aumento della superficie delle infrastrutture verdi e il miglioramento della funzionalità ecosistemica e incrementare la salute e il benessere dei cittadini.

Una volta approvato, il progetto riceverà il 20% a titolo di anticipo, a seguito della comunicazione di avvio dei lavori, poi il 50% alla presentazione dello stato di avanzamento per almeno la metà delle opere finanziate ed eseguite, a fronte della presentazione di specifici documenti attestanti la contabilità, la fatturazione, la relazione di sintesi e la documentazione fotografica.

Infine, il restante 30% alla presentazione del certificato di regolare esecuzione e atto di collaudo delle opere realizzate, con allegata contabilità, fatturazione, documentazione fotografica, copia dei certificati di provenienza delle specie vegetali.

Il termine ultimo per la presentazione delle proposte scade alle ore 12.00 del 20 luglio 2021.

da minambiente.it

2021-03-16_27400_avv_pubblico_progr_riforestaz_urbana

avviso_riforestazione_1

 

Precedente

Pubblica Amministrazione: come cambiano i concorsi, slide del Dipartimento della Funzione Pubblica. Al via il concorso per 2.800 assunzioni al sud

Successivo

“La gestione delle ciclovie”, la guida con le best practice italiane ed europee. Concluso il progetto EDUMOB