INCENTIVI ANTIEVASIONE IMU E TARI AI DIPENDENTI COMUNALI ANCHE CON IL RENDICONTO APPROVATO DOPO IL 30 APRILE

Possono essere corrisposti gli incentivi economici a favore dei dipendenti comunali per le attività connesse al recupero dei tributi erariali (Imu e Tari) anche nell’ipotesi in cui l’approvazione del rendiconto è intervenuta successivamente al 30 aprile (ma comunque entro il termine prorogato dal legislatore con norma di carattere eccezionale), purché il bilancio di previsione sia stato approvato entro il 31 dicembre. È questa l’importante indicazione fornita dalla sezione regionale di controllo della Corte dei Conti della Lombardia con deliberazione n. 113/2020. da ntplusentilocaliedilizia.ilsole24ore.com

Corte dei Conti Lombardia, 113-2020

Precedente

INNOVAZIONE DIGITALE: LE NOVITÀ CONTENUTE NEL DECRETO SEMPLIFICAZIONI CONVERTITO IN LEGGE

Successivo

CONGEDO PARENTALE 2020: COS’È, COME FUNZIONA E COME RICHIEDERLO