Corte Costituzionale. Incentivi all’esodo, Regioni e Province autonome cedono il passo alla contrattazione collettiva

Le Regioni e le Province autonome non possono adottare misure di incentivazione per la cessazione dal servizio anticipata rispetto al termine per il conseguimento della pensione. Ciò vale anche se si tratta di norme programmatiche e non immediatamente applicative e finalizzate a favorire il ricambio generazionale. Il lavoro pubblico contrattualizzato è, infatti, riconducibile all’ordinamento civile (articolo 117, comma 2, lettera l), materia cioè di competenza statale.

Corte_Costituzionale_sentenza_n_62_2019

Precedente

Corte Costituzionale. Rottamazione fuori dalla sentenza-riscossione

Successivo

Corte dei Conti. La mobilità volontaria non vale per il turn over