Oggi i Sindaci hanno detto…

AskaNews, giovedì 12 novembre 2020 Coronavirus, a New York nuove restrizioni, De Blasio: ultima chance  Coronavirus, a New York nuove restrizioni, De Blasio: ultima chance Negli ua ieri 144mila nuovi casi, record ricoveri  Roma, 12 nov. (askanews) – La città di New York ha introdotto nuove restrizioni mirate a frenate l’epidemia di coronavirus e il sindaco Bill de Blasio ha avvertito che si tratta dell'”ultima chance” per fermare la seconda ondata di contagi. Bar, ristoranti e palestre della città che non dorme mai chiuderanno alle 22 e gli incontri sociali saranno possibili solo in gruppi di meno di dieci persone. Gli Usa fanno i conti con un balzo dei contagi da coronavirus, con 65.368 persone in ospedale ieri, un record.  Secondo le stime ieri ci sono stati 144.270 nuovi casi mentre in media 900 persone al giorno muoiono a causa del virus. I casi Usa, aumentati di un milione solo a novembre, sono dieci milioni in totale con 233.080 vittime. Negli ultimi otto giorni ci sono stati più di centomila contagi al giorno.  Ieri un membro della task force sul coronavirus del presidente eletto Joe Biden ha detto che un lockdown di quattro-sei settimane potrebbe contenere l’epidemia. Secondo il dottor Michael Osterholm il governo potrebbe indebitarsi per coprire i costi dello stop per le aziende.  Bea 20201112T070513Z – – – – – – – – – – – – – – – – – – – –  Dire Sociale, giovedì 12 novembre 2020 COVID. BARI, SINDACO NOICATTARO: GENITORI ASSENTI  DRS0019 3 LAV  0 DRS / WLF    COVID. BARI, SINDACO NOICATTARO: GENITORI ASSENTI  INNAMORATO LI ACCUSA DI NON IMPEDIRE RITROVI E FESTE  (DIRE) Bari, 12 nov. – Il sindaco di Noicattaro (Bari), Raimondo  Innamorato, e’ su tutte le furie. Nel suo paese, a una manciata  di chilometri da Bari, nella sola giornata di ieri sono stati  registrati 40 nuovi casi di contagio da coronavirus che hanno  fatto salire a 188 il numero complessivo dei positivi.     “La maggior parte dei nuovi casi e’ costituita da ragazzi di  giovane eta’ e cio’ indica che i genitori, in questa fase critica  della pandemia, sono totalmente assenti”, scrive su Facebook  usando per “totalmente assenti” lettere maiuscole che nel  linguaggio social indicano un tono di voce alto e di rimprovero.     I genitori sono assenti, per il primo cittadino, perche’ “non  intervengono per scongiurare ritrovi in locali privati e  festeggiamenti in casa. Il significativo incremento dei casi mi  induce a riflettere ancora e su piu’ fronti – scrive -. In ambito  privato e’ difficile se non impossibile incidere con ordinanze e  provvedimenti pertanto sono obbligato a valutare e considerare  ulteriori limitazioni agli spostamenti e alle movimentazioni che,  evidentemente, avvengono in maniera smisurata e irresponsabile”.     Innamorato sentira’ oggi il “presidente della Regione Puglia e  vi aggiornero’ sulle ulteriori misure che intendo adottare”,  conclude.    (Adp/Dire)  09:21 12-11-20  NNNN – – – – – – – – – – – – – – – – – – – –  Dire Sociale, giovedì 12 novembre 2020 COVID. FOGGIA, A ORSARA SCREENING PER POPOLAZIONE  DRS0022 3 LAV  0 DRS / WLF    COVID. FOGGIA, A ORSARA SCREENING PER POPOLAZIONE  IN COLLABORAZIONE CON COMUNE DI BOVINO E LIONS CLUB MONTI DAUNI MERIDIONALI  (DIRE) Bari, 12 nov.- Il Comune di Orsara (Foggia) in  collaborazione con l’amministrazione comunale di Bovino e  l’associazione Lions Club Monti Dauni Meridionali ha deciso di  aderire alla iniziativa relativa allo screening anti covid e  diabete. Sabato prossimo chi vorra’, prenotando, potra’  sottoporsi a test sierologico. Il costo ammonta a 15 euro che  copre il prezzo del kit ma sara’ gratuito per i minori di eta’  compresa tra sei e 17 anni e per i disabili di ogni eta’. I test  saranno effettuati dalle 16 alle 19 nel centro anziani e i test  saranno effettuati in ordine di arrivo, dando priorita’ ad  anziani e disabili. I test saranno erogati da personale medico.  Saranno utilizzati test monouso per Covid-19.     “Abbiamo subito aderito all’iniziativa dei Lions Club Monti  Dauni Meridionali perche’ la troviamo utile nel sensibilizzare i  cittadini e nel promuovere concretamente la prevenzione, il  contenimento e la cura sia del Covid-19 sia del diabete”, spiega  il sindaco Tommaso Lecce e aggiunge: “A Orsara di Puglia abbiamo  poche persone contagiate e chi sta osservando un periodo di  quarantena lo sta facendo con scrupolo e attenzione. Le prossime  settimane e i mesi che abbiamo davanti non saranno facili, per  questo dobbiamo riuscire ad attivare e a praticare ogni azione  utile a contrastare l’ulteriore diffusione del contagio”.    (Com/Adp/Dire)  09:23 12-11-20  NNNN – – – – – – – – – – – – – – – – – – – –  ADN Kronos, giovedì 12 novembre 2020 CORONAVIRUS: PREFETTO PISA, ‘CONTROLLI SERRATI PER GARANTIRE EFFICACIA ZONA ARANCIONE’ =  ADN0197 7 CRO 0 ADN CRO RTO RTO        CORONAVIRUS: PREFETTO PISA, ‘CONTROLLI SERRATI PER GARANTIRE EFFICACIA ZONA ARANCIONE’ =        Pisa, 12 nov. (Adnkronos) – Il prefetto di Pisa, Giuseppe Castaldo, ha  presieduto nel pomeriggio du ieri una riunione, svolta in modalità   videoconferenza, del Comitato Provinciale Ordine e Sicurezza Pubblica,  dedicata all’attuazione delle misure previste dal Dpcm del 3 novembre   scorso e conseguenti l’inserimento della Toscana in zona arancione, a   seguito dall’ordinanza del Ministero della Salute. Erano presenti il   sindaco di Pisa, Michele Conti, il presidente della Provincia,   Massimiliano Angori e i vertici provinciali della forze di polizia.        Il prefetto Castaldo, riferisce una nota, ha sottolineato   “l’importanza, in questa nuova fase, di evitare ogni forma o rischio   di assembramento, verificando il rispetto delle prescrizioni da parte   degli esercizi commerciali e potenziando i controlli coordinati tra   forze di polizia e polizie locali negli orari e quadranti territoriali  più sensibili in tutta la provincia”. Il prefetto ha, quindi, invitato  i sindaci a valutare con attenzione, in relazione alle caratteristiche  dei singoli contesti locali, l’opzione della chiusura temporanea di   strade o piazze nei centri urbani.        In relazione alla verifica del rispetto delle limitazioni della   mobilità tra comuni diversi, il prefetto Castaldo ha disposto mirati   controlli e presidi sulle vie di accesso alle aree costiere di Pisa e   Vecchiano e al centro del capoluogo, nonché l’intensificazione della   vigilanza su tutte le aree della provincia caratterizzate da più   elevati livelli di traffico veicolare e spostamenti. (segue)        (Zto/Adnkronos)  ISSN 2465 – 1222  12-NOV-20 09:40  NNNN – – – – – – – – – – – – – – – – – – – –  z ANSA CAMPANIA, giovedì 12 novembre 2020 Anziane positive in casa famiglia Napoletano, trasferite  ZCZC5113/SXR  ONA20317011125_SXR_QBXO  R CRO S44 QBXO  Anziane positive in casa famiglia Napoletano, trasferite  Torre Annunziata, per 3 ospiti ricovero ospedaliero     (ANSA) – TORRE ANNUNZIATA, 12 NOV – Casa famiglia con anziani  positivi a Torre Annunziata (Napoli): l’Asl Napoli 3 Sud dispone  il trasferimento delle sette ospiti ancora presenti in strutture  alberghiere e dove necessario in ospedale. Il provvedimento fa  seguito all’ordinanza del sindaco della citta’ vesuviana,  Vincenzo Ascione, con la quale si chiedeva al direttore generale  Gennaro Sosto ”di provvedere ad horas ad espletare tutte le  attivita’ di carattere socio-sanitario doverose e necessarie a  tutela della salute degli occupanti l’immobile di corso Umberto  I risultati positivi al Coronavirus”. A coordinare le  operazioni di trasferimento sono stati gli agenti della locale  polizia municipale. Da cio’ che si apprende, in tre casi e’ stato  necessario il trasferimento delle anziane contagiate presso i  Covid Center campani. (ANSA).       YW0-PTR  12-NOV-20 10:11 NNNN – – – – – – – – – – – – – – – – – – – –  ADN Kronos, giovedì 12 novembre 2020 CORONAVIRUS: AFRAGOLA, VIETATA CIRCOLAZIONE AI MINORENNI DALLE 18 ALLE 22 =  ADN0246 7 CRO 0 ADN CRO NAZ RCA        CORONAVIRUS: AFRAGOLA, VIETATA CIRCOLAZIONE AI MINORENNI DALLE 18 ALLE 22 =        Napoli, 12 nov. (Adnkronos) – Il sindaco di Afragola (Napoli) Claudio   Grillo ha firmato un’ordinanza con la quale si vieta dalle 18 alle 22   ai minori di 18 anni di “circolare nei luoghi pubblici senza essere   accompagnati da un genitore o altro adulto familiare o altro adulto   abitualmente convivente o deputato alla loro cura”.        L’ordinanza sarà in vigore da domani, 13 novembre, al 3 dicembre, ed è  stata decisa nel corso di un incontro tra il sindaco Grillo e gli   assessori, il presidente del Consiglio comunale e il comandante della   Polizia locale per “valutare l’adozione di ulteriori misure necessarie  per il contenimento del contagio da Covid-19 dopo l’incremento dei   soggetti positivi registrato in questi giorni”. Ad Afragola sono 940   le persone attualmente positive.        “Stiamo monitorando con costante attenzione il trend di crescita dei   contagi che, qualora dovesse presentare ulteriori incrementi   preoccupanti, indurrà l’Amministrazione comunale all’adozione di   ulteriori misure restrittive già nei prossimi giorni”, dichiara   Grillo. “Nel rinnovare l’appello al senso di responsabilità di   ciascuno, compresi gli operatori economici del territorio, si   ringraziano i cittadini per il contributo che continuerà ad essere   assicurato per la piena attuazione delle misure volte alla tutela   della salute pubblica”, conclude il sindaco di Afragola.        (Zca/Adnkronos)  ISSN 2465 – 1222  12-NOV-20 10:12  NNNN – – – – – – – – – – – – – – – – – – – –  z ANSA CAMPANIA, giovedì 12 novembre 2020 Covid, docenti e ausiliari positivi in scuola del Napoletano  ZCZC5414/SXR  ONA20317011217_SXR_QBXO  R CRO S44 QBXO  Covid, docenti e ausiliari positivi in scuola del Napoletano  Torre Annunziata, disposta chiusura istituto per infanzia     (ANSA) – TORRE ANNUNZIATA, 12 NOV – Due docenti e un  operatore scolastico della scuola dell’infanzia del secondo  circolo didattico Siani di Torre Annunziata (Napoli) positivi al  Covid-19: avviata la procedura relativa ai contatti stretti e  disposta la chiusura dell’istituto. Quest’ultima richiesta,  contenuta in un’ordinanza firmata nei giorni scorsi dal sindaco  della citta’ vesuviana Vincenzo Ascione, a sua volta informato  dei fatti dall’Asl, e’ stata recepita dalla direzione scolastica  che ha comunicato come ”tale chiusura e’ disposta fino al 19  novembre, mentre il giorno 20 novembre sara’ effettuata la  sanificazione straordinaria dei due plessi”. (ANSA).       YW0-PTR  12-NOV-20 10:44 NNNN – – – – – – – – – – – – – – – – – – – –  z ANSA LAZIO, giovedì 12 novembre 2020 Covid: a Fiumicino positivi ancora in salita, picco di 283  ZCZC5511/SXR  XCI20317011247_SXR_QBXL  R CRO S43 QBXL  Covid: a Fiumicino positivi ancora in salita, picco di 283  Il sindaco Montino convoca Centro operativo comunale per misure     (ANSA) – FIUMICINO, 12 NOV – Ancora in salita le persone  positive al Covid 19 nel comune di Fiumicino: raggiunta la quota  di 283, quindici in piu’ rispetto a due giorni fa e nuovo picco  dall’inizio dell’emergenza.”Purtroppo non accenna a diminuire il  numero delle persone positive al coronavirus tra i residenti in  citta'”, dichiara il sindaco Esterino Montino.”Anzi, continua a  crescere – sottolinea -. I dati inviatimi oggi dalla Asl parlano  di 283 persone che, in questo momento, hanno contratto il virus  e sono positive al tampone”.”Ho riunito per questa mattina il  Centro Operativo Comunale – spiega Montino – per analizzare la  situazione attuale e valutare, insieme alle altre autorita’  competenti, eventuali misure da intraprendere”.”Certo e’ che la  situazione richiede la collaborazione di ogni singola persona –  conclude il sindaco – dobbiamo scongiurare una chiusura a  Natale, per ragioni economiche e sociali. Quindi ribadisco il  mio appello a tutte e tutti al rispetto, rigorosissimo, delle  regole: usate la mascherina sempre e bene, lavatevi  frequentemente le mani e, soprattutto, mantenete le distanze  fisiche evitando accuratamente assembramenti di qualsiasi  tipo”.(ANSA).       YPG-LAL  12-NOV-20 10:54 NNNN – – – – – – – – – – – – – – – – – – – –  9COL, giovedì 12 novembre 2020 CORONAVIRUS, GORI PRESENTA LIBRO “RISCATTO”  9CO1121874 4 POL ITA R01  CORONAVIRUS, GORI PRESENTA LIBRO “RISCATTO”  (9Colonne) Modena, 12 nov – “Riscatto è il titolo del libro che ho scritto in questi mesi: mi è venuto dal cuore, pensando alla vicenda di Bergamo e a ciò che spero possa accedere nel nostro Paese; provando ad alzare lo sguardo e ad immaginare un futuro possibile”. Ha twittato così nei giorni scorsi il sindaco di Bergamo Giorgio Gori: il suo libro esce oggi e questa sera, alle 21, lo presenta in diretta streaming sulla pagina facebook “BPER Banca Forum Monzani” e sulla home page del sito www.forumguidomonzani.it. Con lui ci saranno anche il sindaco di Modena Gian Carlo Muzzarelli e il vicedirettore generale di BPER Banca Eugenio Garavini, tutti collegati da remoto. La riflessione di Gori che apre il suo saggio “Riscatto. Bergamo e l’Italia. Appunti per un futuro possibile” (Rizzoli) non può che partire dai giorni più drammatici della primavera 2020, quando i mezzi militari portavano via da Bergamo le bare delle vittime del Covid-19. È stata “la più crudele delle lezioni” quella impartita dalla tempesta sanitaria, che ha lasciato, oltre al dolore della perdita, un Paese intero da ricostruire e far ripartire, per uscire dalla crisi recente e dalla situazione di stagnazione e paralisi che affonda le sue radici negli ultimi vent’anni della nostra storia. Gli “appunti per un futuro possibile” raccolti in questa serrata conversazione con Francesco Cancellato tracciano una visione-guida per il compito che ci attende: “curare” il nostro sistema sanitario, garantire ai giovani lavoro e mobilità sociale, rimarginare la frattura tra Nord e Sud, centro e periferie; intervenire sulla scuola per riportarla al cuore dell’agire politico, ripensare il welfare e l’inclusione, affrontare l’immigrazione come opportunità e non come mera emergenza. Mescolando biografia personale e politica, analisi sociale, critiche e proposte, il libro scava negli errori del passato (anche recentissimo) per delineare la strada per tornare a crescere. (red)   121124 NOV 20  – – – – – – – – – – – – – – – – – – – –  z ANSA SICILIA, giovedì 12 novembre 2020 Covid: tre giorni tamponi a scuole e genitori a Caltagirone  ZCZC5728/SXR  OPA20317011320_SXR_QBKS  R CRO S45 QBKS  Covid: tre giorni tamponi a scuole e genitori a Caltagirone     (ANSA) – CALTAGIRONE, 12 NOV – Sabato, domenica e lunedi’  prossimi dalle 8 alle 13 e dalle 14 alle 19 a Caltagirone  (Catania) saranno eseguiti tamponi antigenici rapidi sugli  alunni, i loro genitori, i docenti e il personale Ata dei  quattro istituti comprensivi ‘Arcoleo – Feltre’, ‘Gobetti’,  ‘Montessori’ e ‘Narbone’ e della scuola paritaria ‘Sacro Cuore’.  Lo rende noto l’amministrazione comunale aggiungendo che il  personale della Protezione civile comunale fornira’ ogni utile  supporto. L’iniziativa, in programma nell’area di protezione  civile di via Cristoforo Colombo, rientra nell’ambito del  monitoraggio condotto dalla Regione siciliana in collaborazione  con le Asp e con il commissario ad acta per l’emergenza Covid  Giuseppe Liberti  Sabato 14 novembre, mattina e pomeriggio, sara’ la volta  dell’istituto comprensivo ‘Gobetti’ e della scuola paritaria  ‘Sacro Cuore’; domenica 15 novembre, dalle 8 alle 13, dell’  istituto comprensivo ‘Arcoleo – Feltre’ e dalle 14 alle 19  dell’istituto comprensivo ‘Montessori’; lunedi’ 16 novembre dell’  istituto comprensivo ‘Narbone’.  “Si tratta – sottolinea il sindaco Gino Ioppolo – di un’attivita’  a cui il Comune sta prestando la propria massima collaborazione  nella consapevolezza del significativo contributo che essa puo’  dare nella prevenzione e nel contenimento del contagio”.” I dati  relativi alla nostra citta’ emersi dalla prima tre giorni sono  confortanti- conclude – ma oggi piu’ che mai non bisogna mollare  la presa e continuare a rispettare, sempre di piu’ e meglio, le  regole”. (ANSA).       COM-DA  12-NOV-20 11:24 NNNN – – – – – – – – – – – – – – – – – – – –  AGI, giovedì 12 novembre 2020 Covid: Nuoro, nuovo focolaio in casa protetta; 28 positivi (2)=  AGI0245 3 CRO 0 R01 /  Covid: Nuoro, nuovo focolaio in casa protetta; 28 positivi (2)=  (AGI) – Nuoro, 12 nov. –  Il primo caso era stato riscontrato  domenica scorsa: una paziente morta per complicazioni cardiache  era risultata positiva. Subito dopo l’Usca ha effettuato i  tamponi su tutti gli ospiti e sul personale in servizio nella  struttura. Gli anziani sono divisi in due blocchi separati. Nel  primo sono state accertate 19 positivita’ al tampone su 22  totali, nel secondo nessuna positivita’ sui cinque ospiti  attualmente presenti.  Per quanto riguarda il personale, su un totale di 17 dipendenti  9 sono stati trovati positivi al Covid e al momento si trovano  in quarantena.   Nei giorni scorsi due ospiti positivi della casa protetta  comunale di Viale Trieste sono morti. L’ultima, una donna di 85  anni, e’ deceduta in ospedale a Nuoro, preceduta da un uomo di  81 anni. Nella struttura sono risultate positive 27 persone: 16  ospiti della casa protetta e 11 operatori. Il sindaco Andrea  Soddu aveva disposto lo stato di allerta massimo (rosso)  previsto dal piano di protezione civile comunale, poi declassato  poco dopo ad arancione, dopo che la situazione nella casa  protetta era stata definita stabile. (AGI)Red/Rob  121132 NOV 20  NNNN – – – – – – – – – – – – – – – – – – – –  9COL, giovedì 12 novembre 2020 CORONAVIRUS, SINDACO ERCOLANO: DE MAGISTRIS ABBIA CORAGGIO CHIUDERE LUNGOMARE  9CO1121879 4 POL ITA R01  CORONAVIRUS, SINDACO ERCOLANO: DE MAGISTRIS ABBIA CORAGGIO CHIUDERE LUNGOMARE   (9Colonne) Roma, 12 nov – “Lo dico con garbo istituzionale. Qui servono soldi per le famiglie che non mettono insieme pranzo e cena”. Lo ha dichiarato il sindaco di Ercolano e vicepresidente Anci Ciro Buonajuto intervenendo a Radio Crc. Evidenzia quindi che “la situazione a Ercolano è delicata come in tutta la regione. Numero dei contagi alto, la maggior parte sono asintomatici. Continuo a pensare che la soluzione migliore non sia chiudere piazze e strade, chiudiamo le attività commerciali se abbiamo ristori per quelle famiglie. Serve il senso di responsabilità e va rafforzato il sistema sanitario che non riesce a gestire la quantità di contagi”. “Servono posti letto in ospedale – aggiunge -. Voglio applaudire i medici eroi perché curano le persone nelle auto o nei corridoi delle strutture. I sanitari stanno facendo troppo e rischiano di sbagliare, questo non è giusto. Ora servono atti concreti. Servono soldi perché la camorra è dietro la porta di casa”. Il vicepresidente Anci non concorda con i suoi colleghi dell’area metropolitana: “Non sono d’accordo con quelle dichiarazioni di sindaci che si vogliono scaricare le responsabilità. Siamo parte dello Stato e ognuno deve fare la sua parte. De Magistris si sente col cerino in mano? Abbia il coraggio di chiudere il lungomare. Sono d’accordo con le misure che possono essere efficaci. Limitare l’accesso dei minori in una piazza per finire sui giornali mi sembra limitato. I giovani devono uscire in sicurezza, servono più controlli e dal Governo arrivino più forze dell’ordine nelle città”.  Buonajuto conclude: “E’ assurdo che si pensi a chiudere una piazza, non è possibile che un museo sia assimilato a una discoteca. Non ho mai visto assembramenti in un parco archeologico o davanti un quadro di Van Gogh. Ho dato un segnale da Ercolano con il primo consiglio comunale che si è celebrato all’interno di un museo”. (red)   121141 NOV 20  – – – – – – – – – – – – – – – – – – – –  ADN Kronos, giovedì 12 novembre 2020 CORONAVIRUS: TANTI, ‘PROTOCOLLO PER STARE VICINO AI FAMILIARI IN CONDIZIONI TERMINALI’ =  ADN0465 7 CRO 0 ADN CRO RTO RTO        CORONAVIRUS: TANTI, ‘PROTOCOLLO PER STARE VICINO AI FAMILIARI IN CONDIZIONI TERMINALI’ =        Il vice sindaco di Arezzo, “La solitudine del fine vita in   questa pandemia è terrificante”        Arezzo, 12 nov. – (Adnkronos) – “Come assessore alla sanità e al   sociale del Comune di Arezzo sono pronta a dare il mio contributo al   tavolo di lavoro che la Regione Toscana ha annunciato di volere   istituire in seno alla Commissione regionale di bioetica e che dovrà   occuparsi di un tema estremamente delicato ma che non possiamo   sottacere: l’umanizzazione delle cure in piena pandemia e il desiderio  delle famiglie di stare vicino ai loro cari, malati gravi di Covid,   assistendoli nella fase finale della loro vita”. Lo afferma, in una   nota, il vicesindaco di Arezzo e assessore alla sanità e al sociale   Lucia Tanti.        “Il tema coinvolge aspetti che toccano le corde della sensibilità di   tutti noi, cattolici e laici: per adesso l’organizzazione ospedaliera,  giustamente, ha privilegiato aspetti legati alla tutela della salute   pubblica e basti pensare ai percorsi e agli orari di visita, molto   stringenti per gli stessi parenti, a prescindere dal reparto in cui si  trova il ricoverato – sostiene Tanti – Questa idea del tavolo,   totalmente condivisibile, lanciata peraltro da un’associazione e fatta  propria dalla Regione, ci spinge a prendere in considerazione aspetti   psicologici, che investono la formazione sociale, per usare un   linguaggio costituzionale, più sacra: la famiglia. Il desiderio di un   familiare sarà sempre quello di visitare il proprio caro, specialmente  se la vita di quest’ultimo è a rischio e non possiamo trascurare il   fatto che impedirglielo provoca disagio e dolore, sentimenti   immateriali ma che possono avere conseguenze gravi per la stessa   salute”.        “Credo che permettere una carezza a una mano o sulla testa di un   proprio caro costretto in un letto di ospedale, sapendo che potrebbe   essere una delle ultime volte che lo si fa, sia una scelta di umanità   di cui la politica, con la P maiuscola, deve farsi carico, trovando il  giusto contemperamento tra la necessaria sicurezza delle strutture   sanitarie e questo gesto di amore che, non dimentichiamolo, è   ‘curativo’ sia per chi lo riceve sia per chi lo compie. In questo   percorso, Arezzo c’è”, dichiara Tanti. (segue)        (Zto/Adnkronos)  ISSN 2465 – 1222  12-NOV-20 11:43  NNNN – – – – – – – – – – – – – – – – – – – –  Dire Sociale, giovedì 12 novembre 2020 COVID. BARI, FOCOLAIO CASA DI RIPOSO AD ALBEROBELLO: CALANO I CONTAGI  DRS0110 3 LAV  0 DRS / WLF    COVID. BARI, FOCOLAIO CASA DI RIPOSO AD ALBEROBELLO: CALANO I CONTAGI  DA 59 A 50 I POSITIVI ALLA “FONDAZIONE GIOVANNI XXIII”  (DIRE) Bari, 12 nov. – Sono passati da 59 a 50 gli ospiti della  casa di riposo “Fondazione Giovanni XXIII” di Alberobello (Ba)  risultati positivi al coronavirus mentre tre anziani sono  negativi e si trovano in un’ala della struttura separata. È  quanto spiega il sindaco Michele Longo annunciando anche che, tra  i 32 positivi residenti in citta’ e tra coloro che attendono di  essere sottoposti a tampone, “ci sono alcuni familiari degli  studenti di due classi della scuola media dell’istituto  comprensivo “Morea – Tinelli” dove, al momento, non ci sono casi  di positivita'”.    (Adp/ Dire)  11:47 12-11-20  NNNN – – – – – – – – – – – – – – – – – – – –  z ANSA SICILIA, giovedì 12 novembre 2020 Covid: chiuso Pronto Soccorso pediatrico al Cervello  ZCZC5981/SXR  OPA20317011397_SXR_QBKS  R CRO S45 QBKS  Covid: chiuso Pronto Soccorso pediatrico al Cervello  Pazienti dirottati all’ospedale dei Bambini     (ANSA) – PALERMO, 12 NOV – E’ stata firmata la temporanea  sospensione del pronto soccorso pediatrico dell’ospedale  Cervello. Da oggi le prestazioni saranno sospese e “i pazienti  saranno dirottati per sette-dieci giorni – si legge nella nota  firmata dal direttore generale dell’azienda Villa Sofia e  spedita tra gli altri al prefetto e al sindaco di Palermo  – al  pronto soccorso pediatrico dell’ospedale dei Bambini – Tutto per  consentire il trasferimento del reparto al presidio di Villa  Sofia”. (ANSA).       Y93-NU  12-NOV-20 11:51 NNNN – – – – – – – – – – – – – – – – – – – –  ANSA NAZIONALE, giovedì 12 novembre 2020 Covid: nel Salernitano saturimetro in famiglia ogni positivo  ZCZC6192/SXB  XCI20317011465_SXB_QBXB  R CRO S0B QBXB  Covid: nel Salernitano saturimetro in famiglia ogni positivo  Iniziativa adottata dal comune di Giffoni Sei Casali     (ANSA) – SALERNO, 12 NOV – Il Comune di Giffoni Sei Casali,  nel Salernitano, ha acquistato un saturimetro per ogni famiglia  in cui e’ presente una persona positiva al Covid-19. Da domani,  venerdi’ 13 novembre, ogni nucleo familiare al cui interno e’  presente una persona o piu’ persone risultate positive al  Coronavirus, potra’ dunque richiedere il dispositivo sanitario  che verra’ consegnato in comodato d’uso gratuito, e comunque fino  alla completa guarigione. Le persone interessate possono  richiedere il saturimetro attraverso una semplice telefonata,  dalle ore 9 alle 12 e dalle ore 16 alle 19, alla pattuglia di  polizia municipale che consegnera’ l’apparecchio direttamente a  domicilio.   “Si tratta – spiega il sindaco Francesco Munno – di un segno di  vicinanza nei confronti dei miei concittadini che in questo  momento stanno attraversando un difficile periodo sotto il  profilo sanitario. Il saturimetro e’ uno strumento di cui, fino a  qualche mese fa, pochi conoscevano l’utilita’. Purtroppo, pero’,  l’emergenza sanitaria da Covid-19 ha portato questo piccolo  strumento all’attenzione di tutti, esso serve a misurare e  monitorare il livello di ossigenazione del sangue per poi  comunicarlo al medico di famiglia oppure ai sanitari del 118”.  (ANSA).       Y8W-TOR  12-NOV-20 12:10 NNNN – – – – – – – – – – – – – – – – – – – –  AGI, giovedì 12 novembre 2020 = Covid: da domani a Bari ordinanza per chiusura negozi alle 19 =  AGI0308 3 POL 0 R01 /  = Covid: da domani a Bari ordinanza per chiusura negozi alle 19 =  (AGI) – Bari, 12 nov. – Il sindaco di Bari Antonio Decaro,  sentite le associazioni di categoria, nell’ambito delle  attivita’ del Comitato operativo comunale di Protezione Civile,  sta preparando un’ordinanza per favorire l’orario continuato  delle attivita’ commerciali anticipando l’orario di chiusura  alle 19 a decorrere da domani 13 novembre. Alla seduta del COC  di oggi, oltre alle strutture comunali, alla Polizia Locale,  partecipa anche il direttore del dipartimento di prevenzione  della ASL.  “In questa situazione complicata tutti dobbiamo fare  la nostra parte – spiega il sindaco Decaro -oltre alle  limitazioni che gia’ ci sono state imposte dal Governo, siamo  chiamati ad un ulteriore sforzo: quello di ripensare le nostre  abitudini e i nostri tempi di vita. Per questo abbiamo proposto  alle associazioni di categoria la chiusura anticipata dei  negozi, che in questi giorni hanno rappresentato l’alibi per  tanti cittadini per attardarsi in giro creando situazioni di  assembramento serale. In questo modo si potranno fare acquisti  in sicurezza, in orari meno affollati, tutelando allo stesso  tempo la salute di tutti”.(AGI)Ba1/Cre  121217 NOV 20  NNNN – – – – – – – – – – – – – – – – – – – –  Dire Sociale, giovedì 12 novembre 2020 COVID. BARI, SINDACO MARGHERITA DI SAVOIA A GIOVANI: OSSERVATE REGOLE  DRS0132 3 LAV  0 DRS / WLF    COVID. BARI, SINDACO MARGHERITA DI SAVOIA A GIOVANI: OSSERVATE REGOLE  “EVITATE ASSEMBRAMENTI INUTILI E USATE DPI”. I CASI IN PAESE SONO 50  (DIRE) Bari, 12 nov. – Il sindaco di Margherita di Savoia (Bt),  Bernardo Lodispoto dopo i 50 casi di contagio da coronavirus  registrati in paese ha deciso di rivolgere un appello ai piu’  giovani invitandoli “a osservare tutte le precauzioni come l’uso  della mascherina e del gel disinfettante, il rispetto del  distanziamento sociale, ma soprattutto li esorto a evitare gli   assembramenti inutili che sono il primo veicolo di diffusione del  contagio nelle famiglie”.      “La gravita’ della situazione ci ha imposto di emanare  un’ordinanza di sospensione del mercato settimanale, che oggi non  ha potuto avere luogo proprio a fronte della necessita’ di  limitare gli spostamenti fuori di casa e gli assembramenti –  aggiunge – Purtroppo questa seconda ondata della pandemia sta  seminando morte ovunque e non sta risparmiando neppure Margherita  di Savoia: invito ancora tutti alla massima cautela perche’ la  situazione nel nostro territorio, nella Bat e in tutta la Puglia  sta diventando sempre piu’ allarmante”.    (Adp/ Dire)  12:17 12-11-20  NNNN – – – – – – – – – – – – – – – – – – – –  ANSA NAZIONALE, giovedì 12 novembre 2020 Covid: de Magistris, al Governo chiediamo chiarezza  ZCZC6355/SXA  XCI20317011515_SXA_QBXB  R CRO S0A QBXB  Covid: de Magistris, al Governo chiediamo chiarezza  “Ho sentito Speranza, in corso approfondimenti”     (ANSA) – NAPOLI, 12 NOV – ”Al Governo chiediamo chiarezza”.  Lo ha affermato il sindaco di Napoli, Luigi de Magistris, che a  margine del Consiglio comunale ha riferito di aver avuto, nella  giornata di ieri, una ”lunga conversazione” con il ministro  della Salute, Roberto Speranza, ”a seguito della mia seconda  lettera inviata – ha precisato – poiche’ non avevo ricevuto alcun  focus sulla citta’ di Napoli. Il ministro – ha spiegato de  Magistris – mi ha riferito che stanno definendo alcuni  approfondimenti”. (ANSA).       YKN-PTR  12-NOV-20 12:20 NNNN – – – – – – – – – – – – – – – – – – – –  ANSA NAZIONALE, giovedì 12 novembre 2020 Covid: a Bari da domani chiusura anticipata negozi alle 19  ZCZC6515/SXB  XCI20317011566_SXB_QBXB  R CRO S0B QBXB  Covid: a Bari da domani chiusura anticipata negozi alle 19  Per favorire l’orario continuato ed evitare assembramenti     (ANSA) – BARI, 12 NOV – A Bari, da domani, i negozi  chiuderanno alle 19. Lo ha deciso il sindaco Antonio Decaro che  sta preparando un’ordinanza per favorire l’orario continuato  delle attivita’ commerciali anticipando l’orario di chiusura alle  19 a decorrere da domani 13 novembre.  “In questa situazione complicata tutti dobbiamo fare la nostra  parte – spiega il sindaco – . Oltre alle limitazioni che gia’ ci  sono state imposte dal Governo, siamo chiamati ad un ulteriore  sforzo: quello di ripensare le nostre abitudini e i nostri tempi  di vita. Per questo abbiamo proposto alle associazioni di  categoria la chiusura anticipata dei negozi, che in questi  giorni hanno rappresentato l’alibi per tanti cittadini per  attardarsi in giro creando situazioni di assembramento serale.  In questo modo si potranno fare acquisti in sicurezza, in orari  meno affollati, tutelando allo stesso tempo la salute di tutti”.  Del provvedimento si e’ discusso nell’ambito dell’odierno  Comitato operativo comunale di Protezione Civile con la Polizia  Locale e il direttore del dipartimento di prevenzione della Asl.  (ANSA).       YB2-BU  12-NOV-20 12:29 NNNN – – – – – – – – – – – – – – – – – – – –  ANSA NAZIONALE, giovedì 12 novembre 2020 Covid: scuole chiuse o aperte, guerra di comitati a Ragusa  ZCZC6551/SXA  XCI20317011574_SXA_QBXB  R CRO S0A QBXB  Covid: scuole chiuse o aperte, guerra di comitati a Ragusa  Animato confronto su Facebook tra fazioni contrapposte     (ANSA) – RAGUSA, 12 NOV – Un comitato chiede che le scuole  siano chiuse, un altro si batte perche’ restino aperte. A Ragusa  si confrontano e si contrappongono due diversi modi di  affrontare l’emergenza Covid che in tutta la provincia segna  livelli di contagio molto alto: oltre duemila i casi positivi  dei quali quasi 600 solo a Vittoria.   Il problema che sta  lacerando le famiglie e’ ora quello delle scuole. Nei giorni  scorsi si e’ costituito un comitato che, di fronte all’impennata  della curva dei contagi, ha chiesto di sospendere le lezioni in  presenza e di fare ricorso alla didattica  distanza. Le mamme e  i genitori, che hanno promosso il comitato, si sono rivolti al  sindaco Giuseppe Cassi’ per sollecitare un suo intervento in  considerazione della gravita’ del momento e della diffusione  crescente della pandemia. Ma altre mamme e altri genitori hanno  espresso un’opinione contraria. In aperto dissenso con la linea  del gruppo “Scuole aperte ora”, hanno quindi costituito un  contro-comitato chiamato, perche’ sia tutto chiaro, “Difendiamo  le scuole aperte a Ragusa”.    I due gruppi stanno alimentando  su Facebook un confronto molto vivace. Il contro-comitato ultimo  arrivato ha fatto sapere di non esprimere posizioni  negazioniste. Il Covid c’e’, ripete, ma le scuole sono il posto  giusto “dove le misure di protezione sono piu’ rispettate”.  (ANSA).       YP8-VR  12-NOV-20 12:31 NNNN – – – – – – – – – – – – – – – – – – – –  ANSA NAZIONALE, giovedì 12 novembre 2020 Covid: da Cdp 260 milioni a enti Puglia, Basilicata e Molise  ZCZC6667/SXA  XEF20317011616_SXA_QBXB  R ECO S0A QBXB  Covid: da Cdp 260 milioni a enti Puglia, Basilicata e Molise     (ANSA) – BARI, 12 NOV – Cassa Depositi e Prestiti ha  mobilitato dal 2019 circa 260 milioni di euro in favore degli  enti di Puglia, Basilicata e Molise. Negli stessi territori,  grazie alla piu’ vasta operazione di rinegoziazione mutui  lanciata per supportare le amministrazioni durante l’emergenza  Covid-19, ha coinvolto 265 enti locali generando un risparmio  nel 2020 di oltre 15 milioni di euro su piu’ di 1 miliardo di  debiti rinegoziati. Per quanto riguarda gli interventi legati  alle infrastrutture che Cdp sta portando avanti in queste  regioni, ci sono due progetti sul trasporto pubblico locale a  Taranto e un protocollo di advisory firmato con l’Autorita’  portuale del Mar Adriatico Meridionale.  Se n’e’ parlato nel webinar “Spazio PA-Bari” organizzato da Cassa  depositi e prestiti e tenutosi oggi online con la  partecipazione, fra gli altri, del sindaco di Bari e presidente  Anci Antonio Decaro, del sindaco di Polignano a Mare e  presidente Anci Puglia Domenico Vitto, del vicedirettore  generale di Cdp Paolo Calcagnini e del responsabile divisione  Cdp Infrastrutture e PA Tommaso Sabato. (ANSA).       YB2-BU  12-NOV-20 12:41 NNNN – – – – – – – – – – – – – – – – – – – –  z ANSA LAZIO, giovedì 12 novembre 2020 Covid:Sindaco Fiumicino,evitare assembramenti fuori locali  ZCZC6783/SXR  XCI20317011657_SXR_QBXL  R CRO S43 QBXL  Covid:Sindaco Fiumicino,evitare assembramenti fuori locali  Chiesta collaborazione a ristoratori e gestori     (ANSA) – FIUMICINO, 12 NOV – Nel corso della riunione del  Centro Operativo Comunale, convocata sull’emergenza Covid e dopo  il nuovo picco di 283 positivi, il sindaco di Fiumicino,  Esterino Montino, ha chiesto di fare un lavoro di  sensibilizzazione sui ristoratori, i negozianti e i gestori di  locali perche’ “collaborino con le forze dell’ordine per limitare  gli assembramenti che si creano fuori da ristoranti, bar,  pasticcerie e negozi”.”Cerchiamo di evitare di prendere misure  piu’ restrittive di quelle gia’ adottate perche’ capiamo che le  persone sono stanche e hanno bisogno di quel minimo di socialita’  possibile in questa fase. Per questo serve, pero’, la  collaborazione di tutte e tutti: dell’amministrazione, delle  forze dell’ordine, dei commercianti, ma anche delle cittadine e  dei cittadini. La settimana prossima tireremo le somme del week  end e valuteremo la situazione”, conclude Montino.(ANSA).       YPG-TZ  12-NOV-20 12:51 NNNN – – – – – – – – – – – – – – – – – – – –  ANSA NAZIONALE, giovedì 12 novembre 2020 Covid: Cimo, Pronto soccorso Civico Palermo ad alto rischio  ZCZC6837/SXB  XCI20317011675_SXB_QBXB  R CRO S0B QBXB  Covid: Cimo, Pronto soccorso Civico Palermo ad alto rischio  Collodoro, non si puo’ sostituire a reparto degenza contagiati     (ANSA) – PALERMO, 12 NOV – “Un pronto soccorso non si puo’  sostituire a un reparto di degenza e gli operatori di una  struttura simile sono altamente a rischio. Al pronto soccorso  dell’ospedale Civico una media di 40-45 pazienti tutti in  ventilazione non e’ assolutamente normale e fisiologica”. Lo dice  Angelo Collodoro, vice segretario regionale siciliano del  sindacato dei medici ospedalieri Cimo, dopo il focolaio di  Covid-19 scoppiato nel pronto soccorso dell’ospedale Civico di  Palermo. “Parliamo di quasi 42 operatori al giorno che si danno  il cambio, 21 tra medici, infermieri e Oss per ogni turno”.     “Abbiamo dato quattro mesi di vantaggio al virus – dice  ancora Collodoro – senza programmare posti ospedalieri  aggiuntivi, posti gia’ insufficienti in Sicilia a regime  ordinario e che si stanno rivelando totalmente inadeguati in una  situazione di emergenza quale quella che viviamo”. A mancare per  il vice segretario regionale del Cimo sono anche le strutture  alternative ai nosocomi, come, a esempio i Covid Hotel. “A  Palermo ne abbiamo solo uno, ma ne servirebbero almeno 10”.  Ecco, perche’ secondo Collodoro, l’allarme lanciato nei giorni  scorsi dal sindaco di Palermo, Leoluca Orlando, che “dopo una  gestazione travagliata ha partorito le prime misure  restrittive”, e’ piu’ che fondato. “Il rischio di vivere una  tragedia e’ dietro l’angolo”, dice il sindacalista. “E’  stupefacente constatare come il governatore in carica da 3 anni  denunci sulla stampa la mancanza di 5mila sanitari. Chi ha  impedito di assumerli? Ne’ lui ne’ i suoi predecessori si sono  sottratti alla solita politica degli annunci”.   “Accade poi –  denuncia Colllodoro – che oggi mandino nelle terapie intensive  neo laureati, personale preso con la partita Iva”. e c’e’ poi il  caso delle Usca “con medici part time”. (ANSA).       Y93-VR  12-NOV-20 12:55 NNNN – – – – – – – – – – – – – – – – – – – –  ADN Kronos, giovedì 12 novembre 2020 CORONAVIRUS: SI ALLARGA SCREENING IN SCUOLE TRAPANESE, TEST ANCHE IN PICCOLI CENTRI =  ADN0754 7 CRO 0 ADN CRO RSI        CORONAVIRUS: SI ALLARGA SCREENING IN SCUOLE TRAPANESE, TEST ANCHE IN PICCOLI CENTRI =        Palermo, 12 nov. (Adnkronos) – Dopo il successo della campagna di   screening sul Covid-19 effettuata lo scorso week-end nelle grandi   città del Trapanese e indirizzata agli studenti delle scuole   superiori, i controlli saranno replicati sabato e domenica rivolgendo   i test anche agli alunni delle scuole medie dei centri più piccoli e   arrivando, quindi, a una copertura totale del territorio. Ne dà   notizia il sindaco di Salemi, Domenico Venuti, referente di Anci   Sicilia per la provincia di Trapani. La campagna è coordinata da Mario  Minore, responsabile dell’Unità operativa Gestione emergenza e urgenza  territoriale dell’Asp di Trapani.         Lo screening con i tamponi rapidi, voluto dall’assessorato regionale   alla Salute e attuato dall’Azienda sanitaria provinciale con Anci   Sicilia, verrà effettuato dalle squadre Usca in collaborazione con i   Comuni attraverso i cinque distretti sanitari provinciali: Trapani,   Marsala, Mazara del Vallo, Castelvetrano e Alcamo.  Ogni distretto   attiverà i controlli anche nelle città di Salemi, Erice, Valderice,   Paceco, Partanna, Campobello di Mazara, Custonaci e Castellammare del   Golfo. In queste ultime cittadine i drive-in per l’esecuzione dei   tamponi saranno aperti anche per gli alunni, i docenti, il personale   delle scuole e le loro famiglie dei piccoli centri limitrofi. (segue)        (Loc/Adnkronos)  ISSN 2465 – 1222  12-NOV-20 13:01  NNNN – – – – – – – – – – – – – – – – – – – –  ADN Kronos, giovedì 12 novembre 2020 CORONAVIRUS: SI ALLARGA SCREENING IN SCUOLE TRAPANESE, TEST ANCHE IN PICCOLI CENTRI (2) =  ADN0755 7 CRO 0 ADN CRO RSI        CORONAVIRUS: SI ALLARGA SCREENING IN SCUOLE TRAPANESE, TEST ANCHE IN PICCOLI CENTRI (2) =        (Adnkronos) – Il primo step dello screening prenderà il via sabato   mattina e si concluderà domenica sera. “I circa undicimila tamponi   effettuati lo scorso week-end in provincia sono stati un risultato   unico in Sicilia – afferma Venuti – e ora stiamo ampliando lo   screening agli alunni delle scuole medie ma di certo non ci fermeremo   qui. La campagna continuerà – aggiunge il sindaco di Salemi – perché è  importante battere sul tempo il virus. In provincia di Trapani si sta   facendo un grande lavoro di sinergia tra i Comuni, con la regia   dell’Anci, dell’Asp e delle Usca ottimamente coordinate dal dottore   Minore”.        (Loc/Adnkronos)  ISSN 2465 – 1222  12-NOV-20 13:01  NNNN – – – – – – – – – – – – – – – – – – – –  ANSA NAZIONALE, giovedì 12 novembre 2020 Covid: Ferrara, sindaco leghista contro video ‘negazionista’  ZCZC7006/SXA  XCI20317011731_SXA_QBXB  R CRO S0A QBXB  Covid: Ferrara, sindaco leghista contro video ‘negazionista’  Fabbri: ‘chiudere profilo social Ferrara Ri-Nasce gestito da FN’     (ANSA) – BOLOGNA, 12 NOV – Il sindaco leghista di Ferrara,  Alan Fabbri, si scaglia contro “un video indecente, folle, che  manca di rispetto ai malati, alle loro famiglie, ai medici”,  pubblicato “sulla pagina ‘Ferrara ri-Nasce’, gestita da elementi  di Forza Nuova”, sottolinea il primo cittadino, dove si vede  l’area di pre-triage dell’ospedale di Cona: un video girato per  sottolineare la ‘tranquillita” della situazione sanitaria.  Fabbri, come riportato dalle pagine locali de Il Resto del  Carlino e pubblicato oggi sul suo profilo Facebook, fa sapere  che chiedera’ “sicuramente la chiusura della pagina, perche’ oltre  a diffondere falsita’ sul nostro ospedale, riprende anche lo  stesso nome del progetto che abbiamo scelto per promuovere  bellezza e positivita’ della nostra citta'”. ‘Ferrara Ri-Nasce’,  infatti, richiama l’iniziativa ‘Ferrara Rinasce’ che il Comune  ha intrapreso per il rilancio del sistema locale. “Questo non e’  il momento di giocare a fare i complottisti o di far propaganda.  Ve l’ho detto piu’ di una volta – scrive Fabbri – per affrontare  al meglio questa situazione serve lucidita’. Il Covid c’e’, gli  ospedali su tutto il territorio nazionale sono in sofferenza e  anche il nostro lavora incessantemente per continuare ad erogare  al meglio tutti i servizi”, sottolinea il sindaco ferrarese.  (ANSA).       Y2C-AG  12-NOV-20 13:07 NNNN – – – – – – – – – – – – – – – – – – – –  z ANSA MARCHE, giovedì 12 novembre 2020 Covid: tutti i dipendenti Comune Fabriano in smart working  ZCZC7020/SXR  OAN20317011735_SXR_QBKM  R CRO S43 QBKM  Covid: tutti i dipendenti Comune Fabriano in smart working  Un dipendente positivo, misura preventiva per una settimana     (ANSA) – FABRIANO (ANCONA), 12 NOV – I dipendenti comunali di  Fabriano (Ancona) lavoreranno in smart working almeno fino alla  prossima settimana. La decisione e’ stata presa dal sindaco,  Gabriele Santarelli, dopo che e’ stata accertata la positivita’ al  coronavirus di un dipendente, al momento asintomatico. “Il  nostro dipendente e’ stato in servizio fino a giovedi’ scorso e la  situazione e’ sotto controllo anche perche’ lavorava da solo in  ufficio e non ha avuto contatti stretti tanto che Asur non ha  disposto il tampone di controllo per gli altri della struttura.  Pratica che, comunque, abbiamo deciso di fare per una  precauzione in piu'”, spiega il primo cittadino fabrianese. Ieri  e’ stata fatta la sanificazione degli uffici. “Abbiamo iniziato a  consegnare ai dipendenti i computer portatili che abbiamo  acquistato. Gli uffici – conclude il sindaco – sono  raggiungibili via telefono e via email”. (ANSA).       YUX-ME  12-NOV-20 13:08 NNNN – – – – – – – – – – – – – – – – – – – –  ANSA NAZIONALE, giovedì 12 novembre 2020 Nonostante covid, 160mila ingressi alle Grotte di Frasassi  ZCZC7288/SXB  XIC20317011815_SXB_QBXB  R SPE S0B QBXB  Nonostante covid, 160mila ingressi alle Grotte di Frasassi  Incassati 2,5 milioni di euro, bilancio messo in sicurezza     (ANSA) – GENGA (ANCONA), 12 NOV – Nonostante la pandemia da  coronavirus, e’ stata raggiunta la soglia dei 160mila ingressi  alle Grotte di Frasassi di Genga (Ancona). Un traguardo  raggiunto grazie a scelte strategiche e misure tempestive  approntate dal Consiglio di Amministrazione del Consorzio che  gestisce il sito ipogeo di concerto con il Comune, con una  stretta inevitabile sul personale, la riapertura immediata il 18  maggio e una decisiva accelerata sul fronte della comunicazione  online e offline. Gli ingressi e una doverosa spending review  hanno messo in sicurezza il bilancio, con un incasso pari a 2,5  milioni di euro. Una situazione che permette al’ente di  progettare, nel 2021, la ricorrenza storica dei 50 anni dalla  scoperta delle Grotte. “Grazie all’ottimo rapporto di  collaborazione con la Regione Marche abbiamo ottenuto un  risultato importante, cioe’ l’inserimento nelle aree di interesse  turistico della Regione Marche. Un passo decisivo per elevare il  nostro territorio a volano turistico di interesse nazionale. E i  numeri finora confermati ne sono una prova”, dice il sindaco di  Genga, Marco Filipponi. (ANSA).       YUX-ME  12-NOV-20 13:30 NNNN – – – – – – – – – – – – – – – – – – – –  ADN Kronos, giovedì 12 novembre 2020 CORONAVIRUS: SINDACO FIUMICINO, ‘NO EMERGENZA LEGATA A SCUOLA, DAL COC PIANO PER IL WEEKEND’ =  ADN0864 7 CRO 0 ADN CRO RLA        CORONAVIRUS: SINDACO FIUMICINO, ‘NO EMERGENZA LEGATA A SCUOLA, DAL COC PIANO PER IL WEEKEND’ =        Fiumicino, 12 nov. (Adnkronos) – Si è tenuta questa mattina una   riunione del Coc convocata dal sindaco Montino per fare il punto   sull’emergenza coronavirus. Erano presenti la Polizia Locale, la   Protezione civile, la Polizia di Stato, l’Esercito, la Guardia   Costiera, la Guardia di Finanza, il delegato alla Sicurezza e i   dirigenti di tutte le aree del Comune.        “La situazione a Fiumicino è omogenea in tutte le località del Comune   – ha spiegato il sindaco -, non ci sono aree più colpite di altre in   termini percentuali né, tanto meno, zone franche. Dobbiamo rilevare   che non c’è un’emergenza legata alla scuola: i casi che riguardano   minorenni sono circa l’8% del totale, infatti”.        “La quota maggiore di positivi si concentra nella fascia dai 30 ai 65   anni: circa il 70% – ha proseguito Montino -. Quello che registriamo è  che i problemi maggiori si riscontrano in giorni e luoghi precisi. Sto  parlando del fine settimana nei parchi, su via di Torre Clementina e   sui lungomare. È una situazione che riguarda tutto il litorale e che,   in queste ore, sarà valutata anche dal Comitato provinciale per   l’ordine e la sicurezza”. (segue)        (Cro/Adnkronos)  ISSN 2465 – 1222  12-NOV-20 13:33  NNNN – – – – – – – – – – – – – – – – – – – –  ADN Kronos, giovedì 12 novembre 2020 CORONAVIRUS: SINDACO FIUMICINO, ‘NO EMERGENZA LEGATA A SCUOLA, DAL COC PIANO PER IL WEEKEND’ (2) =  ADN0865 7 CRO 0 ADN CRO RLA        CORONAVIRUS: SINDACO FIUMICINO, ‘NO EMERGENZA LEGATA A SCUOLA, DAL COC PIANO PER IL WEEKEND’ (2) =        (Adnkronos) – “Con le altre autorità abbiamo concordato di   intensificare il più possibile i controlli in queste aree soprattutto   il sabato e la domenica – ha sottolineato Montino – sia di pattuglie   sia di volontari. È un lavoro impopolare, sicuramente, ma è necessario  farlo richiamando tutte e tutti al rispetto delle regole specialmente   sull’uso corretto della mascherina e sul distanziamento e, se   necessario, multando chi le trasgredisce”.        “Inoltre ho chiesto di fare un lavoro di sensibilizzazione sui   ristoratori, i negozianti e i gestori di locali perché collaborino con  le forze dell’ordine per limitare gli assembramenti che si creano   fuori da ristoranti, bar, pasticcerie e negozi – ha concluso -.   Cerchiamo di evitare di prendere misure più restrittive di quelle già   adottate perché capiamo che le persone sono stanche e hanno bisogno di  quel minimo di socialità possibile in questa fase. Per questo serve,   però, la collaborazione di tutte e tutti: dell’amministrazione, delle   forze dell’ordine, dei commercianti, ma anche delle cittadine e dei   cittadini. La settimana prossima tireremo le somme del weekend e   valuteremo la situazione”.        (Cro/Adnkronos)  ISSN 2465 – 1222  12-NOV-20 13:33  NNNN – – – – – – – – – – – – – – – – – – – –  ANSA NAZIONALE, giovedì 12 novembre 2020 Covid: de Magistris a Conte, aspettiamo ancora risorse  ZCZC7380/SXA  XCI20317011842_SXA_QBXB  R CRO S0A QBXB  Covid: de Magistris a Conte, aspettiamo ancora risorse  Grave se non si tutelasse salute perche’ non ci sono soldi     (ANSA) – NAPOLI, 12 NOV – ”Chiedo a Conte che nel momento in  cui ci sia una mano che toglie ve ne sia un’altra che mette.  Siamo ancora in attesa di quelle risorse necessarie per aiutare  le persone in difficolta’. Non vorrei credere che non si arrivi a  tutelare la salute perche’ non sia ha la possibilita’ di ristorare  economicamente il popolo e si tema nuovamente che esploda  l’esasperazione sociale. Se fosse cosi’ sarebbe molto grave”.  Cosi’ il sindaco di Napoli, Luigi de Magistris, in merito alla  situazione della Campania che al momento resta in zona gialla in  attesa del monitoraggio settimanale.     ”Tutti avevamo previsto un autunno caldo dal punto di vista  sociale ed economico – ha aggiunto il primo cittadino partenopeo  – e quindi questo e’ il momento di assumersi le responsabilita’ e  non di far vedere che si mandano i carri armati. Questo e’ il  momento di tutelare la salute di tutti e di stare vicino ai  cittadini dal punto di vista sociale ed economico: questa e’ la  risposta che un Governo forte deve dare”. (ANSA).       YKN-PTR  12-NOV-20 13:36 NNNN – – – – – – – – – – – – – – – – – – – –  z ANSA CAMPANIA, giovedì 12 novembre 2020 Covid: sindaco Napoli a lavoro su ordinanza  ZCZC7526/SXR  XCI20317011902_SXR_QBXO  R CRO S44 QBXO  Covid: sindaco Napoli a lavoro su ordinanza  Provvedimento atteso per domani     (ANSA) – NAPOLI, 12 NOV – Il sindaco di Napoli, Luigi de  Magistirs, con la sua giunta e con gli uffici sta lavorando alla  predisposizione dell’ordinanza, annunciata due giorni fa, con  cui si punta a contenere la diffusione del coronavirus in citta’.  Si trattera’ – come riferito dallo stesso sindaco – di un  ”provvedimento ampio” e per il quale de Magistris ha chiesto  ”una vasta istruttoria” al Comitato provinciale per l’Ordine e  la sicurezza. Istruttoria che e’ gia’ pervenuta sulla scrivania  del primo cittadino. Il provvedimento sara’ adottato nella  giornata di domani, venerdi’ 13 novembre. (ANSA).       YKN-TOR  12-NOV-20 13:50 NNNN – – – – – – – – – – – – – – – – – – – –  z ANSA PUGLIA, giovedì 12 novembre 2020 Covid: focolaio in seconda Rssa nel Barese, 48 positivi  ZCZC7663/SXR  XCI20317011946_SXR_QBKP  R CRO S44 QBKP  Covid: focolaio in seconda Rssa nel Barese, 48 positivi  A Corato, ieri individuati 75 casi in altra struttura     (ANSA) – BARI, 12 NOV – In una seconda Residenza  sociosanitaria di Corato (Bari) e’ stato accertato nelle ultime  ore un focolaio di contagi da Covid. Si tratta della  ‘Regeneretion Home’ dove sono stati individuati 48 positivi, 38  asintomatici tra gli ospiti, e 10 contagi tra il personale. Lo  rende noto il sindaco Corrado Nicola De Benedittis. Ieri, in  un’altra Rssa della stessa citta’, ‘Casa Alberta’, erano stati  accertati 75 contagi, 56 pazienti sui 66 ospiti della struttura,  e 19 dei 60 operatori.     Per quanto riguarda i pazienti di ‘Casa Alberta’, “cinque  sono sintomatici e altri tre ospiti sono ancora in attesa  dell’esito del tampone” spiega il sindaco ricordando che  inizialmente gli ospiti erano 68 ma “due purtroppo sono deceduti  per Covid”.  Il sindaco si dice “vicino alle due Rssa colpite dal virus e  augura agli ospiti e al personale pronta guarigione”. (ANSA).       YB2-CML  12-NOV-20 13:57 NNNN – – – – – – – – – – – – – – – – – – – –  Italpress, giovedì 12 novembre 2020 CORONAVIRUS: NARDELLA “GOVERNO AFFRONTI QUESTIONE TURISMO”  ZCZC IPN 347  POL –/T   CORONAVIRUS: NARDELLA “GOVERNO AFFRONTI QUESTIONE TURISMO”  FIRENZE (ITALPRESS) – “Io credo che il governo dovra’ prendere  presto in esame, la legge di stabilita’ non basta, il grande tema  dell’impatto economico della riduzione del turismo”. Lo ha detto  il sindaco Dario Nardella ospite di ‘Omnibus’ su ‘La 7′. “Credo  che, da quello che mi dicono gli operatori della mia citta’, i  primi flussi consistenti di turismo avverranno dall’estate in poi  ma noi non recupereremo assolutamente il 2021, se siamo bravi  recupereremo nel 2022-ha aggiunto Dario Nardella-. Il 2021 sara’ un  anno difficilissimo anche per le casse dei comuni. Noi ci stiamo  gia’ apprestando a fare il bilancio preventivo 2021 e come imposta  soggiorno ci manteniamo prudenti ma siamo ad un quarto, un quinto  delle previsioni rispetto al consuntivo 2019”.  (ITALPRESS) – (SEGUE).  fil/com  12-Nov-20 14:03  NNNN – – – – – – – – – – – – – – – – – – – –  Dire Sociale, giovedì 12 novembre 2020 COVID. BARI, A CORATO FOCOLAIO IN UNA SECONDA RSSA: 48 CONTAGIATI  DRS0211 3 LAV  0 DRS / WLF    COVID. BARI, A CORATO FOCOLAIO IN UNA SECONDA RSSA: 48 CONTAGIATI  SINDACO: “TENIAMO DURO”. A “REGENERETION HOME” 38 DEGENTI E 10 OPERATORI  (DIRE) Bari, 12 nov. – C’e’ una seconda Rssa a Corato (Ba) in cui  si e’ sviluppato un focolaio provocato dal coronavrius. Si tratta  della “Regeneretion home” in cui 38 degenti e 10 operatori  sanitari sono risultati contagiati.      Ieri, nella residenza “Casa Alberta” i contagi accertati sono  stati 75. Il sindaco Corrado Debenedittis si dice “vicino alle  strutture e augura a tutti una pronta guarigione”.    (Adp/Dire)  14:03 12-11-20  NNNN – – – – – – – – – – – – – – – – – – – –  Italpress, giovedì 12 novembre 2020 CORONAVIRUS: SARDINE ANNULLANO INIZIATIVA BOLOGNA  ZCZC IPN 357  POL –/T   CORONAVIRUS: SARDINE ANNULLANO INIZIATIVA BOLOGNA  BOLOGNA (ITALPRESS) – “Alla luce dell’ordinanza del sindaco di  Bologna, Virginio Merola, e’ nostro dovere annullare la raccolta  fisica delle lettere in Piazza Maggiore. La salute pubblica non e’  un bene negoziabile, il rispetto delle regole neanche. Un altro  bene non negoziabile e’ la comunita’ e la sua coesione”. Lo  annuncia  il movimento delle Sardine all’indomani della nuova disposizione  che vieta da oggi l’utilizzo delle piazze e delle strade del  centro storico per ogni tipo di manifestazione, iniziativa ed  evento. La decisione delle Sardine arriva all’indomani anche del  botta e risposta con la capogruppo in Regione del M5S Silvia  Piccinini che aveva definito “un gesto da irresponsabili”  l’iniziativa ‘6000 caratteri’ organizzata per sabato 14 novembre  nella piazza che aveva visto la nascita del movimento un anno fa.   (ITALPRESS) – (SEGUE).  cin/fil/red  12-Nov-20 14:06  NNNN – – – – – – – – – – – – – – – – – – – –  AGI, giovedì 12 novembre 2020 Covid: 136 ricoverati nel ragusano, polemiche su chiusura scuole =  AGI0506 3 CRO 0 R01 /  Covid: 136 ricoverati nel ragusano, polemiche su chiusura scuole =  (AGI) – Ragusa, 12 nov.- Sono 136 i ricoverati oggi in provincia  di Ragusa per Covid 19, ieri erano 125. Ma la polemica che sta  prendendo piede a Ragusa citta’, riguarda la chiusura o meno  delle scuole e al centro della stessa il sindaco Giuseppe Cassi’  che oggi ha postato un virgolettato del premier Conte che  recita: “No a iniziative improvvide da singoli enti locali ma un  piano basato su rilevazioni scientifiche. Iniziative in  contrasto con le norme nazionali, sono da considerarsi a tutti  gli effetti illegittime”. Politicamente il sindaco di Ragusa  attacca frotalmente M5S e Pd “sostenitori di Conte a livello  nazionale” che a Ragusa, “chiedono di ‘disobbedire’ al governo,  di prendere provvedimenti che sarebbero illegittimi, su tutti la  chiusura delle scuole. E cio’ pur in vigenza di norme che ne  ribadiscono la apertura, ad eccezione delle superiori gia’ da un  paio di settimane in DAD”. (AGI)Rg3/Fab (Segue)  121427 NOV 20  NNNN – – – – – – – – – – – – – – – – – – – –  Italpress, giovedì 12 novembre 2020 CORONAVIRUS: A PALERMO SCATTA DIVIETO DI STAZIONAMENTO-2-  ZCZC IPN 409  CRO –/T   CORONAVIRUS: A PALERMO SCATTA DIVIETO DI STAZIONAMENTO-2-  In tali aree costiere e’ comunque salva la specifica disciplina  delle strettamente aree portuali.  Secondo l’ordinanza firmata nei giorni scorsi dal sindaco Leoluca  Orlando, che ha validita’ fino al 3 dicembre prossimo, “e’  comunque fatta salva la possibilita’ di solo attraversamento e di  accesso e deflusso agli esercizi commerciali legittimamente aperti  e tutte le altre attivita’ consentite dal Dpcm nonche’ alle  abitazioni private, avendo cura in ogni caso di rispettare il  distanziamento interpersonale di almeno un metro e l’utilizzo dei  dispositivi di sicurezza personali con le modalita’ e condizioni  previste dall’articolo 1 del Dpcm, dando altresi’ atto che nelle  attivita’ consentire nel Dpcm, ivi comprese le attivita’  scolastiche, vanno rigorosamente osservate da parte degli organi  competenti le prescrizioni contenute nei relativi protocolli di  sicurezza”.  (ITALPRESS).  vbo/r  12-Nov-20 14:29  NNNN – – – – – – – – – – – – – – – – – – – –  AGI, giovedì 12 novembre 2020 Covid: sindaco Ferrara, ok nuove misure ma garantire ristori =  AGI0557 3 CRO 0 R01 /  Covid: sindaco Ferrara, ok nuove misure ma garantire ristori =  (AGI) – Ferrara, 12 nov. – “La Regione vara nuove norme per  evitare la zona arancione: bene l’impianto, condiviso anche con  Veneto e Friuli, ma e’ necessario garantire ristori a chi dovra’  fare ancora sacrifici”. Cosi’ il sindaco di Ferrara, Alan  Fabbri, commenta la nuova ordinanza anti-assembramenti firmata  dal presidente della Regione Emilia Romagna, Stefano Bonaccini  che dispone tra le altre cose la chiusura di tutti i negozi nei  giorni festivi con l’eccezione di farmacie, parafarmacie, generi  alimentari, tabaccherie ed edicole.(AGI)bo1/chc (Segue)  121453 NOV 20  NNNN – – – – – – – – – – – – – – – – – – – –  AGI, giovedì 12 novembre 2020 Covid: sindaco Ferrara, ok nuove misure ma garantire ristori (2)=  AGI0558 3 CRO 0 R01 /  Covid: sindaco Ferrara, ok nuove misure ma garantire ristori (2)=  (AGI) – Ferrara, 12 nov. –  “Questa mattina ho incontrato – ha  detto Fabbri – insieme ai colleghi sindaci dei capoluoghi di  provincia, il presidente della Regione, Stefano Bonaccini, per  un confronto sulle linee guida della nuova ordinanza regionale  relativa all’emergenza sanitaria. Il documento prevede alcune  misure restrittive volte ad evitare i fenomeni di assembramento  e ad abbassare il livello dei contagi. L’obiettivo, condiviso da  tutti, e’ evitare che l’Emilia Romagna nei prossimi giorni cambi  colore, diventando zona arancione o addirittura rossa, per  decisione del governo”. Secondo il sindaco leghista e’ poi  “fondamentale che la Regione Emilia Romagna preveda e garantisca  fin da subito i ristori economici per le attivita’ e le imprese  interessate dalle nuove limitazioni. Questo punto e’ di primaria  importanza e non va rimandato”. (AGI)bo1/chc  121453 NOV 20  NNNN – – – – – – – – – – – – – – – – – – – –  ANSA NAZIONALE, giovedì 12 novembre 2020 Covid: a Salerno si va verso ulteriori chiusure  ZCZC8297/SXB  XCI20317012154_SXB_QBXB  R CRO S0B QBXB  Covid: a Salerno si va verso ulteriori chiusure  Al via servizio di assistenza scolastica per alunni disabili     (ANSA) – SALERNO, 12 NOV – A Salerno si va verso la chiusura  di ulteriori luoghi di ritrovo che possono generare, in alcuni  orari, momenti di assembramento. Anche di questo si e’ discusso  ieri, nel corso del Comitato provinciale per l’Ordine e la  Sicurezza Pubblica, facendo il punto sull’andamento  dell’epidemia in provincia. Il sindaco di Salerno Vincenzo  Napoli, che gia’ dalla scorsa settimana ha disposto la chiusura  del Lungomare e della Villa Comunale nei weekend, “nella  riunione di ieri – si legge nella nota diramata dalla Prefettura  – ha preannunciato la chiusura di ulteriori punti di  aggregazione – Piazza Abate Conforti e Piazza San Francesco –  per limitare il piu’ possibile la diffusione del contagio”.  Intanto, l’amministrazione comunale di Salerno, con i settori  Politiche Sociali e Istruzione, ha avviato il servizio di  assistenza specialistica scolastica per alunni e studenti con  disabilita’ delle scuole dell’infanzia, primarie e secondarie di  I grado. Fortemente sostenuto dall’assessore all’Istruzione Eva  Avossa, sara’ attuato tramite il sistema dei voucher, attraverso  il quale gli aventi diritto alle prestazioni possono scegliere  da un catalogo degli organismi accreditati le cooperative o  associazioni che erogano tale tipologia di servizio. Da oggi,  invece, e’ operativa, a Salerno, l’Unita’ Speciale di Continuita’  Assistenziale (Usca), che ha sede alla piscina comunale Vigor di  via Allende.  La struttura si avvale della collaborazione dell’Esercito che  mette a disposizione personale medico, infermieristico e di  supporto e svolgera’ attivita’ di drive-in per i tamponi,  allestito all’ingresso dell’area. Il servizio sara’ attivo dal  lunedi’ al venerdi’ dalle ore 8 alle 14 (su prenotazione da parte  dei medici di base o dell’Unita’ operativa di Prevenzione  Collettiva).  L’Usca sara’ presente con personale Asl e servira’ a monitorare i  pazienti sia asintomatici che sintomatici disposti in isolamento  domiciliare. Saranno almeno dieci i medici (in turnazione)  impegnati sia nella struttura di via Allende che nelle visite  domiciliari. L’Usca sara’ attiva tutti il giorni (lunedi’ –  domenica) dalle ore 8 alle ore 20. (ANSA).       Y8W-PTR  12-NOV-20 14:54 NNNN – – – – – – – – – – – – – – – – – – – –  Italpress, giovedì 12 novembre 2020 CDP: IN DUE ANNI MOBILITATI 260 MLN PER ENTI PUGLIA, BASILICATA E…-3-  ZCZC IPN 509  ECO –/T   CDP: IN DUE ANNI MOBILITATI 260 MLN PER ENTI PUGLIA, BASILICATA E…-3-  Si parte da Puglia, Basilicata e Molise, territori su cui si  concentra il webinar “Spazio PA-Bari” tenutosi oggi online con la  partecipazione, fra gli altri, anche del sindaco di Bari e  presidente Anci Antonio Decaro, del sindaco di Polignano a Mare e  presidente ANCI Puglia Domenico Vitto, del vicedirettore generale  di CDP Paolo Calcagnini e del Responsabile Divisione CDP  Infrastrutture e PA Tommaso Sabato.  (ITALPRESS).  fsc/com  12-Nov-20 15:03  NNNN – – – – – – – – – – – – – – – – – – – –  z ANSA SICILIA, giovedì 12 novembre 2020 Covid: primo morto a Ravanusa, sindaco raccomanda prudenza  ZCZC8486/SXR  OPA20317012226_SXR_QBKS  R CRO S45 QBKS  Covid: primo morto a Ravanusa, sindaco raccomanda prudenza     (ANSA) – AGRIGENTO, 12 NOV – Un settantaduenne di Ravanusa  (Ag) e’ morto all’ospedale San Giovanni di Dio di Agrigento in  seguito alla complicazione del quadro clinico dovuto al  Covid-19. E’ il primo morto dall’inizio della pandemia per la  comunita’ di circa 12 mila abitanti guidata dal sindaco Carmelo  D’Angelo:  “Non sottovalutiamo il coronavirus – ha detto – . Lo  dobbiamo prima di tutto alle persone piu’ fragili. Una vita e’  sempre una vita, al di la’ delle patologie pregresse e dell’eta'”.  (ANSA).       YXW-TE  12-NOV-20 15:10 NNNN – – – – – – – – – – – – – – – – – – – –  ADN Kronos, giovedì 12 novembre 2020 CORONAVIRUS: VERONA, DIVIETO DI STAZIONARE IN PIAZZE E STRADE DEL CENTRO =  ADN1121 7 CRO 0 ADN CRO NAZ RVE        CORONAVIRUS: VERONA, DIVIETO DI STAZIONARE IN PIAZZE E STRADE DEL CENTRO =        Verona, 12 nov. (Adnkronos) – Prorogata fino al 23 novembre   l’ordinanza del sindaco di Verona, Federico Sboarina che prevede   misure restrittive mirate anti assembramento, tra cui la chiusura o il  divieto di stazionamento in alcune strade e piazze. Al fine di   limitare il rischio di contagio, infatti, il provvedimento, che era in  scadenza, resta valido per altri 10 giorni, in quelle zone della città  dove si sono verificate violazioni all’obbligo di distanziamento   sociale. Per il contrasto ai luoghi dell’assembramento, l’ordinanza   prevede tre tipi di misure: divieto di accesso, divieto di   stazionamento e divieto di utilizzo delle panchine.        Divieto di accesso pedoni. Tutti i giorni, dalle ore 16 alle 6, non è   possibile accedere ai giardini di Riva San Lorenzo e al parco giochi   di via Cesare Abba; chiusura h24, invece, per piazza Castelvecchio, su  cui possono transitare/sostare solo i pedoni diretti ai numeri civici   della medesima piazza o chi è in attesa alla fermata dell’autobus.   Divieto di stazionamento con possibilità di transito ma non di   assembramento. Tutti i giorni h24 sulle scalinate della Gran Guardia e  di palazzo Barbieri (presenti in piazza Bra e nelle laterali piazzetta  Municipio e via degli Alpini); in piazza Pasque Veronesi; lungo le   alzaie del fiume Adige; nell’area parcheggio via Bassetti a Porta   Vescovo.        Tutti i giorni dalle ore 16 alle 6 in zona Arsenale, ossia ai giardini  Sandro Pertini, in piazza Sacco e Vanzetti e nell’area della vasca; in  piazza San Nicolò e nell’area antistante la chiesa, ad eccezione di   chi vi si reca; nei giardini di via Volturno. Tutti i giorni dalle ore  18 alle 6 in piazza del Popolo. (segue)        (Red-Dac/Adnkronos)  ISSN 2465 – 1222  12-NOV-20 15:11  NNNN – – – – – – – – – – – – – – – – – – – –  ADN Kronos, giovedì 12 novembre 2020 CORONAVIRUS: VERONA, DIVIETO DI STAZIONARE IN PIAZZE E STRADE DEL CENTRO (2) =  ADN1122 7 CRO 0 ADN CRO NAZ RVE        CORONAVIRUS: VERONA, DIVIETO DI STAZIONARE IN PIAZZE E STRADE DEL CENTRO (2) =        (Adnkronos) – Divieto di utilizzo delle panchine. Dal lunedì al sabato  h24 in piazza Libero Vinco. Tutti i giorni dalle ore 16 alle 6, in   piazza Cittadella. Tutti i giorni dalle 18 alle 6, in piazza Pradaval.  Le violazioni comportano sanzioni da 400 a 1.000 euro.        “E’ un momento delicato e di massima allerta, ecco perché ho deciso di  prorogare l’ordinanza – spiega il sindaco Federico Sboarina -. Ogni   azione serve a contrastare in tutti i modi la diffusione del virus. Da  settimane siamo tutti impegnati nell’opera di controllo anti   assembramenti, molte sono le iniziative messe in campo da tutte le   istituzioni, ma ciò che conta è anche il senso di responsabilità dei   cittadini. Queste misure specifiche sono una delle misure già in   vigore, ma è ovvio che, oltre alle restrizioni e ai controlli delle   Forze dell’Ordine, è necessario che ognuno faccia la propria parte.   Questo significa usare la mascherina, igienizzarsi le mani e mantenere  il distanziamento sociale, evitando i luoghi ad alto afflusso di   persone”.        (Red-Dac/Adnkronos)  ISSN 2465 – 1222  12-NOV-20 15:11  NNNN – – – – – – – – – – – – – – – – – – – –  AGI, giovedì 12 novembre 2020 Covid: focolaio in una Rsa del Barese, 48 positivi =  AGI0588 3 CRO 0 R01 /  Covid: focolaio in una Rsa del Barese, 48 positivi =  (AGI) – Bari, 12 nov. – Sono 48 le persone risultate positive al  covid 19 all’interno dell’Rsa “Regeneration Home” di Corato  (Bari). Dopo accurato screening da parte della Asl e’ stata  riscontrata la positivita’ su 38 ospiti, tutti asintomatici, e  10 operatori sanitari. Questo non e’ il primo caso in citta’:  gia’ nella serata di ieri si erano accertati 75 casi positivi  (56 degenti e 19 dipendenti) nell’Rsa “Casa Alberta”. Il sindaco  Corrado De Benedittis e’ “vicino alle due Rsa colpite dal virus”  e augura “agli ospiti e al personale pronta guarigione”.  (AGI)Ba2/Ros  121513 NOV 20  NNNN – – – – – – – – – – – – – – – – – – – –  AGI, giovedì 12 novembre 2020 Covid: focolaio in Rsa del Catanzarese, 19 positivi =  AGI0595 3 CRO 0 R01 /  Covid: focolaio in Rsa del Catanzarese, 19 positivi =  (AGI) – Catanzaro, 12 nov. – Nuovo focolaio all’interno di una  Residenza sanitaria assistenziale calabrese. Accade a  Botricello, centro della costa ionica Catanzarese, dove sono  risultati positivi al Covid-19 tredici ospiti della struttura e  sei dipendenti della Rsa “Sant’Anna”. Ieri i primi casi tra il  personale che hanno spinto la direzione della Rsa ad allargare i  controlli alle circa settanta persone che ruotano intorno alla  struttura. Gli esiti hanno evidenziato la positivita’ di tredici  anziani affetti da disabilita’ e sei dipendenti tra infermieri e  operatori sociosanitari. Nella cittadina ionica l’ultima  comunicazione ufficiale riporta 47 casi positivi su una  popolazione di circa cinquemila abitanti, oltre a circa 150  tamponi ancora da processare dopo uno screening tra la  popolazione studentesca. Anche per questo, il sindaco  Michelangelo Ciurleo ha chiesto all’Azienda sanitaria  provinciale di velocizzare i tempi per conoscere gli esiti dei  test. Infine, il poliambulatorio di Botricello dell’Azienda  sanitaria provinciale e’ stato chiuso al pubblico dopo la  positivita’ di un infermiere, residente a Crotone. Sono state  avviate tutte le iniziative necessarie per la tutela della  salute pubblica. (AGI)Cz1/Ros  121516 NOV 20  NNNN – – – – – – – – – – – – – – – – – – – –  ANSA NAZIONALE, giovedì 12 novembre 2020 Covid: 3 morti in pochi giorni,lockdown in paese del Nuorese  ZCZC8563/SXB  XCI20317012255_SXB_QBXB  R CRO S0B QBXB  Covid: 3 morti in pochi giorni,lockdown in paese del Nuorese  Ordinanza sindaco di Silanus valida fino al 18 novembre     (ANSA) – NUORO, 12 NOV – Silanus, paese di 2 mila abitanti in  provincia di Nuoro, e’ in lockdown. A deciderlo, dopo la crescita  dei contagi da Covid-19 e la terza vittima in pochi giorni, il  sindaco Gian Pietro Arca con un’ordinanza che restera’ in vigore  per una settimana.  Chiuse scuole, bar e ristoranti, mercati, uffici comunali  (con  servizi essenziali garantiti per appuntamento), cimitero,  dell’ecocentro e impianti sportivi. Sospese anche le attivita’ di  estetisti, parrucchieri, orologeria/oreficeria, fioristi al  dettaglio, commercio di abbigliamento e calzature. Stop anche  alle celebrazioni di messe, cerimonie civili e religiose,  compresi i funerali. Il rito funebre dovra’ dunque essere  celebrato direttamente al cimitero alla presenza dei soli  stretti familiari.     “E’ vietato ogni spostamento all’interno del comune di  Silanus, salvo che per quelli motivati da comprovate esigenze  lavorative, di studio, situazioni di necessita’ ovvero per motivi  di salute”, e’ scritto nell’ordinanza.     Per i servizi di ristorazione, e’ consentita la consegna a  domicilio. “Per uscire da tale grave situazione – spiega il  sindaco – e’ necessario che tutti noi collaboriamo, con spirito  di sacrificio e rispetto reciproco”. (ANSA).       YEO-FO  12-NOV-20 15:16 NNNN – – – – – – – – – – – – – – – – – – – –  Dire Sociale, giovedì 12 novembre 2020 COVID. SINDACO CATANZARO: POTENZIARE LABORATORI OSPEDALE PUGLIESE  DRS0274 3 LAV  0 DRS / WLF    COVID. SINDACO CATANZARO: POTENZIARE LABORATORI OSPEDALE PUGLIESE  ABRAMO: “PROCESSA TAMPONI ANCHE DI ALTRE PROVINCE”  (DIRE) Reggio Calabria, 12 nov. – “Per supportare il lavoro del  dipartimento di Prevenzione dell’Asp, che sta facendo il  possibile per risolvere le criticita’ nel tracciamento dei  contagi e nella comunicazione degli esiti dei tamponi, la  possibilita’ piu’ concreta e immediata e’ quella di potenziare la  strumentazione del reparto di Microbiologia del  Pugliese-Ciaccio”. Cosi’ il sindaco di Catanzaro Sergio Abramo  che aggiunge: “Devo infatti sottolineare che l’Azienda sanitaria,  tramite il commissario Luisa Latella, ha sempre garantito massima  disponibilita’ nel contrasto della lotta al Covid”.      “Allo stesso modo, non posso non evidenziare la grande mole di  lavoro a cui e’ sottoposto chi e’ in servizio nel reparto di  Microbiologia del Pugliese, la struttura che – conclude il  sindaco di Catanzaro – piu’ di ogni altra in questa regione,  processa i tamponi: nel nostro ospedale hub arrivano  quotidianamente migliaia di tamponi non solo da Catanzaro e  provincia, ma spesso anche da altri territori, da Reggio a  Cosenza, da Vibo Valentia a Crotone”.    (Mav/Dire)  15:25 12-11-20  NNNN – – – – – – – – – – – – – – – – – – – –  Dire Sociale, giovedì 12 novembre 2020 COVID. CATANZARO, LUDOTECHE CHIUSE FINO AL 28 NOVEMBRE  DRS0276 3 LAV  0 DRS / WLF    COVID. CATANZARO, LUDOTECHE CHIUSE FINO AL 28 NOVEMBRE  ORDINANZA SINDACO CHE SI AGGIUNGE A QUELLE PER SCUOLE ED ASILI  (DIRE) Reggio Calabria, 12 nov. – Il sindaco di Catanzaro Sergio  Abramo con una nuova ordinanza ha disposto, in via precauzionale,  la chiusura di tutte le ludoteche nel territorio comunale da oggi  12 novembre fino al 28 novembre prossimo.      Il provvedimento si aggiunge a quelli gia’ emessi riguardo  alla sospensione della didattica in presenza nelle scuole di ogni  ordine e grado e dell’attivita’ di asili nido pubblici e privati  della citta’.    (Com/Mav/Dire)  15:26 12-11-20  NNNN – – – – – – – – – – – – – – – – – – – –

 

BETTINI, Rischiamo la catastrofe, Il Tempo

DE MAGISTRIS, Il Foglio

DELLA LOGGIA, sulle regioni, Corriere

GENOVA CHIEDE VERITA’, Corriere

INQUINAMENTO, SONDAGGIO, Corriere Economia

LA STERZATA DELLE CITTA’, MAPPAMONDO, Corriere Economia

SI SGRETOLA L’ULTIMO DPCM, Domani

STRETTA NAZIONALE, CONTE DICE NO, Il Sole 24 Ore

STRETTA NELLE CITTA’, Corriere

VARIATI, Corriere Mezzogiorni

Precedente

ATTIVIAMO IL FUTURO – BANDA ULTRALARGA E 5G ANCONA, 18 NOVEMBRE 2020

Successivo

NASCE IL COORDINAMENTO DEI CONSIGLIERI REGIONALI RIFORMISTI DI ALI