Oggi i Sindaci hanno detto…

ADN Kronos, lunedì 21 settembre 2020 CORONAVIRUS: OPERATORE SCOLASTICO POSITIVO NEL NUORESE, SLITTA RIAPERTURA SCUOLE =  ADN0105 7 CRO 0 ADN CRO RSA        CORONAVIRUS: OPERATORE SCOLASTICO POSITIVO NEL NUORESE, SLITTA RIAPERTURA SCUOLE =        Cagliari, 21 set. (Adnkronos) – Il sindaco di Bari Sardo (comune della  Provincia di Nuoro), Ivan Mameli, ha disposto, temporaneamente e in   via precauzionale, il rinvio dell’inizio dell’attività didattica di   tutte le scuole del territorio comunale dopo che un operatore   dell’Istituto Statale Comprensivo è risultato positivo al Coronavirus.        “Il provvedimento, spiega il sindaco, è stato assunto a salvaguardia   della salute degli alunni e del personale docente e non docente e ha   carattere esclusivamente prudenziale, per scongiurare e prevenire il   diffondersi di eventuali contagi, essendo volontà dell’Amministrazione  Comunale garantire una riapertura dei plessi scolastici e l’avvio   dell’attività didattica delle Scuole di Bari Sardo in assoluta   sicurezza”. L’apertura delle scuole in Sardegna è prevista da domani,   22 settembre.        (Zoc/Adnkronos)  ISSN 2465 – 1222  21-SET-20 09:21  NNNN – – – – – – – – – – – – – – – – – – – –  NOVA NAZIONALE, lunedì 21 settembre 2020 Pesaro: sindaco Ricci, citta’ esempio di mobilita’ sostenibile  NOVA0095 3 POL 1 NOV AMB  Pesaro: sindaco Ricci, citta’ esempio di mobilita’ sostenibile  Roma, 21 set – (Nova) – “La citta’ di Pesaro come grande  esempio nazionale di mobilita’ sostenibile”. Cosi’ su  Facebook il sindaco Matteo Ricci ha commentato il servizio  di Presa diretta andato in onda ieri su Rai3. “Dobbiamo  cogliere l’occasione della crisi dovuta al Covid – ha  proseguito Ricci – per ridisegnare le nostre citta’ in  maniera sempre piu’ sostenibile, grazie a contributi e  incentivi a favore della popolazione e del vivere ‘green’.  Noi a Pesaro abbiamo gia’ investito da anni su questa  politica con eccellenti risultati”, ha concluso il sindaco.  (Ren)  NNNN – – – – – – – – – – – – – – – – – – – –  ANSA NAZIONALE, lunedì 21 settembre 2020 Coronavirus:focolaio Polignano, 101 casi; obbligo mascherina  ZCZC2462/SXB  XCI20265010689_SXB_QBXB  R CRO S0B QBXB  Coronavirus:focolaio Polignano, 101 casi; obbligo mascherina     (ANSA) – BARI, 21 SET – Il numero dei residenti a Polignano  contagiati dal Coronavirus sale a 101, rispetto ai 90 dello  scorso 17 settembre: a riferirlo e’ il sindaco Domenico Vitto. Si  tratta di positivita’ legate al focolaio all’interno dell’azienda  Sop che l’Asl Bari ha comunicato di aver circoscritto. Come  precisa Vitto, il dato sui contagi e’ stato trasmesso dalla  Prefettura. “Tutti i casi – prosegue il sindaco – riguardano  dipendenti dell’azienda al centro del focolaio o contatti  stretti”. Per questo motivo, Vitto ha deciso di prorogare  l’ordinanza che obbliga ad indossare sempre la mascherina quando  si e’ fuori dalle proprie abitazioni e che impone a tutti gli  esercizi commerciali di chiudere le attivita’ non oltre le 00,30.  “Ho deciso di prorogare l’ordinanza fino a giovedi’ – spiega il  sindaco – considerata la fase delicata che stiamo affrontando.  Invito ancora una volta tutti al rispetto delle regole anti  contagio, regole di buonsenso che possono fare la differenza”.  (ANSA).       YD9-LF  21-SET-20 11:10 NNNN – – – – – – – – – – – – – – – – – – – –  ANSA NAZIONALE, lunedì 21 settembre 2020 Coronavirus: 17 casi in centro accoglienza del Pisano  ZCZC2490/SXB  XCI20265010697_SXB_QBXB  R CRO S0B QBXB  Coronavirus: 17 casi in centro accoglienza del Pisano  Tutte donne, gia’ trasferite in alberghi sanitari     (ANSA) – PISA, 21 SET – Diciassette ospiti, tutte donne, di  un centro di accoglienza di Bientina, nel Pisano, sono positive  al Covid e sono gia’ state trasferire in alberghi sanitari di  Pisa e Livorno. La notizia e’ stata riportata dalla stampa locale  e confermata dalla Asl Toscana nord ovest. La struttura dove si  e’ verificato il cluster, assicurano dal Comune, “si trova in una  zona isolata e fuori dal centro abitato e non ci sono rischi per  gli abitanti del paese”.  “Ora – spiega il sindaco di Bientina,  Dario Carmassi – il centro di accoglienza e’ vuoto ed e’ gia’ stato  sigillato e sanificato dalla cooperativa che lo gestisce per  conto della prefettura”.     Il Cas, attivo da circa un anno e mezzo, ospita solo migranti  donne, per lo piu’ di origine nigeriana. Sono allo studio le  cause che possano avere determinato il cluster, ma non vi sono  certezze in merito. Anche tutti gli operatori della cooperativa  che gestisce il centro (ha in gestione anche un altro centro a  Vicopisano) sono attualmente in quarantena e in attesa di  effettuare i tamponi o si riceverne la risposta. (ANSA).       YG7-CG  21-SET-20 11:13 NNNN – – – – – – – – – – – – – – – – – – – –  ANSA NAZIONALE, lunedì 21 settembre 2020 Coronavirus: sindaco chiude scuole a Piana degli Albanesi  ZCZC2532/SXB  XCI20265010710_SXB_QBXB  R CRO S0B QBXB  Coronavirus: sindaco chiude scuole a Piana degli Albanesi     (ANSA) – PALERMO, 21 SET – Il sindaco di Piana degli Albanesi  (Pa) ha chiuso le scuole dopo che e’ stato registrato il primo  caso positivo al Covid19. Si tratta di un giovane asintomatico  entrato in contatto, per ragioni legate al suo lavoro, con una  persona positiva. Anche i familiari del giovane sono stati gia’  sottoposti al tampone e sono risultati negativi. A Piana e’ stata  arrivata la task force dell’Asp per il tracciamento dei contatti  avuti dal ragazzo e per l’esecuzione dei tamponi i cui risultati  si avranno nei prossimi giorni. Il sindaco ha firmato  l’ordinanza sindacale con la quale impone alcune limitazioni  alle attivita’ commerciali e alle scuole. Per le attivita’ di bar,  pub, pizzerie, sale giochi, sale scommesse e locali assimilati,  di palestre, impianti sportivi e scuole di ballo, l’orario di  chiusura e’ fissato per le ore 22. Le pizzerie ed esercizi di  vendita cibi cotti, dopo le ore 22, possono effettuare servizio  di asporto ed a domicilio. (ANSA).       Y93-FK  21-SET-20 11:18 NNNN – – – – – – – – – – – – – – – – – – – –  z ANSA SARDEGNA, lunedì 21 settembre 2020 Coronavirus: sale numero positivi a Nuoro,altri 2 a Orgosolo  ZCZC2697/SXR  OCA20265010758_SXR_QBXQ  R CRO S45 QBXQ  Coronavirus: sale numero positivi a Nuoro,altri 2 a Orgosolo  Pazienti seguiti dall’Usca, Orune ancora sorvegliato speciale     (ANSA) – NUORO, 21 SET – Ci sono quattro nuovi casi di  positivita’ al covid 19 a Nuoro e ora il bilancio sale a 40  persone contagiate. Ne da notizia attraverso un comunicato il  sindaco Andrea Soddu. “A Nuoro sono stati accertati nel fine  settimana quattro nuovi positivi al covid e ci sono altre 6  persone in isolamento – scrive il primo cittadino – I pazienti  sono seguiti dal personale dell’Usca. Al momento sono 40 i casi  di positivita’ registrati in citta'”.  Sale anche il bilancio dei contagiati anche a Orgosolo, 29 i  positivi. “L’Ats ci ha segnalato altri due casi accertati di  covid 19 – spiega il sindaco Dionigi Deledda attraverso un  comunicato – e c’e’ un’altra persona in quarantena. Il servizio  di igiene pubblica ha avviato l’indagine epidemiologica per  ricostruire l’eventuale catena di contagio”.  Deledda gia’ dai primi di settembre aveva emanato una ordinanza  con l’obbligo delle mascherine h24 anche all’aperto nel paese  barbaricino. nei giorni scorsi e’ arrivata una altra misura  restrittiva: con una altra ordinanza ha stabilito la chiusura di  bar e ristoranti alle 22.  Sempre nel nuorese continua ad essere sorvegliato speciale il  paese di Orune, dove i positivi al Covid 19 hanno toccato quota  30. (ANSA).       YEO-FOI  21-SET-20 11:35 NNNN – – – – – – – – – – – – – – – – – – – –  NOVA NAZIONALE, lunedì 21 settembre 2020 Coronavirus: in Sardegna aumentano casi di contagio ad Alghero e Nuoro  NOVA0124 3 POL 1 NOV CRO INT  Coronavirus: in Sardegna aumentano casi di contagio ad Alghero e Nuoro  Cagliari, 21 set – (Nova) – Allarme ad Alghero e Nuoro per  l’aumento dei casi di contagio al Covid-19 nelle due citta’  sarde. Ad Alghero sono complessivamente venti i positivi e  32 le persone che si trovano in sorveglianza attiva. Il  sindaco, Mario Conoci, ha chiesto alla cittadinanza di ”  aumentare il senso di responsabilita’ nell’usare le  precauzioni avendo coscienza che le istituzioni sanitarie  stanno gestendo per il meglio la situazione”. Nella citta’  del nord Sardegna sono iniziati i controlli da parte  dell’ATS in vista della ripresa dell’anno scolastico. Da  oggi i docenti e il personale potranno effettuare i test  sierologici a Fertilia, presso la Guardia medica turistica  in piazza Venezia Giulia e presso il complesso di Rizzeddu,  a Sassari. A Nuoro, invece, si registrano altri quattro casi  contagio che fanno salire a quaranta le persone positive al  Coronavirus che vengono seguite a domicilio dal personale  dell’Usca. La Assl ha anche comunicato che altre sei persone  che non risultano positive si trovano in isolamento  domiciliare per essere venute in contatto con soggetti  positivi o perche’ rientrate da zone a rischio. (Rsc)  NNNN – – – – – – – – – – – – – – – – – – – –  ADN Kronos, lunedì 21 settembre 2020 CORONAVIRUS: GERMANIA, BAVIERA VERSO OBBLIGO MASCHERINE IN PIAZZA =  ADN0349 7 EST 0 ADN EST NAZ        CORONAVIRUS: GERMANIA, BAVIERA VERSO OBBLIGO MASCHERINE IN PIAZZA =        Monaco, 21 set. (Adnkronos/Dpa) – Le autorità bavaresi stanno   considerando la possibilità di rendere obbligatorio l’uso delle   mascherine nelle piazze a Monaco e in altre zone della regione   considerate potenziali focolai. Ad annunciarlo è stato il governatore   della regione, Markus Soeder, facendo riferimento, in un intervento   alla radio, a “zone in cui il distanziamento non può essere osservato   o dove non si desidera osservarlo”.        Il governo bavarese ne discuterà con le autorità di Monaco, ha poi   aggiunto, sottolineando che il sindaco Dieter Reiter “è dalla nostra   parte”. Parlando delle immagini sui raduni per i festeggiamenti a   Monaco nel fine settimana di inizio dell’Oktoberfest – annullata   quest’anno per via del Coronavirus – Soeder ha usato il termine   “inquietanti”. Il Robert Koch Institut ha recensito sabato 2.297 nuovi  casi di contagio, il numero più alto da aprile.        (Ses/Adnkronos)  ISSN 2465 – 1222  21-SET-20 11:55  NNNN – – – – – – – – – – – – – – – – – – – –  AGI, lunedì 21 settembre 2020 Scuola: caso Covid, riapertura rinviata a Barisardo (Nuoro) (2)=  AGI0219 3 CRO 0 R01 /  Scuola: caso Covid, riapertura rinviata a Barisardo (Nuoro) (2)=  (AGI) – Nuoro, 21 set.  – “Il caso dell’operatore positivo, che  ci e’ stato comunicato due giorni fa dall’Assl,  l’Area  socio-sanitaria, di Lanusei”, spiega Mameli, “impone un’analisi  e una valutazione della situazione e, quindi, il rinvio  dell’inizio delle lezioni. Questo, in modo da riaprire la scuola  in totale sicurezza, sia a beneficio degli alunni, sia del  personale che opera nell’istituto comprensivo del nostro  comune”.  Gli istituti interessati all’ordinanza del sindaco sono la  scuola dell’infanzia, la primaria e la secondaria di primo  grado. La positivita’ di un operatore scolastico al coronavirus  e’ emersa dopo che sono stati disposti test sierologici per  insegnanti e personale ausiliario dalla stessa Assl di Lanusei.  La persona interessata e’ stata immediatamente messa in  quarantena e viene seguita in maniera costante dal servizio di  Igiene pubblica dell’Assl.  Quanto all’ordinanza di rinvio della ripresa delle lezioni, il  sindaco spiega che “si tratta di un provvedimento esclusivamente  prudenziale per evitare l’eventuale diffondersi del contagio”.  “La ripresa della scuola”, precisa Mameli, “sara’ stabilita’ e  comunicata con un successivo provvedimento”. (AGI)Nu2/Rob  211200 SET 20  NNNN – – – – – – – – – – – – – – – – – – – –  AGI, lunedì 21 settembre 2020 Scuola: caso Covid, riapertura rinviata a Barisardo (Nuoro) =  AGI0218 3 CRO 0 R01 /  Scuola: caso Covid, riapertura rinviata a Barisardo (Nuoro) =  (AGI) – Nuoro, 21 set. – A Barisardo, in Ogliastra, viene  rinviato a data da destinarsi l’avvio dell’anno scolastico, che  scatta domani in tutta la Sardegna. Lo slittamento e’ dovuto a  un caso di Covid-19 accertato nei giorni scorsi tra il personale  dell’istituto comprensivo del paese della provincia di Nuoro. La  decisione e’ stata assunta con un’ordinanza dal sindaco, Ivan  Mameli. (AGI)Nu2/Rob (Segue)  211200 SET 20  NNNN – – – – – – – – – – – – – – – – – – – –  AGI, lunedì 21 settembre 2020 Coronavirus: a Gela vigili urbani positivi,anche studenti e prof =  AGI0239 3 CRO 0 R01 /  Coronavirus: a Gela vigili urbani positivi,anche studenti e prof =  (AGI) – Caltanissetta, 21 set. – Il Comando di polizia  municipale di Gela rischia di diventare un focolaio dopo il caso  positivo al Covid-19 del vigile urbano. Dopo i primi tamponi  effettuati, cinque sono risultati positivi ed ora si trovano in  isolamento domiciliare. Sono risultati positivi al coronavirus  anche alcuni congiunti tra cui il figlio di uno dei vigili.  “Abbiamo adottato tutti i protocolli – afferma il dirigente  scolastico Rita Cardamone – in questo momento ci sono i compagni  di classe in isolamento e anche i docenti che hanno avuto  contatti con lo studente durante le due giornate di scuola”. La  campanella, infatti, e’ suonata giovedi’ scorso e lo studente e’  stato sempre presente prima della comunicazione della  positivita’ al Covid-19. In isolamento domiciliare, quindi, ci  sono 14 studenti e 5 docenti. Nel frattempo il sindaco Lucio  Greco, i componenti della giunta e lo staff si sono sottoposti a  tampone rinofaringeo. Tampone anche per tutti gli agenti della  polizia municipale. Fissato un incontro del sindaco con i  componenti del Centro operativo comunale. (AGI)Cl2/Mrg  211217 SET 20  NNNN – – – – – – – – – – – – – – – – – – – –  z ANSA TOSCANA, lunedì 21 settembre 2020 Coronavirus: sindaco Vecchiano, positivo alunno a elementare  ZCZC3045/SXR  OFI20265010871_SXR_QBXX  R CRO S57 QBXX  Coronavirus: sindaco Vecchiano, positivo alunno a elementare     (ANSA) – VECCHIANO (PISA), 21 SET – Un alunno di una scuola  elementare di Migliarino Pisano, nel comune di Vecchiano (Pisa),  e’ risultato positivo al Covid-19. Lo ha annunciato ieri sera  attraverso la sua pagina facebook, il sindaco Massimiliano  Angori, che e’ anche presidente della Provincia di Pisa.      “Abbiamo avuto la notizia di un caso di positivita’ al  Covid19 alla scuola primaria statale di Migliarino, tra gli  alunni ed e’ subito scattato il protocollo previsto in questi  casi – ha precisato -. La dirigente scolastica, Sonia  Pieraccioni, ha prontamente fornito alla Asl i nominativi di  tutti gli alunni e le insegnanti venuti a contatto col caso  positivo individuato”.  Insegnanti e alunni, ha proseguito Angori, sono gia’ “stati posti  in quarantena cautelativa in attesa di effettuare il tampone che  e’ gia’ stato opportunamente prenotato”. “Preciso – ha concluso  Angori- che il caso positivo in questione mancava da scuola gia’  da mercoledi’ scorso, e che gli spazi scolastici sono stati  sottoposti a sanificazione alla fine della scorsa settimana in  vista delle operazioni di voto, dal momento che il plesso e’  anche seggio elettorale. I locali scolastici saranno adesso  sottoposti a nuova sanificazione prima della ripresa delle  lezioni: nei prossimi giorni l’Istituto comprensivo ‘Daniela  Settesoldi’ fornira’ puntuali e adeguati informazioni e  aggiornamenti circa la ripartenza delle attivita’ didattiche”.  (ANSA).       YG7-CRM  21-SET-20 12:24 NNNN – – – – – – – – – – – – – – – – – – – –  ANSA NAZIONALE, lunedì 21 settembre 2020 Elezioni:ritardi igienizzazione seggi, sindaco si scusa+RPT+  ZCZC3159/SXB  XCI20265010908_SXB_QBXB  R CRO S0B QBXB  Elezioni:ritardi igienizzazione seggi, sindaco si scusa+RPT+  (Ripetizione con titolo corretto della notizia delle 12.04)     (ANSA) – BARI, 21 SET – Un ritardo di circa un’ora e mezza si  e’ registrato ieri sera per la igienizzazione dopo la chiusura di  sette seggi di Bari nei plessi scolatici Anna Frank e  Michelangelo. I componenti delle sezioni, presidente e  scrutatori, hanno dovuto aspettare ben oltre la fine delle  operazioni di voto alle 23 per una incomprensione sulla  igienizzazione delle sezioni.  Il personale addetto, 40 squadre per i 120 plessi dove hanno  sede le 345 sezioni, ha igienizzato le sezioni come da  protocollo – pulendo le superfici con soluzioni idroalcoliche –  ma in alcuni casi lo ha fatto prima ancora della chiusura del  voto fissata alle 23 perche’ non c’erano piu’ elettori in attesa.  Nei sette seggi invece, per un errore di comunicazione, pur  notando la precedente igienizzazione, dopo la chiusura delle  operazioni di voto si attendeva la piu’ profonda sanificazione,  che pero’ il protocollo non prevede. Il malinteso ha costretto  alcuni di loro a restare nelle sezioni anche fino all’una.  Il sindaco di Bari, Antonio Decaro, questa mattina e’ andato  personalmente nelle sette sezioni delle due scuole a scusarsi  per il disguido. (ANSA).       LF  21-SET-20 12:38 NNNN – – – – – – – – – – – – – – – – – – – –  ADN Kronos, lunedì 21 settembre 2020 SCUOLA: COMUNE TARANTO, POSTICIPO INIZIO LEZIONI PER ISTITUTI CHE HANNO OSPITATO SEGGI =  ADN0459 7 CRO 0 ADN CRO RPU        SCUOLA: COMUNE TARANTO, POSTICIPO INIZIO LEZIONI PER ISTITUTI CHE HANNO OSPITATO SEGGI =        Taranto, 21 set. (Adnkronos) – Il sindaco di Taranto Rinaldo Melucci,   nella giornata di domani, predisporrà una ordinanza volta a   posticipare l’avvio dell’anno scolastico 2020-21 al prossimo lunedì 28  settembre, esclusivamente per gli istituti di ogni ordine e grado del   territorio comunale che hanno ospitato seggi elettorali. Il   provvedimento, richiesto da numerosi dirigenti scolastici e concordato  con l’Ufficio Scolastico Regionale per la Puglia – Ambito Territoriale  di Taranto, mira a consentire ai plessi interessati dalla tornata   elettorale più serene ed ordinate operazioni di ripristino dei luoghi   deputati alla didattica. Della decisione è stata informata la   Prefettura di Taranto.        (Pas/Adnkronos)  ISSN 2465 – 1222  21-SET-20 13:03  NNNN – – – – – – – – – – – – – – – – – – – –  ANSA NAZIONALE, lunedì 21 settembre 2020 Scuola: avvio slitta al 29 a Olbia, test Covid da finire  ZCZC3564/SXB  XCI20265011048_SXB_QBXB  R CRO S0B QBXB  Scuola: avvio slitta al 29 a Olbia, test Covid da finire  Ordinanza Sindaco, rinvio per garantire anno sicuro     (ANSA) – OLBIA, 21 SET – L’avvio delle attivita’ scolastiche  delle scuole pubbliche di Olbia dell’infanzia e di primo e  secondo grado (scuole materne, elementari, medie inferiori e  medie superiori) e’ posticipato al 29 settembre per permettere il  completamento dei test sierologici sul personale scolastico. Lo  ha deciso il sindaco Settimo Nizzi.  “Abbiamo appena emesso un’ordinanza per posticipare alla  prossima settimana l’apertura delle scuole pubbliche. Tale  circostanza si rende necessaria per attendere il completamento  dei test sierologici da parte dell’ASSL di Olbia nei confronti  del personale docente e non docente. – afferma il sindaco  Settimo Nizzi – Dispiace dover procedere in questo senso, ma e’  di fondamentale importanza garantire un inizio di anno sicuro ai  nostri ragazzi e alle loro famiglie”. (ANSA).       FOI  21-SET-20 13:33 NNNN – – – – – – – – – – – – – – – – – – – –  9COL, lunedì 21 settembre 2020 CORONAVIRUS, CONSIGLIERI JOHNSON: COSI’ A OTTOBRE 50MILA CASI AL GIORNO (2)  9CO1105952 4 EST ITA R01           CORONAVIRUS, CONSIGLIERI JOHNSON: COSI’ A OTTOBRE 50MILA CASI AL GIORNO (2)  (9Colonne) Londra, 21 set – I dati della pandemia evidenziano un costante aumento dei casi e delle vittime. Nella giornata di sabato sono stati registrati 3.899 casi di coronavirus mentre i morti sono stati 18. L’Inghilterra è il paese maggiormente colpito con 3.279 casi, seguono la Scozia con 245, il Galles con 199 e l’Irlanda del Nord con 176 casi. Il consigliere scientifico del governo, Patrick Wallace, ha spiegato che mentre la malattia avanza si registra un aumento dell’età media dei positivi, “ci aspettiamo di vedere un aumento dei ricoveri che porterà ad un aumento dei decessi”, ha detto. Il segretario alla Salute, che nel pomeriggio parlerà alla Camera dei comuni, questa mattina ospite di un programma televisivo, ha evidenziato come questa pandemia “prospera in quei momenti che rendono la vita degna di essere vissuta socializzando, quando le persone si avvicinano l’una all’altra. È allora che tende a trasmettersi e quindi dobbiamo stare attenti a questo”. Molto preoccupato per la situazione di Londra è il sindaco Sadiq Khan che ha esortato il governo a prendere ulteriori decisioni per la capitale: “È sempre più probabile che saranno presto necessarie ulteriori misure per rallentare la diffusione del virus”, ha detto. (rad)   211352 SET 20  – – – – – – – – – – – – – – – – – – – –  ADN Kronos, lunedì 21 settembre 2020 CORONAVIRUS: CASI A GELA, SINDACO ‘NO ALLARMISMO MA GUARDIA ALTA’ =  ADN0616 7 CRO 0 ADN CRO RSI        CORONAVIRUS: CASI A GELA, SINDACO ‘NO ALLARMISMO MA GUARDIA ALTA’ =        Palermo, 21 set. (Adnkronos) – “Non creiamo allarmismo e   preoccupazione”. Lo dice il sindaco di Gela (Caltanissetta), Lucio   Greco, dopo i casi di positività al Covid-19 tra i vigili urbani in   servizio in città. Cinque i positivi, di cui solo per uno è stato   necessario il ricovero all’ospedale Sant’Elia di Caltanissetta dopo il  peggioramento delle sue condizioni cliniche. “L’ho sentito stamattina   – dice il primo cittadino in una diretta Facebook -, le sue condizioni  di salute non destano preoccupazione, è sotto osservazione. Viene   monitorato, controllato e sottoposto agli esami”.        Dal sindaco Greco arriva un appello ai propri concittadini a “elevare   l’attività di prevenzione e al rispetto massimo delle prescrizioni   governative per limitare la diffusione del contagio”. Intanto sono   stati effettuati i tamponi ai colleghi che nelle ultime 48 ore sono   entrati in contatto con i positivi, mentre è stata richiesta   l’estensione dei controlli a tutti gli agenti della Polizia municipale  e agli impiegati amministrativi del Comando. Disposto ieri stesso un   intervento di sanificazione in tutti i locali. “Stamattina è stato   esteso il tampone a tutta la giunta e a tutti i dipendenti degli   uffici più direttamente in contatto con i vigili urbani – spiega il   sindaco -. Non escludiamo di estendere tamponi e accertamenti a tutti   i dipendenti comunali”.        Il primo cittadino invita alla “massima attenzione”. “Serve   responsabilità e senso civico anche se non siamo in una situazione di   grande allarme – aggiunge -. Il livello di guardia va alzato. Sembra   che ci sia un caso in una scuola, abbiamo preso i contatti con il   commissario della provincia e stiamo attivando tutte le autorità   perché si proceda in perfetta sintonia per cercare di prevenire il   diffondersi dei contagi”.        (Loc/Adnkronos)  ISSN 2465 – 1222  21-SET-20 14:03  NNNN – – – – – – – – – – – – – – – – – – – –  ADN Kronos, lunedì 21 settembre 2020 MAFIA: SINDACO PALERMO, ‘CONTRASTO HA DIMENSIONE NAZIONALE ‘ =  ADN0628 7 CRO 0 ADN CRO RSI        MAFIA: SINDACO PALERMO, ‘CONTRASTO HA DIMENSIONE NAZIONALE ‘ =        Palermo, 21 set. (Adnkronos) – “La presenza a Palermo, al Palazzo di   Giustizia, del presidente della Repubblica, in occasione del 30°   anniversario della uccisione di Rosario Livatino, è la conferma della   dimensione nazionale del contrasto alla mafia. E anche conferma   ulteriore del mutato quadro istituzionale e del cambiamento culturale,  ben lontano dagli anni nei quali la mafia aveva il volto, il sostegno   e la complicità di uomini delle istituzioni e di operatori economici e  sociali”. Cosi il sindaco di Palermo Leoluca Orlando.        (Man/Adnkronos)  ISSN 2465 – 1222  21-SET-20 14:16  NNNN – – – – – – – – – – – – – – – – – – – –  AskaNews, lunedì 21 settembre 2020 Covid-19, Germania: a Monaco di Baviera introdotte nuove restrizioni  Covid-19, Germania: a Monaco di Baviera introdotte nuove restrizioni Divieto di riunioni di oltre 5 persone  Roma, 21 set. (askanews) – Le mascherine saranno obbligatorie in alcune zone centrali di Monaco di Baviera, la terza città più grande della Germania, nell’ambito di una serie di nuove misure annunciate oggi per cercare di contenere l’aumento di casi di Covid-19 nella regione. Lo scrive la Bbc.  Tra le restrizioni annunciate da Dieter Reiter, il sindaco della città, figura anche il divieto di riunioni di più di cinque persone, di due famiglie o di parenti stretti, un’estensione dei divieti di alcol nei luoghi pubblici e un limite rigoroso di 25 persone alle celebrazioni private al chiuso.(Segue)  Ihr 20200921T142105Z – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – AGI, lunedì 21 settembre 2020 Campania: al seggio per votare nonostante quarantena, panico =  AGI0405 3 CRO 0 R01 /  Campania: al seggio per votare nonostante quarantena, panico =  (AGI) – Benevento, 21 set. – Avrebbe dovuto trovarsi in  quarantena fiduciaria, perche’ nei giorni scorsi era entrata in  contatto con una persona risultata positiva al Covid, ma ha  deciso comunque di andare a votare al seggio. E’ accaduto a  Cautano ed e’ stato il sindaco, Alessandro Gisoldi, presente  nell’istituto scolastico dove e’ stato allestito il seggio  elettorale, a identificare la donna e a comunicare che la  signora non poteva frequentare i locali perche’ in attesa del  tampone. Tra i presenti si e’ scatenato il panico e i presidenti  di sezione hanno dovuto sospendere le operazioni di voto per  consentire di sanificare tutti gli ambienti. La donna ha cercato  di giustificarsi sostenendo di non aver ancora ricevuto  comunicazione dall’Asl per eseguire il tampone. L’accaduto e’  stato riferito dalle forze dell’ordine alla procura di Benevento  per i provvedimenti del caso. (AGI)Av1/Lil  211429 SET 20  NNNN – – – – – – – – – – – – – – – – – – – –  z ANSA ABRUZZO, lunedì 21 settembre 2020 Covid-19: Asl Teramo, aumento dei focolai in provincia  ZCZC4025/SXR  OAQ20265011190_SXR_QBXA  R CRO S43 QBXA  Covid-19: Asl Teramo, aumento dei focolai in provincia  Appello per il rispetto delle misure di prevenzione     (ANSA) – TERAMO, 21 SET – La situazione dei contagi in  provincia di Teramo desta preoccupazione. Tanto che la Asl,  questa mattina, in una conferenza stampa alla presenza del  sindaco del capoluogo, Gianguido D’Alberto, ha lanciato un  appello al senso di responsabilita’ dei cittadini. “Ci troviamo  di fronte a un lento e progressivo peggioramento dell’epidemia  di Sars Cov 2 – ha detto il direttore della Asl, Maurizio Di  Giosia – con un aumento di  focolai di cui molti associati ad  attivita’ ricreative, con un ulteriore aumento della trasmissione  in ambito familiare domestico, che rappresentano il 73 per cento  dei casi. Questo comporta che i servizi cominciano a soffrire,  con il rischio di compromettere la tempestivita’ nella gestione  dei contatti, oltre che non assicurare le attivita’ non collegate  all’emergenza Covid”.     Il manager Asl ha evidenziato come il virus, dai dati  riscontrati e relativi alle infezioni contratte tra fine agosto  e inizi settembre, venga trasmesso prevalentemente in contesti  domiciliari e familiari, con trasmissione dalle fasce giovanili  a quelle piu’ anziane. “I dati confermano l’opportunita’ di  mantenere le attuali misure di prevenzione e controllo – ha  continuato Di Giosia – e bisogna essere pronti all’attivazione  di ulteriori interventi in caso di ulteriore peggioramento della  situazione. Per questo si raccomanda alla popolazione di  prestare attenzione al rischio di contrarre l’infezione in  situazioni di particolare affollamento e in cui si osserva un  mancato rispetto delle misure raccomandate e durante la  permanenza in Paesi o aree con una piu’ alta circolazione del  virus”. A questo, ha proseguito il manager, si devono aggiungere  il rigoroso rispetto delle misure di quarantena e un efficace  gestione dei contatti dei positivi, che pero’ rischia di essere  compromessa dall’aumento dei carichi di lavoro. “La situazione e’  difficile – ha concluso Di Giosia – Il 24 riapriranno le scuole  con tutti i problemi annessi e  temiamo un’invasione dei ragazzi  nei pronto soccorso. Per questo in ogni Usca abbiamo messo a  disposizione ambulatori pediatrici Covid. Il mio appello a tutti  e’ di essere vigili, usare le precauzioni necessarie tutte le  volte che si va in un luogo chiuso, nei bar, nei locali  pubblici, in quelle situazioni dove e’ difficile mantenere nel  distanze”. (ANSA).       YXR-SAS  21-SET-20 14:30 NNNN – – – – – – – – – – – – – – – – – – – –  Italpress, lunedì 21 settembre 2020 CORONAVIRUS: SETTE NUOVI CASI POSITIVI A SCIACCA NELL’AGRIGENTINO  ZCZC IPN 222  CRO –/T   CORONAVIRUS: SETTE NUOVI CASI POSITIVI A SCIACCA NELL’AGRIGENTINO  SCIACCA (AGRIGENTO) (ITALPRESS) – Altri sette casi da coronavirus  a Sciacca e 50 persone in isolamento domiciliare dopo la morte di  un anziano il cui tampone, successivo al decesso, e’ risultato  positivo.  La citta’ della provincia di Agrigento ha il numero  piu’ alto di casi Covid, ben 28. Il sindaco Francesca Valenti ha  comuicato sette nuovi casi, compreso il ricovero in terapia  intensiva di sabato sera e un trasferimento al reparto di malattie  infettive del S.Elia di Caltanissetta. L’ultimo contagio riguarda  un novantenne deceduto, la cui positivita’ e’ stata certificata  dopo la morte. La cerimonia funebre e’ stata annullata e decine di  persone che avevano avuto contatti con l’anziano sono state poste  in quarantena.   (ITALPRESS).  col/pc/red  21-Set-20 14:32  NNNN – – – – – – – – – – – – – – – – – – – –  Dire Nazionale, lunedì 21 settembre 2020 CORONAVIRUS. DI NUOVO PIENO REPARTO MALATTIE INFETTIVE TERAMO  DIR1042 3 SAL  0 RR1 N/POL / DIR /TXT    CORONAVIRUS. DI NUOVO PIENO REPARTO MALATTIE INFETTIVE TERAMO  ATTUALMENTE RICOVERATI 12 PAZIENTI, CRESCONO CASI  (DIRE) Pescara, 21 set. – “Il reparto di Malattie Infettive si e’  di nuovo riempito per una recrudescenza di contagi da Coronavirus  che, negli ultimi giorni, sta decisamente crescendo. Al momento  ci sono 12 pazienti ricoverati, tutti con polmonite, ma se nei  giorni scorsi i contagi erano riconducibili a cluster familiari e  contatti avvenuti in occasione di feste e incontri, stanno  crescendo i pazienti che non hanno davvero idea di come abbiano  potuto contrarre la malattia. Questo vuol dire che il virus sta  circolando in maniera importante, soprattutto sulla costa  teramana, e che con ogni probabilita’ ci sono molti soggetti  asintomatici in grado di contagiare coloro con cui vengono a  contatto”. A dichiararlo, nel corso di una conferenza stampa  tenutasi questa mattina presso l’ospedale di Teramo, e’ stato il  responsabile del reparto Pierluigi Tarquini, che insieme al  direttore generale Maurizio Di Giosia e al sindaco di Teramo,  Gianguido D’Alberto, ha lanciato un accorato appello alla  responsabilita’ personale.     “E’ fondamentale, in questo momento in cui non e’ certo  possibile pensare ad un nuovo lockdown, appellarsi alla  responsabilita’ che ognuno di noi deve avere nel contatto con gli  altri- ha infatti detto- Indossare la mascherina, rispettare le  distanze e, se possibile, applicare la ‘regola del 6′, al momento  operativa in Gran Bretagna, cioe’ quella di non soggiornare in  luoghi chiusi in gruppi piu’ ampi di 6 persone. Credo che le  autorita’- ha detto ancora- debbano comunque intensificare i  controlli e sanzionare i comportamenti scorretti cui al momento  assistiamo, dettati probabilmente dal rilassamento estivo che ha  colto un po’ tutti”.(SEGUE)    (Afa/ Dire)  14:38 21-09-20  NNNN – – – – – – – – – – – – – – – – – – – –  ANSA NAZIONALE, lunedì 21 settembre 2020 Scuola:Taranto,in seggi elettorali lezioni slittano a lunedi’  ZCZC4128/SXA  XCI20265011220_SXA_QBXB  R CRO S0A QBXB  Scuola: Taranto,in seggi elettorali lezioni slittano a lunedi’     (ANSA) – TARANTO, 21 SET – Il sindaco di Taranto Rinaldo  Melucci, nella giornata di domani, predisporra’ un’ordinanza che  stabilira’ il posticipo dell’avvio dell’anno scolastico 2020-21  da giovedi’ 24 a lunedi’ 28 settembre, esclusivamente per gli  istituti di ogni ordine e grado del territorio comunale che  hanno ospitato seggi elettorali. Il provvedimento, richiesto da  numerosi dirigenti scolastici e concordato con l’Ufficio  Scolastico Regionale per la Puglia – Ambito Territoriale di  Taranto, “mira a consentire – spiega il Comune – ai plessi  interessati dalla tornata elettorale piu’ serene ed ordinate  operazioni di ripristino dei luoghi deputati alla didattica.  Della decisione e’ stata informata la Prefettura di Taranto”.  (ANSA).       YB6-BU  21-SET-20 14:42 NNNN – – – – – – – – – – – – – – –

AI SINDACI 5 MILARDI SALVA-VITA. RISCHIO INEFFICIENZA, Il Sole 24 Ore

CASSESE, Riforme, come si devono fare, Il Riformista Economia

COMUNI, PIU’ DIPENDENTI, MAGGIORE FONDO ACCESSORIO, Il Sole 24 Ore

COVID, PERDITA ENTRATE DA MULTE DEL 75%, Il Sole 24 Ore

DE BORTOLI, MINGARDI, Fine della concorrenza, Corriere Economia

DIRITTI DEI LAVORATORI-GENITORI IN CASO DI COVID, Italia Oggi

PADOVA, AGGRESSIONE A COPPIA GAY, Corriere

PIANO INFRASTRUTTURE, COMMISSARI IN CASO DI RITARDI, Messaggero

PUGLIA, EMERGENZA NELLE RSA, La Gazzetta del Mezzogiorno

RIFORMA DELLE RSA, GUIDA A MONS. PAGLIA, Corriere

STADI APERTI, I DUBBI DEL PD, Corriere

TOSAP, BAR E RISTORANTI, Verso la proroga, Messaggero

Precedente

SETTIMANA EUROPEA DELLA MOBILITÀ SOSTENIBILE. IL NESSO CHE C’È TRA MOBILITÀ SOSTENIBILE, WELFARE E PARITÀ DI GENERE

Successivo

OGGI L’EVENTO DI APERTURA DEL FESTIVAL DELLA SOSTENIBILITÀ DELL’ASVIS: “DALLA CRISI ALLA RIPRESA: TRASFORMARE L’EUROPA E L’ITALIA NEL SEGNO DELLO SVILUPPO SOSTENIBILE”