Oggi i Sindaci hanno detto…

z ANSA CAMPANIA, venerdì 06 novembre 2020 Covid: positivo presidente della Provincia di Salerno  ZCZC5319/SXR  ONA20311018110_SXR_QBXO  R CRO S44 QBXO  Covid: positivo presidente della Provincia di Salerno  Lo ha annunciato lo stesso Strianese sui sociale     (ANSA) – SALERNO, 06 NOV – Il presidente della Provincia di  Salerno Michele Strianese e’ risultato positivo al Covid. Ad  annunciarlo lui stesso su Facebook.  “Martedi notte – spiega – ho avuto febbre, dolori, brividi di  freddo, mal di gola, mal di testa. E’ stata una brutta nottata”.  Dopo aver fatto subito il tampone,  si e’ chiuso in casa “con  sintomi simili a quelli dell’ influenza stagionale, presenti  tuttora. Sono dunque sintomatico, ma sto fondamentalmente bene.  Come vedete il Covid esiste eccome”.  “Ecco perche’ bisogna stare attenti ad ogni minimo  comportamento. Negli ultimi due giorni – ha aggiunto Strianese,  sindaco anche di San Valentino Torio – abbiamo avuto a San  Valentino Torio altri 5 casi di contagio e 9 guariti.  Numeri  alti oggi in Italia, circa 34.000, e in Campania dove sono circa  3.900 i nuovi casi di oggi. Record negativo oggi in Provincia di  Salerno, dove i nuovi casi sono piu’ di 600. Andiamo avanti  senza paura ma con attenzione e rigore. Grazie a tutti voi per  la collaborazione” (ANSA).       Y8W-PO  06-NOV-20 08:11 NNNN – – – – – – – – – – – – – – – – – – – –  ADN Kronos, venerdì 06 novembre 2020 CORONAVIRUS: SINDACO FIUMICINO, ‘CASI IN CRESCITA, 199 POSITIVI, +13 DA IERI’ =  ADN0175 7 CRO 0 ADN CRO NAZ RLA        CORONAVIRUS: SINDACO FIUMICINO, ‘CASI IN CRESCITA, 199 POSITIVI, +13 DA IERI’ =        Roma, 6 nov. (Adnkronos) – “Continua a crescere il numero dei contagi   nel Comune di Fiumicino. Secondo i dati che mi ha da poco fornito la   Asl Rm 3 oggi sono 199 le persone positive al coronavirus, tredici più  di ieri”. Lo dichiara il sindaco di Fiumicino Esterino Montino.        “Come ho già detto – spiega – questo trend in salita, in linea con   quello nazionale, mi preoccupa. L’unico modo di invertire la rotta è   mantenere altissima l’attenzione e attenersi alle indicazioni degli   organi sanitari. Limitiamo gli spostamenti a quelli strettamente   necessari, usiamo sempre le mascherine, anche all’aperto, manteniamo   la distanza di almeno un metro tra le persone e igienizziamo le mani   con frequenza”.        “Oggi è entrato in vigore il nuovo DPCM del Presidente del Consiglio   Conte – conclude Montino – che, tra le altre cose, impone il divieto   di spostamenti tra le 22 e le 5 del mattino, l’obbligo delle   mascherine per gli studenti che frequentano le scuole e la limitazione  della capienza dei mezzi di trasporto al 50%. Invito tutti ad   attenersi scrupolosamente alle nuove indicazioni”.        (Cro-Del/Adnkronos)  ISSN 2465 – 1222  06-NOV-20 09:22  NNNN – – – – – – – – – – – – – – – – – – – –  z ANSA CAMPANIA, venerdì 06 novembre 2020 Covid: ordinanza sindaco del Salernitano, comunicare rientri  ZCZC5650/SXR  ONA20311018211_SXR_QBXO  R CRO S44 QBXO  Covid: ordinanza sindaco del Salernitano, comunicare rientri  Regolamentati gli ingressi e le uscite dal territorio di Ottati     (ANSA) – OTTATI (SALERNO), 06 NOV – Regole restrittive ad  Ottati, in provincia di Salerno, in tema di contenimento  dell’emergenza epidemiologica da Covid-19.Il primo cittadino,  Elio Guadagno,  con apposita ordinanza ha regolamentato le  entrate e le uscite dai confini territoriali comunali. “E’ fatto  obbligo -si legge nell’ordinanza – di comunicazione di rientro  sul territorio di Ottati almeno 48 ore prima per le persone che  si trovano fuori Regione, via pec o telefonicamente al sindaco.  Le stesse persone sono tenute a fornire copia di un referto di  negativita’ al Covid-19 di data non antecedente le 72 ore  precedenti l’arrivo ad Ottati”.  Nella stessa ordinanza il sindaco del piccolo centro degli  Alburni dispone, tra l’altro, la sospensione del mercato  settimanale, della vendita ambulante e delle attivita’ che si  svolgono negli ambienti del Centro Sociale, escluse quelle  lavorative. (ANSA).       YUC-PO  06-NOV-20 09:25 NNNN – – – – – – – – – – – – – – – – – – – –  z ANSA LAZIO, venerdì 06 novembre 2020 Covid: a Fiumicino ancora in salita i positivi,199  ZCZC5656/SXR  XCI20311018214_SXR_QBXL  R CRO S43 QBXL  Covid: a Fiumicino ancora in salita i positivi,199  Dai 37 contagi del 24 ottobre una crescita continua     (ANSA) – FIUMICINO, 06 NOV – Continua a crescere il numero  dei contagi nel Comune di Fiumicino: i positivi sono 199,  tredici piu’ di ieri. Un’impennata che dal 24 ottobre scorso ha  visto salire i contagi da 37 ai 199 di oggi, secondo i dati  forniti dalla Asl Rm 3.      “Come ho gia’ detto – spiega il sindaco Esterino Montino –  questo trend in salita, in linea con quello nazionale, mi  preoccupa. L’unico modo di invertire la rotta e’ mantenere  altissima l’attenzione e attenersi alle indicazioni degli organi  sanitari. Limitiamo gli spostamenti a quelli strettamente  necessari, usiamo sempre le mascherine, anche all’aperto,  manteniamo la distanza di almeno un metro tra le persone e  igienizziamo le mani con frequenza”.     “Oggi e’ entrato in vigore il nuovo Dpcm del Presidente del  Consiglio Conte – conclude Montino – che, tra le altre cose,  impone il divieto di spostamenti tra le 22 e le 5 del mattino,  l’obbligo delle mascherine per gli studenti che frequentano le  scuole e la limitazione della capienza dei mezzi di trasporto al  50%. Invito tutti ad attenersi scrupolosamente alle nuove  indicazioni”. (ANSA).       YPG-DE  06-NOV-20 09:26 NNNN – – – – – – – – – – – – – – – – – – – –  ANSA NAZIONALE, venerdì 06 novembre 2020 Dpcm: Zingaretti, vicini a Gori, basta intimidazioni  ZCZC5772/SXA  XCI20311018250_SXA_QBXB  R POL S0A QBXB  Dpcm: Zingaretti, vicini a Gori, basta intimidazioni  E’ ora di unita’, il virus si vince rispettando le regole     (ANSA) – ROMA, 06 NOV – “Il Covid si vincera’ rispettando le  regole e rimanendo uniti. Basta con le intimidazioni e le   strumentalizzazioni. Siamo vicini al Sindaco Gori, a tutti i  sindaci d’Italia e a chi combatte in prima linea per fermare  questa pandemia. Il nemico e’ il virus, non le regole”. Cosi’ il  segretario del Pd Nicola Zingaretti. (ANSA).       SCA  06-NOV-20 09:56 NNNN – – – – – – – – – – – – – – – – – – – –  ANSA NAZIONALE, venerdì 06 novembre 2020 Covid: sindaco positivo nel Brindisino, chiuso Comune  ZCZC5852/SXB  XCI20311018277_SXB_QBXB  R CRO S0B QBXB  Covid: sindaco positivo nel Brindisino, chiuso Comune     (ANSA) – SAN PANCRAZIO SALENTINO, 06 NOV – Il sindaco di San  Pancrazio Salentino (Brindisi), Salvatore Ripa, e’ positivo al  Covid. Lo ha annunciato egli stesso con un videomessaggio su  Facebook. E’ in corso l’analisi dei contatti stretti per  disporre ulteriori tamponi e quarantena fiduciaria.    “Ho sempre utilizzato la mascherina – ha spiegato – e  rispettato le norme sul distanziamento. La situazione e’  veramente diventata difficile. Ho firmato l’ordinanza di  chiusura di due scuole per sanificazione”.  Oggi rimarra’ chiuso anche il Comune, tranne che per i servizi  essenziali. (ANSA).       YBE-LF  06-NOV-20 10:12 NNNN – – – – – – – – – – – – – – – – – – – –  Italpress, venerdì 06 novembre 2020 CORONAVIRUS: RAGGI “SOLIDARIETA’ E VICINANZA A GORI”  ZCZC IPN 095  POL –/T   CORONAVIRUS: RAGGI “SOLIDARIETA’ E VICINANZA A GORI”  ROMA (ITALPRESS) – “Solidarieta’ e piena vicinanza al sindaco di  Bergamo Giorgio Gori. Non sei solo. Restiamo uniti per combattere  e sconfiggere insieme il virus rispettando le regole”. Lo ha  scritto in un tweet il sindaco di Roma, Virginia Raggi, esprimendo  cosi’ la sua solidarieta’ al primo cittadino di Bergamo che ieri  e’ stato oggetto di una manifestazione di protesta sotto casa sua.  (ITALPRESS).  mac/fsc/red  06-Nov-20 10:12  NNNN – – – – – – – – – – – – – – – – – – – –  NOVA MILANO, venerdì 06 novembre 2020 Covid: Gori, corteo sotto casa mia, ma i sindaci non c’entrano con decisione “zona rossa”  NOVA0013 3 POL 1 NOV CRO  Covid: Gori, corteo sotto casa mia, ma i sindaci non c’entrano con decisione “zona rossa”  Milano, 06 nov – (Nova) – “Alcune centinaia di persone –  ristoratori, commercianti e partite iva, insieme a gruppi  organizzati di estrema destra, negazionisti e alcuni  esponenti della Lega – hanno manifestato ieri sera davanti  al Comune di Bergamo per protestare contro le chiusure  decise dal governo. Un corteo e’ poi arrivato sotto casa mia  e qui i manifestanti sono rimasti per piu’ di un’ora,  sorvegliati dalla polizia, scandendo slogan, con bandiere,  striscioni e fumogeni”. Lo racconta in un lungo post su  Facebook il sindaco di Bergamo Giorgio Gori. “Non voglio  esagerare la portata dell’episodio, per quanto non piacevole  – ha aggiunto Gori – Riconosco il diritto di chiunque a  manifestare e anzi capisco perfettamente la preoccupazione –  in alcuni casi la disperazione – di chi vive della propria  attivita’ e teme in queste ore che la nuova chiusura possa  darle il colpo di grazia. Ho sostenuto la richiesta di  ristori immediati da parte del governo e m’impegnero’, come  gia’ abbiamo fatto nei mesi scorsi con i contributi erogati  dal Programma Rinascimento, perche’ l’amministrazione  comunale sia al fianco di questi lavoratori nei prossimi  mesi. Un sindaco non c’entra pero’ nulla con la decisione di  indicare come “rossa” una certa area territoriale. Decide il  governo e lo fa a tutela della salute delle persone, sulla  base di una serie di parametri epidemiologici e del grado di  saturazione delle strutture sanitarie (ieri in Lombardia il  Covid ha fatto altre 139 vittime)”. (segue) (Com)  NNNN – – – – – – – – – – – – – – – – – – – –  NOVA MILANO, venerdì 06 novembre 2020 Covid: Gori, corteo sotto casa mia, ma i sindaci non c’entrano con decisione “zona rossa” (2)  NOVA0014 3 POL 1 NOV CRO  Covid: Gori, corteo sotto casa mia, ma i sindaci non c’entrano con decisione “zona rossa” (2)  Milano, 06 nov – (Nova) – “Io peraltro, gia’ ieri, ho  scritto al ministro Speranza e al presidente Fontana insieme  ai sindaci di Brescia, Cremona e Mantova per conoscere  questi dati e capire se ci siano le condizioni – previste  nel Dpcm – per “esentare” da alcune misure le province in  cui la situazione sia oggettivamente meno grave: vedremo nei  prossimi giorni – ha precisato Gori – Un sindaco non c’entra  niente ma e’ facile che alcuni cittadini non lo sappiano e  che comunque vedano il sindaco come l’espressione piu’  vicina dello Stato, aldila’ delle sue effettive competenze,  e che a lui indirizzino il loro malessere e la loro  protesta. Succede e succedera’. In piu’, rispetto a marzo,  c’e’ in giro piu’ stanchezza e piu’ sfiducia, non si sono  visti potenziamenti significativi del sistema sanitario,  aiuti e ristori si sovrappongono senza chiare priorita’ (e  comunque lasciano sempre fuori qualcuno, mentre i furbi  sgomitano); e’ piu’ difficile intravedere una prospettiva”.  Il primo cittadino poi ha concluso: “Chi pero’ si e’  mescolato a quel corteo con il solo scopo di  strumentalizzarlo sa bene quali siano le competenze dei  diversi livelli istituzionali. In un momento come questo,  con tanta gente angosciata per il proprio futuro, buttare  benzina sul fuoco, indicare un bersaglio solo per interesse  di parte, e’ a mio parere grave e piuttosto pericoloso.  Perche’ nessuno puo’ dirsi sicuro di governare quella  protesta, una volta che l’ha scatenata. E’ percio’ un invito  alla responsabilita’, il mio, rivolto alle forze politiche e  alle rappresentanze associative che si rendono conto della  delicatezza di questo momento, soprattutto per una citta’  ferita come la nostra. Dove e’ facile che il dolore diventi  rabbia, e tanti sforzi per coltivare la coesione sociale  vadano rapidamente in fumo. Ognuno faccia la sua parte. E  nel frattempo grazie ai tanti che in queste ore mi hanno  espresso la loro affettuosa solidarieta'”. (Com)  NNNN – – – – – – – – – – – – – – – – – – – –  ANSA NAZIONALE, venerdì 06 novembre 2020 Dpcm: Gori, sindaco non decide su zone rosse  ZCZC5916/SXA  XCI20311018297_SXA_QBXB  R POL S0A QBXB  Dpcm: Gori, sindaco non decide su zone rosse  Lo fa Governo su dati epidemiologici, ieri corteo sotto casa mia     (ANSA) – MILANO, 06 NOV –  “Alcune centinaia di persone –  ristoratori, commercianti e partite iva, insieme a gruppi  organizzati di estrema destra, negazionisti e alcuni esponenti  della Lega – hanno manifestato ieri sera davanti al Comune di  Bergamo per protestare contro le chiusure decise dal governo. Un  corteo e’ poi arrivato sotto casa mia e qui i manifestanti sono  rimasti per piu’ di un’ora, sorvegliati dalla polizia, scandendo  slogan, con bandiere, striscioni e fumogeni”. Lo scrive in un  lungo post su Facebook il sindaco di Bergamo. Giorgio Gori    “Non voglio esagerare la portata dell’episodio, per quanto non  piacevole – scrive -. Riconosco il diritto di chiunque a  manifestare e anzi capisco perfettamente la preoccupazione – in  alcuni casi la disperazione – di chi vive della propria attivita’  e teme in queste ore che la nuova chiusura possa darle il colpo  di grazia. Ho sostenuto la richiesta di ristori immediati da  parte del governo e m’impegnero’, come gia’ abbiamo fatto nei mesi  scorsi con i contributi erogati dal Programma Rinascimento,  perche’ l’amministrazione comunale sia al fianco di questi  lavoratori nei prossimi mesi”.    “Un sindaco – conclude Gori – non c’entra pero’ nulla con la  decisione di indicare come ‘rossa’ una certa area territoriale”.  Decide il governo e lo fa a tutela della salute delle persone,  sulla base di una serie di parametri epidemiologici e del grado  di saturazione delle strutture sanitarie (ieri in Lombardia il  Covid ha fatto altre 139 vittime). (ANSA).       RT-DIV  06-NOV-20 10:22 NNNN – – – – – – – – – – – – – – – – – – – –  Dire Sociale, venerdì 06 novembre 2020 COVID. BARI, SUPERATI I 600 CONTAGI AD ALTAMURA  DRS0051 3 LAV  0 DRS / WLF    COVID. BARI, SUPERATI I 600 CONTAGI AD ALTAMURA  DATI FORNITI DA SINDACA. AD ACQUAVIVA SONO 106  (DIRE) Bari, 6 nov. – Sono 606 le persone positive al coronavirus  ad Altamura (Bari). Il dato e’ stato fornito dalla sindaca, Rosa  Melodia, che ha reso note le cifre fornite dalla Prefettura di  Bari.     Ad Acquaviva delle Fonti (Bari) i positivi complessivi sono  106. “L’aumento e’ costante”, scrive il sindaco Davide Carlucci  che chiede “di osservare quanto piu’ possibile le misure di  prevenzione”.    (Adp/Dire)  10:24 06-11-20  NNNN – – – – – – – – – – – – – – – – – – – –  AGI, venerdì 06 novembre 2020 Covid: Marcucci (Pd), solidarieta’ a Gori, nemico e’ virus  =  AGI0179 3 POL 0 R01 /  Covid: Marcucci (Pd), solidarieta’ a Gori, nemico e’ virus  =  (AGI) – Roma, 6 nov. – “Piena solidarieta’ al sindaco di Bergamo  Giorgio Gori bersaglio di una manifestazione sotto casa sua. E  di nuovo un appello a tutti: politica non contribuisca in alcun  modo ad esasperare gli animi. Il nemico e’ il Covid”. Lo scrive  su Twitter il presidente del gruppo del Pd in Senato, Andrea  Marcucci. (AGI)Fri  061025 NOV 20  NNNN – – – – – – – – – – – – – – – – – – – –  AGI, venerdì 06 novembre 2020 Covid: Zingaretti, vicini a Gori e sindaci, e’ ora di unita’ =  AGI0180 3 POL 0 R01 /  Covid: Zingaretti, vicini a Gori e sindaci, e’ ora di unita’ =  (AGI) – Roma, 6 nov. – “Il Covid si vincera’ rispettando le  regole e rimanendo uniti. Basta con le intimidazioni e le   strumentalizzazioni. Siamo vicini al Sindaco Gori, a tutti i  sindaci d’Italia e a chi combatte in prima linea per fermare  questa pandemia. Il nemico e’ il virus, non le regole”. Cosi’ il  segretario del Pd Nicola Zingaretti. (AGI)Alf  061025 NOV 20  NNNN – – – – – – – – – – – – – – – – – – – –  ANSA NAZIONALE, venerdì 06 novembre 2020 Dpcm: Gori, sindaco non decide su zone rosse (2)  ZCZC5994/SXA  XCI20311018319_SXA_QBXB  R CRO S0A QBXB  Dpcm: Gori, sindaco non decide su zone rosse (2)     (ANSA) – MILANO, 06 NOV – “Io peraltro, gia’ ieri, ho scritto  al ministro Speranza e al presidente Fontana insieme ai sindaci  di Brescia, Cremona e Mantova per conoscere questi dati e capire  se ci siano le condizioni, previste nel Dpcm, per ‘esentare’ da  alcune misure le province in cui la situazione sia  oggettivamente meno grave: vedremo nei prossimi giorni”, ha  aggiunto Gori.     “Un sindaco non c’entra niente ma e’ facile che alcuni  cittadini non lo sappiano e che comunque vedano il sindaco come  l’espressione piu’ vicina dello Stato, aldila’ delle sue effettive  competenze, e che a lui indirizzino il loro malessere e la loro  protesta – scrive ancora il primo cittadino bergamasco -.  Succede e succedera’. In piu’, rispetto a marzo, c’e’ in giro piu’  stanchezza e piu’ sfiducia, non si sono visti potenziamenti  significativi del sistema sanitario, aiuti e ristori si  sovrappongono senza chiare priorita’ (e comunque lasciano sempre  fuori qualcuno, mentre i furbi sgomitano); e’ piu’ difficile  intravedere una prospettiva”.     “Chi pero’ si e’ mescolato a quel corteo con il solo scopo di  strumentalizzarlo sa bene quali siano le competenze dei diversi  livelli istituzionali. In un momento come questo – ha concluso  -, con tanta gente angosciata per il proprio futuro, buttare  benzina sul fuoco, indicare un bersaglio solo per interesse di  parte, e’ a mio parere grave e piuttosto pericoloso. Perche’  nessuno puo’ dirsi sicuro di governare quella protesta, una volta  che l’ha scatenata. E’ percio’ un invito alla responsabilita’, il  mio, rivolto alle forze politiche e alle rappresentanze  associative che si rendono conto della delicatezza di questo  momento, soprattutto per una citta’ ferita come la nostra”.  (ANSA).       RT-MF  06-NOV-20 10:32 NNNN – – – – – – – – – – – – – – – – – – – –  ANSA NAZIONALE, venerdì 06 novembre 2020 Dpcm: Martina,grave episodio a Bergamo,destra strumentalizza  ZCZC6045/SXA  XPP20311018335_SXA_QBXB  R POL S0A QBXB  Dpcm: Martina,grave episodio a Bergamo,destra strumentalizza  (v. Dpcm: Gori, sindaco non decide su zone …delle 10,23)     (ANSA) – ROMA, 06 NOV – “Quello che e’ successo a Bergamo ieri  sera e’ molto grave. Le legittime manifestazioni di dissenso  verso le scelte difficili di questo momento non posso sfociare  in situazioni come quelle che abbiamo visto sotto l’abitazione  del sindaco Gori”. Cosi’ su Facebook l’ex Segretario Pd Maurizio  Martina.     “Mi vergogno per quei rappresentanti istituzionali di destra  – prosegue Martina – pronti a farsi i selfie sorridenti a favore  di social come se fossero all’ennesimo giro di giostra. Si  qualificano da soli. Fanno cosi’ perche’ sperano di far  dimenticare le loro pesanti responsabilita’. E’ gente capace solo  di strumentalizzare, ancora una volta, la rabbia e la sofferenza  reale di persone che stanno affrontando una situazione  durissima. Anziche’ aiutare a comporre i conflitti, sanno solo  spargere benzina. E questa e’ la differenza tra noi e loro”.  (ANSA).       IA  06-NOV-20 10:39 NNNN – – – – – – – – – – – – – – – – – – – –  ANSA NAZIONALE, venerdì 06 novembre 2020 Dpcm: Pd Lombardia, siamo con Gori  ZCZC6049/SXA  XCI20311018336_SXA_QBXB  R CRO S0A QBXB  Dpcm: Pd Lombardia, siamo con Gori  (v’ ‘Dpcm: Gori, sindaco non… delle 10.22)     (ANSA) – MILANO, 06 NOV – “Siamo con Giorgio Gori, che e’  stato preso di mira ieri sera da un gruppo di manifestanti. Non  possiamo accettare come cittadini che la situazione nelle  prossime settimane degeneri. Anzi, l’appello a tutte le forze  politiche e’ quello di non esacerbare gli animi e di confrontarsi  nel merito delle soluzioni ai problemi. Le istituzioni tornino  ad essere autorevoli”. Lo scrive Vinicio Peluffo, segretario del  Pd della Lombardia.    “Ai lombardi, oggi, serve trovare un senso a questi sforzi. Il  lockdown per la Lombardia ci coglie in un momento di grande  difficolta’: per la seconda volta in pochi mesi cittadini,  famiglie e imprese devono fare i conti con la terribile crisi  sanitaria e con la preoccupante incertezza economica. E’ quindi  del tutto evidente che i nervi siano molto tesi e che ci possano  essere proteste, per legittimi motivi”, prosegue Peluffo.     “Purtroppo la situazione epidemiologica ha evidentemente  imposto restrizioni dure. Queste sono settimane delicate ma  certamente non possiamo permettere che si scarichino le  responsabilita’ sui nostri sindaci, su tutti gli amministratori  che da mesi sono in prima linea per cercare di contenere la  pandemia”, conclude l’esponente Pd. (ANSA).       RT-MF  06-NOV-20 10:39 NNNN – – – – – – – – – – – – – – – – – – – –  AskaNews, venerdì 06 novembre 2020 Covid, Orlando: solidarietà a Gori, non è solo  Covid, Orlando: solidarietà a Gori, non è solo “Assediare la casa di un sindaco non c’entra nulla col dissenso”  Roma, 6 nov. (askanews) – “Assediare l’abitazione di chi, in una situazione così difficile, guida una comunità non ha nulla a che vedere con la manifestazione del dissenso. Solidarietà a Giorgio Gori: non sei solo”.  Rea 20201106T105036Z – – – – – – – – – – – – – – – – – – – –  9COL, venerdì 06 novembre 2020 DPCM, SINDACO POMIGLIANO: NON RISPECCHIA REALE SITUAZIONE CAMPANIA  9CO1120341 4 POL ITA R01  DPCM, SINDACO POMIGLIANO: NON RISPECCHIA REALE SITUAZIONE CAMPANIA   (9Colonne) Roma, 6 nov – Da oggi entra in vigore il nuovo Dpcm e fino al 3 dicembre, la Campania, contro ogni previsione, è stata dichiarata zona gialla. “Nella nostra regione abbiamo situazioni da zona più che rossa. Il problema principale è l’assenza di dialogo tra Governo e Regioni. Se il Governatore De Luca è costretto a emanare ordinanze ad integrazione del Dpcm significa che questo non rispecchia la reale situazione regionale” commenta a Radio Crc, Gianluca del Mastro, neo sindaco di Pomigliano d’Arco, che ha già adottato misure più restrittive nel suo Comune che, ad oggi, conta 400 positivi: “Coprifuoco dalle 18 per gli under 16 se non accompagnati da un familiare maggiorenne. Dalle ore 20 i parchi restano chiusi, poiché erano luogo di ritrovo di molti giovani”. Anche per gli anziani sono state imposte restrizioni: “Oltre il coprifuoco per i più giovani abbiamo chiuso alcuni circoli e multato anziani che creavano assembramenti”. (red)   061112 NOV 20  – – – – – – – – – – – – – – – – – – – –  La Presse, venerdì 06 novembre 2020 Coronavirus, Faraone: Solidarietà a Gori, nessuno giustifichi violenza  Coronavirus, Faraone: Solidarietà a Gori, nessuno giustifichi violenza Roma, 6 nov. (LaPresse) – “Vanno a prendere a casa un sindaco. Al mio amico Giorgio #Gori arrivi la solidarietà di tutta la politica. Dopo quello che ha passato #Bergamo nessuno si permetta di giustificare questa violenza, per nessuna ragione”.  Lo scrive su Twitter il capogruppo Iv al Senato Davide Faraone. POL NG01 npf/ntl 061135 NOV 20 – – – – – – – – – – – – – – – – – – – –  AskaNews, venerdì 06 novembre 2020 Covid, Delrio: solidarietà a Gori, coesione fondamentale  Covid, Delrio: solidarietà a Gori, coesione fondamentale “Si vince rispettando regole e non alimentando divisioni”  Roma, 6 nov. (askanews) – “Al sindaco Gori la solidarietà dei deputati democratici. Non sono accettabili le intimidazioni. Questa battaglia si vince restando uniti e rispettando le regole non alimentando divisioni e soffiando sul fuoco. La coesione della comunità nazionale è essenziale per uscire dalla crisi che sta creando tante sofferenze al Paese”. Così il capogruppo democratico alla Camera Graziano Delrio.  Rea 20201106T114227Z – – – – – – – – – – – – – – – – – – – –  ANSA NAZIONALE, venerdì 06 novembre 2020 Covid: ad Acerra stop a mercati e chiuse alcune strade  ZCZC6590/SXB  XCI20311018518_SXB_QBXB  R CRO S0B QBXB  Covid: ad Acerra stop a mercati e chiuse alcune strade  Sindaco, non comprate merce esposta all’aperto     (ANSA) – ACERRA (NAPOLI), 06 NOV – Niente tavoli all’esterno  dei locali per evitare assembramenti, parchi pubblici consentiti  ai minori solo se accompagnati, mercati settimanali sospesi ed  interdizione al traffico delle maggiori arterie cittadine fino  al 30 novembre prossimo. Sono alcune delle disposizioni emanate  da Raffaele Lettieri, sindaco di Acerra (Napoli), dove ad oggi  si registrano 669 positivi attivi. Lettieri, anch’egli tra i  contagiati a settembre, ora guarito, ha sottolineato che le  ultime ordinanze servono ad ”evitare assembramenti e momenti  ludici sul territorio”.     ”Le ordinanze avranno risultati se tutti staranno attenti –  ha detto il sindaco – soprattutto ai contagi che possono  avvenire in famiglia, perche’ il virus puo’ arrivare dalle persone  di cui piu’ ti fidi, un cugino, un figlio che esce e lo porta a  casa. Loro possono essere asintomatici ma possono trasmetterlo a  parente che poi ci rimette la vita”. Nelle ordinanze, il  sindaco ha vietato l’esposizione e la vendita di prodotti al di  fuori dei negozi, l’allestimento di aree di somministrazione  all’esterno dei locali di ristorazione, la sospensione di tutte  le autorizzazioni di occupazione di suolo pubblico per  l’esposizione e la vendita dei prodotti, e la sospensione del  mercato settimanale. Da domani partira’ anche l’interdizione al  traffico di alcune strade per consentire maggiori controlli da  parte dei vigili agli ingressi cittadini.     ”Non comprate la merce esposta all’aperto – ha aggiunto –  oltre ad essere attualmente vietato, e’ una merce potenzialmente  contaminata”. Su alcune vie cittadine, infine, il sindaco ha  disposto l’interdizione del traffico veicolare in entrata ed  uscita, anche con l’apposizione di barriere, per poter  potenziare il controllo dei vigili nelle altre zone di Acerra.  (ANSA).       Y2W-CER  06-NOV-20 11:44 NNNN – – – – – – – – – – – – – – – – – – – –  Italpress, venerdì 06 novembre 2020 CORONAVIRUS: DECARO “SINDACI IN PRIMA LINEA, SOLIDARIETA’ A GORI”  ZCZC IPN 165  POL –/T   CORONAVIRUS: DECARO “SINDACI IN PRIMA LINEA, SOLIDARIETA’ A GORI”  ROMA (ITALPRESS) – “I sindaci, che nella prima fase dell’epidemia  sono stati sempre in prima linea senza mai tirarsi indietro, dalla  gestione degli aiuti, al rispetto delle regole, allo spirito  istituzionale piu’ rigoroso tenendo sempre unite e coese le  proprie comunita’, rischiano di restare l’unico avamposto di tutte  le istituzioni, sempre i primi destinatari di richieste di  spiegazioni, di lamentele e anche di proteste. Quello che e’  successo ieri al sindaco, mio amico e collega, Giorgio Gori, e’ la  trincea della vita reale in cui noi sindaci ogni giorno dobbiamo  affrontare bisogni e paure dei nostri concittadini. A Giorgio Gori  va il sostegno e la solidarieta’ di tutti i sindaci d’Italia e  spero che questo episodio faccia capire a tutti noi sull’evidenza  che non e’ il tempo delle contrapposizioni politiche e  istituzionali”. E’ quanto afferma Antonio Decaro, presidente  dell’Anci e sindaco di Bari.  (ITALPRESS).  fsc/com  06-Nov-20 11:53  NNNN – – – – – – – – – – – – – – – – – – – –  ANSA NAZIONALE, venerdì 06 novembre 2020 Dpcm: Decaro (Anci), la solidarieta’ dei sindaci a Gori  ZCZC6700/SXB  XCI20311018555_SXB_QBXB  R CRO S0B QBXB  Dpcm: Decaro (Anci), la solidarieta’ dei sindaci a Gori     (ANSA) – ROMA, 06 NOV –  “I sindaci, che nella prima fase  dell’epidemia sono stati sempre in prima linea senza mai tirarsi  indietro, dalla gestione degli aiuti, al rispetto delle regole,  allo spirito istituzionale piu’ rigoroso tenendo sempre unite e  coese le proprie comunita’, rischiano di restare l’unico  avamposto di tutte le istituzioni, sempre i primi destinatari di  richieste di spiegazioni, di lamentele e anche di proteste.  Quello che e’ successo ieri al sindaco, mio amico e collega,  Giorgio Gori, e’ la trincea della vita reale in cui noi sindaci  ogni giorno dobbiamo affrontare bisogni e paure dei nostri  concittadini. A Giorgio Gori va il sostegno e la solidarieta’ di  tutti i sindaci d’Italia e spero che questo episodio faccia  capire a tutti noi sull’evidenza che non e’ il tempo delle  contrapposizioni politiche e istituzionali”. E quanto afferma  Antonio Decaro, presidente dell’Anci e sindaco di Bari. (ANSA).       VN  06-NOV-20 11:56 NNNN – – – – – – – – – – – – – – – – – – – –  ANSA NAZIONALE, venerdì 06 novembre 2020 Dpcm: Decaro, solidarieta’ a Gori. Sindaci in trincea  ZCZC6709/SXB  XCI20311018560_SXB_QBXB  R CRO S0B QBXB  Dpcm: Decaro, solidarieta’ a Gori. Sindaci in trincea     (ANSA) – BARI, 06 NOV –  “A Giorgio Gori va il sostegno e la  solidarieta’ di tutti i sindaci d’Italia e spero che questo  episodio faccia capire a tutti noi sull’evidenza che non e’ il  tempo delle contrapposizioni politiche e istituzionali”. Lo  afferma Antonio Decaro, presidente dell’Anci e sindaco di Bari.     “I sindaci, che nella prima fase dell’epidemia sono stati  sempre in prima linea senza mai tirarsi indietro, dalla gestione  degli aiuti, al rispetto delle regole, allo spirito  istituzionale piu’ rigoroso tenendo sempre unite e coese le  proprie comunita’, rischiano di restare l’unico avamposto di  tutte le istituzioni, sempre i primi destinatari di richieste di  spiegazioni, di lamentele e anche di proteste. Quello che e’  successo ieri al sindaco, mio amico e collega, Giorgio Gori, e’  la trincea della vita reale in cui noi sindaci ogni giorno  dobbiamo affrontare bisogni e paure dei nostri concittadini”.  (ANSA).       LF  06-NOV-20 11:57 NNNN – – – – – – – – – – – – – – – – – – – –  ANSA NAZIONALE, venerdì 06 novembre 2020 Dpcm: Amendola, inaccettabili manifestazioni sotto casa Gori  ZCZC6821/SXA  XAI20311018591_SXA_QBXB  R POL S0A QBXB  Dpcm: Amendola, inaccettabili manifestazioni sotto casa Gori     (ANSA) – ROMA, 06 NOV – “Non e’ una questione di parte. Sono  inaccettabili manifestazioni sotto la casa di un sindaco, a  prescindere dal colore politico. Soprattutto per chi come  Giorgio Gori si e’ speso cosi’ tanto per la sua comunita’. Un  abbraccio”. Lo scrive su Twitter il ministro per gli Affari  Europei Enzo Amendola a proposito delle proteste sotto la casa  del sindaco di Bergamo. (ANSA).       GUE  06-NOV-20 12:05 NNNN – – – – – – – – – – – – – – – – – – – –  ANSA NAZIONALE, venerdì 06 novembre 2020 Covid: il sindaco di Aosta e’ positivo  ZCZC6842/SXA  XCI20311018595_SXA_QBXB  R CRO S0A QBXB  Covid: il sindaco di Aosta e’ positivo  Gianni Nuti e’ stato eletto all’inizio di ottobre     (ANSA) – AOSTA, 06 NOV – Il neo sindaco di Aosta, Gianni  Nuti, e’ positivo al Covid-19. L’esito del tampone e’ arrivato  ieri sera. Nuti, candidato delle forze progressiste e  autonomiste, e’ stato eletto lo scorso 5 ottobre al termine del  ballottaggio con Giovanni Girardini. “Questo virus e’ una brutta  bestia e la gente lo deve sapere” ha commentato. Le sue  condizioni di salute sono buone. Anche il sindaco precedente,  Fulvio Centoz, era stato positivo al Covid-19 a inizio aprile  con sintomi lievi. (ANSA).       MZ  06-NOV-20 12:06 NNNN – – – – – – – – – – – – – – – – – – – –  AskaNews, venerdì 06 novembre 2020 Decaro (Anci): solidarietà a Gori, sindaci avamposto  Decaro (Anci): solidarietà a Gori, sindaci avamposto “Non è il tempo delle contrapposizioni politiche e istituzionali”  Roma, 6 nov. (askanews) – “I sindaci, che nella prima fase dell’epidemia sono stati sempre in prima linea senza mai tirarsi indietro, dalla gestione degli aiuti, al rispetto delle regole, allo spirito istituzionale più rigoroso tenendo sempre unite e coese le proprie comunità, rischiano di restare l’unico avamposto di tutte le istituzioni, sempre i primi destinatari di richieste di spiegazioni, di lamentele e anche di proteste. Quello che è successo ieri al sindaco, mio amico e collega, Giorgio Gori, è la trincea della vita reale in cui noi sindaci ogni giorno dobbiamo affrontare bisogni e paure dei nostri concittadini. A Giorgio Gori va il sostegno e la solidarietà di tutti i sindaci d’Italia e spero che questo episodio faccia capire a tutti noi sull’evidenza che non è il tempo delle contrapposizioni politiche e istituzionali”. E quanto afferma Antonio Decaro, presidente dell’Anci e sindaco di Bari.  Cro/Ska 20201106T121245Z – – – – – – – – – – – – – – – – – – – –  ANSA NAZIONALE, venerdì 06 novembre 2020 Covid: 46 migranti positivi in centro del Brindisino  ZCZC6915/SXB  XCI20311018620_SXB_QBXB  R CRO S0B QBXB  Covid: 46 migranti positivi in centro del Brindisino  Un caso a Fasano. Sindaco, struttura presidiata da forze ordine     (ANSA) – FASANO, 06 NOV – Un focolaio con 46 casi positivi e’  stato accertato in una struttura di accoglienza per migranti a  Fasano (Brindisi). Ne da’ notizia il sindaco, Francesco Zaccaria.  I positivi sono tutti asintomatici. La situazione viene  monitorata dalla Asl di Brindisi e dalla direzione “La Casa del  Sole”, un centro di accoglienza straordinario. “La direttrice  Stefania Baldassarre – ha scritto in una nota il sindaco –  che  ringrazio per l’iniziativa e la decisione, ha disposto, d’intesa  con la Asl, una campagna di tamponi a tappeto per gli ospiti  della Casa del Sole a Laureto: e’ stato scoperto un focolaio con  46 positivi, tutti asintomatici. Mi sono immediatamente recato  ai cancelli della struttura e, dopo aver parlato con la  direttrice, ho subito allertato la Prefettura: e’ stato  organizzato un presidio 24 ore su 24, al quale si  alternerannocarabinieri, polizia locale e guardia di finanza,  per impedire a chiunque di uscire dall’istituto. La situazione e’  sotto controllo da parte delle autorita’ sanitarie e, per quanto  riguarda l’ordine pubblico, anche dell’amministrazione”.     A quanto si apprende il numero di migranti positivi ha  influito sull’aumento dei tamponi registrato ieri nel  Brindisino. (ANSA).       YBE-LF  06-NOV-20 12:13 NNNN – – – – – – – – – – – – – – – – – – – –  NOVA NAZIONALE, venerdì 06 novembre 2020 Covid: Decaro (Anci), solidarieta’ a Gori, non e’ tempo delle contrapposizioni  NOVA0173 3 POL 1 NOV INT  Covid: Decaro (Anci), solidarieta’ a Gori, non e’ tempo delle contrapposizioni  Roma, 06 nov – (Nova) – “I sindaci, che nella prima fase  dell’epidemia sono stati sempre in prima linea senza mai  tirarsi indietro, dalla gestione degli aiuti, al rispetto  delle regole, allo spirito istituzionale piu’ rigoroso  tenendo sempre unite e coese le proprie comunita’, rischiano  di restare l’unico avamposto di tutte le istituzioni, sempre  i primi destinatari di richieste di spiegazioni, di  lamentele e anche di proteste. Quello che e’ successo ieri  al sindaco, mio amico e collega, Giorgio Gori, e’ la trincea  della vita reale in cui noi sindaci ogni giorno dobbiamo  affrontare bisogni e paure dei nostri concittadini. A  Giorgio Gori va il sostegno e la solidarieta’ di tutti i  sindaci d’Italia e spero che questo episodio faccia capire a  tutti noi sull’evidenza che non e’ il tempo delle  contrapposizioni politiche e istituzionali”. E quanto  afferma Antonio Decaro, presidente dell’Anci e sindaco di  Bari. (Com)  NNNN – – – – – – – – – – – – – – – – – – – –  z ANSA LIGURIA, venerdì 06 novembre 2020 Covid: vademecum Santa Margherita per commercianti e hotel  ZCZC6951/SXR  OGE20311018631_SXR_QBXW  R CRO S56 QBXW  Covid: vademecum Santa Margherita per commercianti e hotel  E da oggi saranno intensificati i controlli     (ANSA) – GENOVA, 06 NOV – Un vademecum per le attivita’  commerciali e ricettive a cura dell’ufficio comunicazione in cui  sono raccolte le norme anti Covid-19 ufficializzate dal Governo.  L’idea e’ del Comune di Santa Margherita che ha iniziato la  distribuzione. E da oggi grazie alla sinergia tra Polizia  Locale, Carabinieri, Guardia di Finanza e Capitaneria di Porto,  saranno intensificati i controlli: “Affinche’ i nostri  commercianti, gia’ penalizzati, non incorrano in sanzioni,  abbiamo deciso di realizzare un’informativa che possa aiutarli a  rispettare le norme alla luce degli ultimi aggiornamenti in  materia”,  spiegano il Sindaco Paolo Donadoni e l’Assessore al  Commercio Valerio Costa. (ANSA).       YXH-CE  06-NOV-20 12:17 NNNN – – – – – – – – – – – – – – – – – – – –  La Presse, venerdì 06 novembre 2020 Dpcm, Decaro (Anci): Solidarietà a Gori, sindaci sono in trincea  Dpcm, Decaro (Anci): Solidarietà a Gori, sindaci sono in trincea Torino, 6 nov. (LaPresse) – “I sindaci, che nella prima fase dell’epidemia sono stati sempre in prima linea senza mai tirarsi indietro, dalla gestione degli aiuti, al rispetto delle regole, allo spirito istituzionale più rigoroso tenendo sempre unite e coese le proprie comunità, rischiano di restare l’unico avamposto di tutte le istituzioni, sempre i primi destinatari di richieste di spiegazioni, di lamentele e anche di proteste. Quello che è successo ieri al sindaco, mio amico e collega, Giorgio Gori, è la trincea della vita reale in cui noi sindaci ogni giorno dobbiamo affrontare bisogni e paure dei nostri concittadini”. E’ quanto afferma Antonio Decaro, presidente dell’Anci e sindaco di Bari. “A Giorgio Gori – aggiunge -va il sostegno e la solidarietà di tutti i sindaci d’Italia e spero che questo episodio faccia capire a tutti noi sull’evidenza che non è il tempo delle contrapposizioni politiche e istituzionali”. POL LOM ctr 061221 NOV 20 – – – – – – – – – – – – – – – – – – – –  Dire Nazionale, venerdì 06 novembre 2020 –COVID. REGGIO CALABRIA, FALCOMATÀ: TRADUCIAMO DISSENSO IN PROPOSTA  DIR1040 3 POL  0 RR1 N/POL / DIR /TXT    –COVID. REGGIO CALABRIA, FALCOMATÀ: TRADUCIAMO DISSENSO IN PROPOSTA  “ATTUARE GLI INTERVENTI PREVISTI E NON ATTUATI”. OGGI CONSIGLIO COMUNALE  (DIRE) Reggio Calabria, 6 nov. – “Il Consiglio comunale deve  tradurre quel dissenso e quella protesta in proposta, in  richiesta di soluzioni immediate da parte di tutti i soggetti  istituzionali a piu’ livelli”. Cosi’ alla Dire il sindaco di  Reggio Calabria commentando la manifestazione di cittadini e  imprenditori, svoltasi ieri pomeriggio di fronte la Prefettura.     Oggi e’ in fase di svolgimento il Consiglio comunale di Reggio  Calabria convocato con unico argomento di discussione  sull’emergenza Covid. “Occorre attuare – ha aggiunto il primo  cittadino – tutte le misure che possono consentire di farci  uscire dalla zona rossa: la realizzazione del centro Covid,  l’aumento dei posti in terapia intensiva, l’assunzione di 500  unita’ di personale sanitario che erano tutti  previsti nei mesi  scorsi con gli 86 milioni di euro assegnati alla Regione  Calabria”. “Si tratta si interventi – ha concluso Falcomata’ –  che purtroppo non sono stati attuati”.    (Mav/Dire)  12:23 06-11-20  NNNN – – – – – – – – – – – – – – – – – – – –  AskaNews, venerdì 06 novembre 2020 Coronavirus,Bonetti: solidarietà a Giorgio Gori e Bergamo  Coronavirus,Bonetti: solidarietà a Giorgio Gori e Bergamo Manteniamo forti i legami di comunità, dividerci ci indebolisce  Roma,  6 nov. (askanews) – “La mia solidarietà al sindaco Giorgio Gori e alla città di Bergamo. Manteniamo forti i legami di comunità, dividersi può solo indebolirci. Solo restando uniti, cittadini e amministratori insieme, possiamo attraversare questo tempo”. Lo scrive su Twitter la ministra per le Pari Opportunità e la Famiglia, Elena Bonetti.  GCa 20201106T123119Z – – – – – – – – – – – – – – – – – – – –  NOVA NAZIONALE, venerdì 06 novembre 2020 Covid: Gualtieri, solidarieta’ a Gori, rabbia non si trasformi mai in violenza  NOVA0193 3 POL 1 NOV INT  Covid: Gualtieri, solidarieta’ a Gori, rabbia non si trasformi mai in violenza  Roma, 06 nov – (Nova) – “Solidarieta’ al sindaco Giorgio  Gori contestato sotto la propria abitazione. Rabbia e  frustrazione non devono mai trasformarsi in violenza e  intimidazione. Sindaci e istituzioni sono impegnati per  fermare il Covid 19 e salvare vite. Restiamo uniti e  combattiamo il virus insieme”. Lo scrive su Twitter il  ministro dell’Economia, Roberto Gualtieri, dopo che ieri  diverse persone a Bergamo hanno manifestato contro il  lockdown, raggiungendo anche l’abitazione del sindaco Gori.  (Rin)  NNNN – – – – – – – – – – – – – – – – – – – –  ANSA NAZIONALE, venerdì 06 novembre 2020 Dpcm: sindaco Vibo Valentia, ricorreremo contro decreto  ZCZC7197/SXB  XCI20311018694_SXB_QBXB  R CRO S0B QBXB  Dpcm: sindaco Vibo Valentia, ricorreremo contro decreto  “Giusto ribellarsi contro questo regime”     (ANSA) – VIBO VALENTIA, 06 NOV –  “Ricorreremo contro il  Dpcm”. Lo ha annunciato il sindaco di Vibo Valentia, Maria  Limardo, nel corso della riunione della conferenza dei  sindaci..La decisione e’ stata assunta dalla Giunta comunale che  conferira’ l’incarico all’avvocatura dell’ente di impugnare la  decisione del governo.     “Vogliamo conoscere la situazione sanitaria – ha detto il  sindaco Limardo –  per capire cosa c’e’ da fare e poter spendere  una parola tranquillizzante sui nostri territori. In questo  momento siamo molto preoccupati in particolare su due aspetti:  da un lato per la diffusione epidemiologica e dall’altro per la  situazione della zona rossa in cui ci troviamo, per uscire dalla  quale vorremmo capire cosa si dovrebbe concretamente fare. Siamo  assolutamente convinti che la tutela della salute debba avere un  carattere primario; cio’ non di meno non possiamo non tenere  desta l’attenzione sul versante dell’economia gia’ fragile di  questo territorio che subisce un grave fermo. Noi abbiamo una  duplice responsabilita’: sanitaria e nei confronti del mondo  produttivo”.     Il sindaco Limardo ha parlato di “fallimento di tutti i  commissariamenti precedenti della sanita’. E’ diritto sacrosanto  della nostra terra di riappropriarsi del proprio ruolo e se la  sanita’ fosse stata realmente messa al passo con i tempi dei Lea  delle altre regioni e’ evidente che nessuno avrebbe usato dire  alcunche’. Ma la fase commissariale non ha prodotto risultati per  la nostra terra e quindi e’ giusto ribellarsi contro questo  regime”. (ANSA).       YA4-DED-FL  06-NOV-20 12:37 NNNN – – – – – – – – – – – – – – – – – – – –  NOVA NAZIONALE, venerdì 06 novembre 2020 Covid: Bellanova, solidarieta’ a Gori e tutti i sindaci in prima linea per difendere loro comunita’  NOVA0198 3 INT 1 NOV POL  Covid: Bellanova, solidarieta’ a Gori e tutti i sindaci in prima linea per difendere loro comunita’  Roma, 06 nov – (Nova) – “La solidarieta’ mia e di Italia  Viva a Giorgio Gori e a tutti i sindaci che come lui sono in  prima linea nel difendere le loro comunita’ dalle  conseguenze della pandemia”. Lo scrive su Facebook la  ministra delle Politiche agricole alimentari e forestali. “A  chi questa notte si e’ presentato sotto l’abitazione privata  del sindaco di Bergamo per contestarlo e minacciarlo ricordo  che al virus proprio la loro citta’ ha pagato un tributo  altissimo. E che questo virus – aggiunge – e’ una minaccia  che possiamo sconfiggere solo lavorando con determinazione e  senza polemiche, fianco a fianco, uniti contro questo nemico  invisibile. L’alleanza fra istituzioni e comunita’ e’  irrinunciabile. E lo e’ anche il rispetto reciproco”,  conclude la ministra. (Rin)  NNNN – – – – – – – – – – – – – – – – – – – –  AskaNews, venerdì 06 novembre 2020 Covid, Furlan: solidarietà a Gori, serve responsabilità di tutti  Covid, Furlan: solidarietà a Gori, serve responsabilità di tutti La protesta di ieri a Bergamo un fatto spiacevole  Roma, 6 nov. (askanews) – Il segretario generale della Cisl, Annamaria Furlan, esprime la solidarietà al sindaco di Bergamo, Giorgio Gori. “Un fatto spiacevole e ingiustificabile il corteo di protesta di ieri sera – scrive su Twitter – in una città segnata e colpita profondamente dalla tragedia della pandemia. Occorre unità, buonsenso e responsabilità da parte di tutti: forze politiche e sociali e cittadini”.  Vis 20201106T125610Z – – – – – – – – – – – – – – – – – – – –  AskaNews, venerdì 06 novembre 2020 Coronavirus, de Magistris: zona gialla? Realtà è molto più grave  Coronavirus, de Magistris: zona gialla? Realtà è molto più grave Dati che arrivano da Regione Campania non sono corrispondenti  Napoli,  6 nov. (askanews) – “Secondo me non c’è una correlazione effettiva tra i dati che arrivano dalla Regione Campania e la realtà. La realtà è più grave di quello che risulta dai dati”. E’ il pensiero del sindaco di Napoli, Luigi de Magistris, intervenuto a “Mattino 5” su Canale 5. “Sono sollevato dall’idea di essere zona gialla – ha commentato parlando della decisione del Governo – però voglio capire se è una valutazione empirica su dati oggettivi o se c’è qualcosa che non torna”. “Quindici giorni fa – ha ricordato il sindaco – il presidente della Regione annunciava un imminente lockdown perché la situazione negli ospedali era al collasso, e confermo che la situazione negli ospedali e non solo negli ospedali, dal punto di vista sanitario, è al collasso. Il professor Ricciardi, consulente del Governo, diceva qualche giorno fa che Napoli e Milano dovevano andare immediatamente in zona rossa. Chiedo i dati al ministro Speranza e al presidente della Regione e i dati non arrivano, poi ascolto come tutti gli italiani il presidente del Consiglio che parla di zona gialla”. “Se vedo le file davanti agli ospedali, le ambulanze che non arrivano, le persone non assistite e che rischiano di morire perché non trovano il posto letto, mi chiedo: ‘se è zona gialla, significa che l’organizzazione sanitaria è talmente messa male’ perché in questi mesi poco o nulla si è fatto. E’  bastato un aumento dei contagi da zona gialla, quindi non fortissimo, per andare già al collasso”, ha concluso de Magistris.  Psc 20201106T130210Z – – – – – – – – – – – – – – – – – – – –  Dire Nazionale, venerdì 06 novembre 2020 COVID. SINDACO LECCE: SOLIDARIETÀ A GORI, ORA SERVE RESPONSABILITÀ  DIR1444 3 POL  0 RR1 N/POL / DIR /TXT    COVID. SINDACO LECCE: SOLIDARIETÀ A GORI, ORA SERVE RESPONSABILITÀ  SALVEMINI: “BISOGNO DI PIÙ INFORMAZIONE E MENO COMUNICAZIONE”  (DIRE) Bari, 6 nov. – Nell’esprimere solidarieta’ al sindaco di  Bergamo, Giorgio Gori, che ieri e’ stato contestato da persone  che hanno manifestato davanti alla sua abitazione, il primo  cittadino di Lecce, Carlo Salvemini, pur comprendendo “il clima  di comprensibile delusione, rabbia, frustrazione, paura che  attraversa il Paese”, chiede responsabilita’. E si rivolge “alle  forze di ogni provenienza politica” visto che a volte “alcuni  trovano conveniente soffiare sul fuoco per calcolo politico.  Indicando nei sindaci la causa di inefficienze e ritardi” e  all’opinione pubblica e ai media di massa perche’ “criticare le  istituzioni e i decisori pubblici e’ sacrosanto e legittimo,  l’auspicio e’ che possa esser fatto sempre piu’ sulla base di  analisi, dati, verifiche”.      “Abbiamo bisogno di piu’ informazione spiega e meno  comunicazione, di approfondimenti documentati, di opinioni  qualificate e censure che ci aiutino a migliorare il nostro punto  di vista sulle cose”, spiega Salvemini aggiungendo che “essere  sindaco vuol dire trovarsi in un impegnativo e scomodo ruolo  istituzionale: siamo spesso chiamati – anche senza essere  consultati – a prendere atto di leggi e provvedimenti decisi dal  governo e dalle Regioni e ad applicarli per dovere di leale  collaborazione istituzionale. Al contempo siamo i primi terminali  per quanti, colpiti nei propri interessi, manifestano  legittimamente il loro disagio”.      “L’eccezionalita’ del momento che stiamo attraversando  richiede a tutti – nessuno escluso – uno sforzo aggiuntivo di  responsabilita’, soprattutto nel momento in cui si prende la  parola pubblicamente – conclude – Un abbraccio a Giorgio e a  tutti i miei colleghi sindaci che vivono in prima linea questo  drammatico momento storico”.    (Adp/Dire)  13:38 06-11-20  NNNN – – – – – – – – – – – – – – – – – – – –  La Presse, venerdì 06 novembre 2020 TOP Coronavirus, Decaro: A Gori sostegno e solidarietà di tutti i sindaci  TOP Coronavirus, Decaro: A Gori sostegno e solidarietà di tutti i sindaci Roma, 6 nov. (LaPresse) – “I sindaci, che nella prima fase dell’epidemia sono stati sempre in prima linea senza mai tirarsi indietro, dalla gestione degli aiuti, al rispetto delle regole, allo spirito istituzionale più rigoroso tenendo sempre unite e coese le proprie comunità, rischiano di restare l’unico avamposto di tutte le istituzioni, sempre i primi destinatari di richieste di spiegazioni, di lamentele e anche di proteste. Quello che è successo ieri al sindaco, mio amico e collega, Giorgio Gori, è la trincea della vita reale in cui noi sindaci ogni giorno dobbiamo affrontare bisogni e paure dei nostri concittadini. A Giorgio Gori va il sostegno e la solidarietà di tutti i sindaci d’Italia e spero che questo episodio faccia capire a tutti noi sull’evidenza che non è il tempo delle contrapposizioni politiche e istituzionali”. E quanto afferma Antonio Decaro, presidente dell’Anci e sindaco di Bari. POL NG01 abf 061338 NOV 20 – – – – – – – – – – – – – – – – – – – –  Dire Nazionale, venerdì 06 novembre 2020 COVID. LETTERA SINDACO AI MEDICI: PREOCCUPATO SE FATE TAMPONI VOI  DIR1500 3 SAL  0 RR1 N/POL / DIR /TXT    COVID. LETTERA SINDACO AI MEDICI: PREOCCUPATO SE FATE TAMPONI VOI  TOSI (FIORANO): SIETE GIÀ SOTTO PRESSIONE IN QUESTA FASE  (DIRE) Modena, 6 nov. – “L’impennata di questa seconda ondata di  contagi, che pare avere colto di sorpresa per velocita’ e  dimensione gli organi preposti al suo controllo e deputati a  decidere, comporta un ulteriore aumento di lavoro e di  responsabilita’ a Vostro carico, che rende oltremodo complesso  l’assolvimento del Vostro dovere. Cio’ e’ tanto vero che,  personalmente, sarei preoccupato dell’affidamento alle Vostre  persone del compito di effettuare il tampone a cittadini sospetti  di positivita’ al virus”. Lo scrive il sindaco modenese di  Fiorano, Francesco Tosi, di centrosinistra, in una lettera di  ringraziamento a tutti i medici di famiglia del territorio per  ringraziarli del lavoro svolto “in questo difficile periodo  epidemiologico”. Aggiunge tra l’altro il sindaco nella lettera ai  medici: “Sono certo di interpretare il sentire sincero della  gente e dei Vostri pazienti. Tutti sappiamo quale importanza va  attribuita alla medicina territoriale che vi vede in prima linea  e di cui l’attuale pandemia ha dimostrato il valore  insostituibile, tanto da diventare elemento caratterizzante delle  zone che meglio hanno saputo far fronte alla tragica diffusione  del Covid-19”.    (Lud/ Dire)  13:54 06-11-20  NNNN – – – – – – – – – – – – – – – – – – – –  AGI, venerdì 06 novembre 2020 Covid: Trento, cancellate fiere Santa Lucia e Festa d’Oro =  AGI0538 3 CRO 0 R01 /  Covid: Trento, cancellate fiere Santa Lucia e Festa d’Oro =  (AGI) – Trento, 6 nov. – Dopo il Mercatino di Natale, a Trento  e’ stata cancellata la sempre molto sentita fiera di Santa Lucia  prevista per il 12 e 13 dicembre. L’ordinanza firmata oggi dal  sindaco Franco Ianeselli, alla luce delle nuove disposizioni  normative legate all’emergenza sanitaria in atto, prevede anche  la cancellazione definitiva della fiera della Festa d’Oro del 20  dicembre. Da oggi e fino al 31 dicembre e’ in vigore la chiusura  dalle 18 e fino alle 5 del giorno successivo delle attivita’ di  commercio su area pubblica alla vendita di caldarroste e vin  brule’, nonche’ il divieto di installazione su area pubblica di  circhi e attrazioni isolate dello spettacolo viaggiante.  (AGI)bz1/chc  061401 NOV 20  NNNN – – – – – – – – – – – – – – – – – – – –  Dire Nazionale, venerdì 06 novembre 2020 COVID. NARDELLA: BASTA LITIGI SU COLORI REGIONI, DIAMOCI DA FARE  DIR1695 3 POL  0 RR1 N/POL / DIR /TXT    COVID. NARDELLA: BASTA LITIGI SU COLORI REGIONI, DIAMOCI DA FARE  (DIRE) Firenze, 6 nov. – Stop ai litigi “sui colori delle  regioni, tra chi e’ in zona gialla, arancione o rossa. Basta,  francamente non ne possiamo piu’. Invece di litigare diamoci da  fare, rimbocchiamoci le maniche e organizziamoci”. A Firenze  “stiamo facendo cosi'”. Lo sottolinea il sindaco Dario Nardella  presentando i test rapidi per 32.000 bambini delle scuole  cittadine.    (Dig/ Dire)  14:16 06-11-20  NNNN – – – – – – – – – – – – – – – – – – – –  ADN Kronos, venerdì 06 novembre 2020 CORONAVIRUS: SARACINESCHE GIU’ E CAFFE’ D’ASPORTO, MILANO SI SVEGLIA ‘ROSSA’ =  ADN0943 7 CRO 0 ADN CRO NAZ RLO        CORONAVIRUS: SARACINESCHE GIU’ E CAFFE’ D’ASPORTO, MILANO SI SVEGLIA ‘ROSSA’ =        La città e il lockdown ‘light’, al mercato di via Crema resiste   qualche bancarella ‘non essenziale’        Milano, 6 nov. (Adnkronos) – Saracinesche abbassate, la Galleria   Vittorio Emanuele svuotata, le vie dello shopping deserte, i dehors   dei bar senza sedie e tavolini. Eccola Milano, nel primo giorno da   zona rossa, come tutta la Lombardia, inserita tra le regioni ad alto   rischio e per questo ripiombata da oggi in una sorta di secondo   lockdown. Certo, non è più la città muta e deserta di marzo ma   comunque nelle prime ore del mattino il centro appare più vuoto del   solito: in piazza Duomo si vede solo qualche lavoratore mentre le   forze dell’ordine presidiano la zona.        Chiusi tutti i negozi: ci sono solo giornalisti, fotografi e qualche   runner, mentre camminando su via Montenapoleone e poi in via Manzoni   sono poche le persone che si incrociano. La differenza con marzo è che  molte attività, come fiorai, librerie e profumerie possono rimanere   aperte. Alla Rinascente, ad esempio, restano accessibili il reparto   beauty e il food market. I milanesi non rinunciano alla colazione,   tassativamente d’asporto. Molti bar di Milano, come prevede il   decreto, possono infatti restare aperti, vendendo caffè e cibo take   away. In piazza Cavour in tanti formano code ordinate in attesa di   portar via la loro bevanda o brioche preferita. Nei giardini   Montanelli c’è qualche runner, delle mamme con il passeggino e degli   anziani che portano a spasso il cane.        E mentre il sindaco di Milano, Beppe Sala, nel primo giorno di   lockdown, invita i suoi concittadini a rimanere in casa, il traffico   delle auto sulle strade rimane lo stesso: frenetico, con qualche coda   e rallentamento. Sui mezzi del trasporto pubblico, invece, la   situazione è la stessa di sempre, nonostante il decreto prevede la   riduzione della capienza dall’80 al 50%. (segue)        (Fem-Viv/Adnkronos)  ISSN 2465 – 1222  06-NOV-20 14:21  NNNN – – – – – – – – – – – – – – – – – – – –  ADN Kronos, venerdì 06 novembre 2020 CORONAVIRUS: PASCUCCI (IIC), ‘DAL POPULISMO INDEGNO ATTACCO A SINDACO GORI’ =  ADN0951 7 POL 0 ADN POL NAZ        CORONAVIRUS: PASCUCCI (IIC), ‘DAL POPULISMO INDEGNO ATTACCO A SINDACO GORI’ =        Roma, 6 nov. (Adnkronos) – “Quanto avvenuto a Bergamo con   l’ultradestra in piazza sotto casa del sindaco Gori è il risultato di   una situazione esplosiva che va assolutamente contenuta in nome della   Costituzione italiana e del rispetto del ruolo di migliaia di sindaci,  spesso lasciati soli dal governo, che in questi mesi stanno   affrontando con grandi sacrifici la pandemia”. Così in una nota   Alessio Pascucci, coordinatore di Italia in Comune.        “Come sindaco esprimo solidarietà al collega di Bergamo e mi chiedo   come possa il populismo fomentare l’odio e la caccia ad una persona   che ha dato tutto per la sua comunità che è peraltro fra le più   colpite dall’emergenza sanitaria. Aspettiamo ancora che certi   esponenti della destra che siedono anche in Parlamento prendano le   difese dei primi cittadini, di tutti i colori politici, dopo che in   questi mesi loro hanno svolto la loro attività schiacciando pulsanti   in video conferenza mentre noi sindaci siamo in strada fra la gente   che soffre e che certa aiuti dallo Stato”, conclude Pascucci.        (Mac/Adnkronos)  ISSN 2465 – 1222  06-NOV-20 14:22  NNNN – – – – – – – – – – – – – – – – – – – –  ADN Kronos, venerdì 06 novembre 2020 CORONAVIRUS: SINDACO AREZZO, ‘OSPEDALI DA CAMPO SONO LA SOLUZIONE PIU’ SICURA E LUNGIMIRANTE’ =  ADN0956 7 CRO 0 ADN CRO RTO RTO        CORONAVIRUS: SINDACO AREZZO, ‘OSPEDALI DA CAMPO SONO LA SOLUZIONE PIU’ SICURA E LUNGIMIRANTE’ =        “Oltre 30 dipendenti del Comune disponibili a sostenere i nostri  cittadini nel tunnel del Covid”        Arezzo, 6 nov. – (Adnkronos) – “Se il diniego alla nostra proposta di   allestire presidi sanitari speciali dedicati al Covid deriva dal fatto  – come pare sostenere l’assessore alla sanità della Regione Toscana   Bezzini – che mancano medici e strumentazione, mi permetto di dire che  con queste parole l’assessore segna il de profundis della politica   regionale toscana in materia sanitaria”. Non usa mezzi termini il   sindaco di Arezzo, Alessandro Ghinelli, per confermare la sua proposta  di allestire ospedali da campo per gestire l’emergenza sanitaria.        “Non è accettabile che a 9 mesi dall’inizio di una emergenza sanitaria  mondiale che purtroppo non accenna a passare, la soluzione sia   ‘smontare’ gli ospedali, stressare il sistema, martirizzare medici e   il personale sanitario già sotto pressione oltre il livello di guardia  – dichiara Ghinelli – Mi sorprende e preoccupa che si continui ancora   a cercare soluzioni ordinarie in una situazione straordinaria. I posti  letto in più a cui fa riferimento il direttore generale D’Urso – per   altro non sappiamo se sufficienti davvero – sono posti ‘sottratti’ a   reparti del San Donato e ora ad altri ospedali. Questa poteva essere   una soluzione immediatamente successiva all’emergenza, ma non   strutturale. Il Covid non può essere l’unico ‘tema’ sanitario e non si  ferma una ‘piena’ di questa portata con poco più delle nude mani, come  mi pare si pretenda di fare”.        Ghineli continua: “l’amministrazione comunale proprio oggi incontrerà   la protezione civile, i servizi sociali e la Croce Rossa per   proseguire nei percorsi di concreta collaborazione a tutela della   città; ciò che preoccupa invece è questa altalena del sistema   sanitario regionale che oscilla tra il ‘siamo in emergenza’ e il   ‘tutto va bene’. Non è così: siamo in emergenza e non tutto va bene.   Noi diamo tutta la collaborazione e la disponibilità e siamo   assolutamente consapevoli del momento delicato che stiamo   attraversando, però è arrivato il tempo di capire che progetto e che   programma ha in testa il presidente Giani specialmente alla luce delle  parole dell’assessore Bezzini che dobbiamo comprendere se improvvide o  allarmanti”.        (Zto/Adnkronos)  ISSN 2465 – 1222  06-NOV-20 14:25  NNNN – – – – – – – – – – – – – – – – – – – –  Vista, venerdì 06 novembre 2020 Dpcm, Sala: “Invito i milanesi a stare in casa il più possibile”  <iframe width=”560″ height=”315″ src=”https://www.youtube.com/embed/df__1zmApaw” frameborder=”0″ allowfullscreen></iframe>  <a href=”https://www.youtube.com/embed/df__1zmApaw”>https://www.youtube.com/embed/df__1zmApaw</a>  (Agenzia Vista) Milano, 06 novembre 2020  Dpcm, Sala: “Invito i milanesi a stare in casa il più possibile”  Io invito i milanesi a stare in casa il più possibile in queste giornate difficili, perchè il contributo che una comunità, che la nostra comunità, può dare in questi momenti è quello di cercare di stare unita e di cercare di fare la sua parte perché questa crisi pandemica, che si sta trasformando in una crisi economica e sociale molto, molto profonda, sia il più possibile abbreviata. Questo è il lavoro che noi dobbiamo fare”. Così il sindaco di Milano, Giuseppe Sala, in un video postato sulle proprie pagine social.  00_33  Facebook Sala  Agenzia Vista / Alexander Jakhnagiev – agenziavista.it  06 NOV 2020  NNNN – – – – – – – – – – – – – – – – – – – –  Vista, venerdì 06 novembre 2020 Dpcm, Sala: “Non guido nessuna rivolta di sindaci, decisioni del governo vanno rispettate”  <iframe width=”560″ height=”315″ src=”https://www.youtube.com/embed/v8qYkfKI2H8″ frameborder=”0″ allowfullscreen></iframe>  <a href=”https://www.youtube.com/embed/v8qYkfKI2H8″>https://www.youtube.com/embed/v8qYkfKI2H8</a>  (Agenzia Vista) Milano, 06 novembre 2020  Covid, Sala: “Non guido nessuna rivolta di sindaci, decisioni del governo vanno rispettate”  Non guido nessuna rivolta dei sindaci, come invece titola oggi un quotidiano. È successo che alcuni miei colleghi sindaci di città capoluogo lombarde hanno legittimamente scritto al ministro Speranza e al presidente Fontana chiedendo di avere visibilità sui dati che riguardano la loro provincia. Ipotizzano la possibilità che le loro province non siano da considerarsi rosse ma arancioni. Questo non riguarda Milano, sia chiaro”. Lo afferma il sindaco di Milano, Giuseppe Sala, in un video su Facebook.  01_10  Facebook Sala  Agenzia Vista / Alexander Jakhnagiev – agenziavista.it  06 NOV 2020  NNNN – – – – – – – – – – – – – – – – – – – –  z ANSA TOSCANA, venerdì 06 novembre 2020 Covid: Firenze, piano per test rapidi a 32mila studenti (2)  ZCZC8543/SXR  OFI20311019134_SXR_QBXX  R CRO S57 QBXX  Covid: Firenze, piano per test rapidi a 32mila studenti (2)     (ANSA) – FIRENZE, 06 NOV – “La scelta di indirizzare queste  risorse proprio alla popolazione scolastica ha un significato  importante – ha detto il presidente di Fondazione Cr Firenze  Luigi Salvadori -. Proprio la scuola e’ stata la Cenerentola  della prima ondata del virus, rimasta chiusa per mesi. Oggi  vogliamo fare di tutto perche’ le scuole siano in grado di  rimanere aperte e in sicurezza”. Il direttore della Ausl Toscana  centro Paolo Morello ha ringraziato “la Fondazione Cr Firenze,  oltre a Misericordia di Firenze e Croce Rossa Italiana per la  disponibilita’ di personale che sara’ impegnato nel progetto.  Siamo tutti impegnati per salvaguardare la salute dei cittadini  in questa seconda fase e la prosecuzione delle attivita’  scolastiche ci sta particolarmente a cuore”.  “Si tratta di un’operazione inedita a livello nazionale fra le  grandi citta’ – ha detto il sindaco di Firenze Dario Nardella  (che era accompagnato dall’assessore all’educazione Sara Funaro)  -. Non c’e’ nessun’altra grande citta’ italiana che e’ riuscita a  mettere in campo un piano di screening di tutta la popolazione  studentesca. Partiremo con delle scuole pilota, la prima al  comprensorio delle Cure, per 1168 alunni: la maggior parte dei  test li faremo verso Natale, cosi’ in caso di quarantena si  perderanno meno giorni”.    “Ringraziamo la Fondazione Cr Firenze, il Comune di Firenze e  tutti i soggetti che gravitano attorno a questa iniziativa – ha  sottolineato Roberto Curtolo, dirigente dell’ufficio scolastico  regionale – perche’ ci offrono la possibilita’ di alzare la  guardia ulteriormente e garantire maggiore attenzione nei plessi  scolastici”. (ANSA).       YUT-GUN  06-NOV-20 14:26 NNNN – – – – – – – – – – – – – – – – – – – –  ADN Kronos, venerdì 06 novembre 2020 CORONAVIRUS: UNA NUOVA POSTAZIONE DRIVE TROUGH A TAVARNELLE VAL DI PESA (2) =  ADN0959 7 CRO 0 ADN CRO RTO RTO        CORONAVIRUS: UNA NUOVA POSTAZIONE DRIVE TROUGH A TAVARNELLE VAL DI PESA (2) =        (Adnkronos) – E’ possibile effettuare in autonomia il tampone   molecolare (processato in laboratorio) se si è in possesso della   richiesta del medico e della prenotazione effettuata on line sul   portale della Regione Toscana   (https://prenotatampone.sanita.toscana.it/) inserendo il proprio   codice fiscale, il numero di cellulare e il numero della ricetta   elettronica rilasciata dal medico o pediatra di famiglia. Eseguite   queste operazioni, l’utente potrà scegliere la sede drive trough, data  e orario in cui effettuare il prelievo. La conferma della prenotazione  arriverà tramite sms e sarà possibile stamparla come promemoria.        Per ottenere il referto si può accedere al fascicolo sanitario   elettronico sul sito: http://fascicolosanitario.regione.toscana.it,   dopo aver effettuato l’accesso tramite tessera sanitaria, Spid o carta  di identità elettronica, collegarsi al portale web   http://refertocovid.sanita.toscana.it oppure tramite il proprio medico  curante o il pediatra.        Un ringraziamento alla Misericordia è rivolto in particolare dal   sindaco David Baroncelli e dall’assessore alle Politiche sociali   Giacomo Trentanovi. ”Grazie alle capacità organizzative e   professionali della Fondazione della Misericordia – commenta il primo   cittadino – il nostro territorio si è potuto dotare di un punto drive   trough, un sistema che produce molti vantaggi: evita lunghi   spostamenti, aumenta il numero dei prelievi e velocizza l’esecuzione   dei tamponi, azzera il rischio di assembramento”. ”La proficua   collaborazione con la Misericordia e con il tessuto associativo del   nostro territorio – aggiunge l’assessore alle Politiche sociali   Giacomo Trentanovi – prosegue e si intensifica, come già attestano i   diversi progetti che stiamo portando avanti nel settore sociale per   far fronte ai bisogni della comunità in questa complessa fase   dell’emergenza sanitaria. Senza la forza del volontariato locale, che   consideriamo una risorsa imprescindibile, capace di dare risposte   immediate e concrete soprattutto nelle difficoltà, il nostro   territorio non avrebbe lo stesso volto”.        (Zto/Adnkronos)  ISSN 2465 – 1222  06-NOV-20 14:27  NNNN – – – – – – – – – – – – – – – – – – – –  Italpress, venerdì 06 novembre 2020 CORONAVIRUS: NARDELLA “SINDACI BERSAGLI MANIFESTAZIONI INDEGNE”  ZCZC IPN 333  POL –/T   CORONAVIRUS: NARDELLA “SINDACI BERSAGLI MANIFESTAZIONI INDEGNE”  FIRENZE (ITALPRESS) – -“Totale solidarieta’ a Giorgio Gori e agli  altri sindaci che in queste ore sono diventati bersagli di  manifestazioni violente indegne”. Lo ha scritto sul suo profilo  Twitter il sindaco di Firenze, Dario Nardella. “Sindaci in prima  linea sempre-ha aggiunto Dario Nardella-. Supereremo anche questo  brutto periodo”.  (ITALPRESS).  lc/pc/red  06-Nov-20 14:27  NNNN – – – – – – – – – – – – – – – – – – – –  NOVA MILANO, venerdì 06 novembre 2020 Covid: Toia (Pd), solidarieta’ al sindaco Gori, immagini dolorose  NOVA0056 3 POL 1 NOV CRO  Covid: Toia (Pd), solidarieta’ al sindaco Gori, immagini dolorose  Milano, 06 nov – (Nova) – L’eurodeputata del Pd Patrizia  Toia dichiara in una nota: “La mia solidarieta’ al sindaco  di Bergamo Giorgio Gori, bersaglio di un corteo di protesta  avvenuto proprio sotto la sua abitazione. Ogni  manifestazione pacifica e’ ovviamente legittima, ma non se  si trasforma in una forma di intimidazione. Le violente  immagini di ieri addolorano, perche’ stridono con quelle di  una citta’ ferita profondamente dalla pandemia, alla quale  il suo sindaco si e’ stretto e per cui ha lavorato senza  sosta. Dobbiamo augurarci che simili episodi non si ripetano  piu’. Adesso, piu’ che mai, servono unita’ e buon senso. La  politica non presti il fianco a inutili strumentalizzazioni,  occorre stare vicino ai cittadini e impegnarsi a contrastare  il Covid”. (Com)  NNNN – – – – – – – – – – – – – – – – – – – –  Italpress, venerdì 06 novembre 2020 CORONAVIRUS: CONSIGLIO METROPOLITANO ROMA “VICINANZA A GORI”  ZCZC IPN 350  POL –/T   CORONAVIRUS: CONSIGLIO METROPOLITANO ROMA “VICINANZA A GORI”  ROMA (ITALPRESS) – “Tutto il Consiglio della Citta’ metropolitana  di Roma esprime vicinanza al sindaco di Bergamo Giorgio Gori e  condanna i gesti di violenta protesta che si e’ manifestata sotto  la sua abitazione privata. La critica democratica deve avere la  sua espressione in atti responsabili lontani da parole e  manifestazioni violente. Alla Citta’ di Bergamo ferita da questa  pandemia e al Sindaco rivolgiamo il nostro sostegno, nella  speranza che fatti come questi non abbiano a ripetersi”. E’ quanto  si legge in una nota del Consiglio della Citta’ metropolitana di  Roma Capitale.   (ITALPRESS).  fsc/com  06-Nov-20 14:36  NNNN – – – – – – – – – – – – – – – – – – – –  ADN Kronos, venerdì 06 novembre 2020 CORONAVIRIS: TEST RAPIDI A TAPPETO PER QUASI 32 MILA STUDENTI DELLE SCUOLE FIORENTINE =  ADN1015 7 CRO 0 ADN CRO RTO RTO        CORONAVIRIS: TEST RAPIDI A TAPPETO PER QUASI 32 MILA STUDENTI DELLE SCUOLE FIORENTINE =        Grazie al contributo di Fondazione Cr Firenze        Firenze, 6 nov. – (Adnkronos) – A partire dalla prossima settimana   saranno effettuati test rapidi per rilevare la presenza dell’antigene   Sars-Cov-2 su tutti gli studenti delle scuole fiorentine: dalla scuola  dell’infanzia fino alla secondaria di primo grado, compresi gli   istituti paritari. La scuola pilota scelta per l’avvio dei test è   l’Istituto Comprensivo Le Cure. Una vasta operazione di screening per   contrastare la diffusione del Covid-19 promossa e finanziata da   Fondazione Cr Firenze, in sinergia con Comune di Firenze, e in   collaborazione con la Ausl Toscana Centro, la Società della Salute di   Firenze e l’Ufficio Scolastico Regionale per la Toscana. Lo scopo è   quello di avere un quadro completo sulla popolazione scolastica e   aiutare le scuole in questo periodo.        Alla presentazione dell’iniziativa sono intervenuti, questa mattina,   nella Fondazione Biblioteche Cassa Risparmio Firenze, il presidente di  Fondazione Cr Firenze Luigi Salvadori, il sindaco Dario Nardella, il   direttore dell’Ausl Toscana Centro Paolo Morello, e Roberto Curtolo,   Ufficio V AT Firenze Dirigente reggente Ufficio III Urs. Presenti, tra  gli altri, l’assessore a Welfare ed Educazione e presidente della   Società della salute di Firenze Sara Funaro, il direttore della   Società della salute di Firenze Marco Nerattini, per la Croce Rossa   Italiana il presidente del Comitato di Firenze Lorenzo Andreoni e il   direttore del Comitato Regionale della Toscana Pasquale Morano, e il   provveditore della Misericordia di Firenze Giovangualberto Basetti   Sani.        Sono quasi 32 mila gli alunni (7370 dell’infanzia, 15250 della   primaria e 9279 della secondaria di primo grado) che verranno   sottoposti al test rapido, provenienti da circa 130 plessi scolastici   di Firenze (inclusi i bambini residenti nelle aree limitrofe, ma   frequentanti gli istituti fiorentini). I test verranno fatti ai   bambini le cui famiglie daranno l’autorizzazione ad eseguirli. Se il   test darà esito positivo, al bambino, con il consenso della famiglia,   potrà essere effettuato contestualmente il tampone molecolare. (segue)        (Zto/Adnkronos)  ISSN 2465 – 1222  06-NOV-20 14:50  NNNN – – – – – – – – – – – – – – – – – – – –  ADN Kronos, venerdì 06 novembre 2020 CORONAVIRIS: TEST RAPIDI A TAPPETO PER QUASI 32 MILA STUDENTI DELLE SCUOLE FIORENTINE (3) =  ADN1017 7 CRO 0 ADN CRO RTO RTO        CORONAVIRIS: TEST RAPIDI A TAPPETO PER QUASI 32 MILA STUDENTI DELLE SCUOLE FIORENTINE (3) =        (Adnkronos) – ”La Fondazione Cr Firenze sente forte il senso di   responsabilità verso la comunità che è stata travolta da questa   seconda ondata pandemica – ha detto Luigi Salvadori, presidente di   Fondazione Cr Firenze -. L’operazione che sta per partire sulle scuole  vuole affiancarsi, in maniera sussidiaria, alle fondamentali attività   che le strutture sanitarie pubbliche stanno portando avanti. Il   momento di difficoltà relativo all’esplosione dei casi di coronavirus   ha portato l’intero Consiglio di Amministrazione a sostenere con   convinzione l’impegno sulle scuole. La scelta di indirizzare queste   risorse proprio alla popolazione scolastica ha un significato   importante. Proprio la scuola è stata la Cenerentola della prima   ondata del virus, rimasta chiusa per mesi. Oggi vogliamo fare di tutto  perché le scuole siano in grado di rimanere aperte e in sicurezza. Ma   soprattutto dalla scuola dobbiamo ripartire per garantire alle   generazioni un futuro migliore”.        ”Nelle scuole della nostra città sta per partire un’importante   operazione di prevenzione che interesserà quasi 32 mila studenti – ha   affermato il sindaco Dario Nardella -. È la prima operazione del   genere che viene fatta a tappeto a Firenze ed è resa possibile grazie   al prezioso contributo della Fondazione Cr Firenze, che in questa   pandemia ha fatto e sta facendo sentire più di sempre la sua vicinanza  e il suo sostegno alla nostra comunità, e alla collaborazione   dell’Ausl Toscana Centro fortemente impegnata nella lotta al virus”.        ”I test rapidi ci permetteranno di eseguire uno screening di base   nelle scuole cittadine – ha spiegato Nardella – e di capire quanti   sono gli studenti positivi al Covid-19. Individuando i casi positivi,   avremo un quadro completo dello stato epidemiologico della popolazione  studentesca. Ringrazio l’Ufficio scolastico e le scuole coinvolte nel   progetto per la collaborazione. La lotta al virus ci vede tutti   impegnati in prima fila e solo insieme, ognuno per le proprie   competenze, riusciremo a sconfiggere il coronavirus. Si tratta di   un’operazione inedita a livello nazionale fra le grandi città. Non c’è  nessun’altra grande città italiana che è riuscita a mettere in campo   un piano di screening di tutta la popolazione studentesca”. (segue)        (Zto/Adnkronos)  ISSN 2465 – 1222  06-NOV-20 14:50  NNNN – – – – – – – – – – – – – – – – – – – –

BONUS BICI, RIPARTITA LA CORSA, Il Sole 24 Ore

COLAO, VITTORIO, Il Foglio

CONCORSI PA ANCORA SOSPESI, Italia Oggi

DECRETO RISTORI BIS, Il Sole 24 Ore

ECCO COME MUOVERSI, Il Giornale

LE REGIONI CONOSCEVANO I CRITERI GIA’ DA UN MESE, Domani

PELLA, Cultura identità

RAGGI POSITIVA AL COVID, Corriere Roma

RISTORI DUE, Italia Oggi

TRE REGIONI RISCHIANO LA RETROCESSIONE, Avvenire

VIMINALE, I FRONTI APERTI, Avvenire

VISCO, IGNAZIO, Il Foglio

Precedente

LOTTA ALLA POVERTÀ. LE POLITICHE PER IL GOAL 1: INDICE ITALIANO PEGGIORE DELLA MEDIA UE, SERVE UNA STRATEGIA INTEGRATA

Successivo

APPROVATO DECRETO RISTORI BIS, ECCO LE PRINCIPALI MISURE NELLE SCHEDE ALI