Giovani e legalità. Un protocollo d’intesa per la promozione e formazione della cultura della legalità

Siglato il 20 maggio il protocollo d’intesa tra Anac, Presidenza del Consiglio dei Ministri, Ministro della Giustizia, Ministero dell’Istruzione, Ministero dell’Università e della Ricerca, Consiglio Superiore della Magistratura, Direzione Nazionale Antimafia e antiterrorismo e Libera Università Internazionale degli Studi Sociali Guido Carli (LUISS).

Con il progetto le parti si impegnano a promuovere un programma pluriennale di attività, realizzabili nell’ambito delle “Attività di sensibilizzazione e formazione nelle scuole per promuovere la cultura della legalità”, con particolare riferimento alle aree svantaggiate del Paese. In particolare, con percorsi di educazione e formazione che prevedano seminari e attività di educazione alla legalità nelle scuole e nei servizi minorili della Giustizia, appositi pacchetti formativi/informativi, e tutoring per la scelta e l’accesso ai percorsi universitari. La promozione del senso civico tra le giovani generazioni anche tramite la creazione di specialisti nella pianificazione e la programmazione di attività didattiche sui temi della legalità e della corresponsabilità. Il programma si estende anche ai minorenni e giovani in carico ai servizi minorili della Giustizia.

da anticorruzione.it

ANAC, DIA, CSM, GOVERNO, LUISS-Rinnovo protocollo Progetto Legalità

Precedente

Rifiuti abbandonati. Per il TAR è illegittima l’Ordinanza contingibile e urgente di un Sindaco per rimuoverli

Successivo

Zaki. Ricci, prosieguo detenzione è schiaffo a diritti civili e democrazia, Governo dia a Patrick cittadinanza italiana